Sexy Calendario ad Arezzo!

La notizia più carina della settimana, qui ad Arezzo, è quella del calendario sexy che alcune ex degenti/infermiere/diosacosaltro del reparto di cardiologia dell’ospedale per raccogliere fondi allo scopo di comprare macchinari, migliorare le strutture eccetera eccetera. Insomma, tutti soldi spesi a fin di bene. E bene fanno anche queste signorine a spogliarsi. I maschietti gioiranno per l’ennesima volta, anche se le signore che si spoglieranno non sono certo modelle professioniste, e magari qualche filo di cellulite ce l’hanno. Per ora hanno raccolto l’invito in quattro, per le quali sono previsti tre mesi (e quindi tre foto sexy) a testa, ma gli organizzatori della cosa sperano che vista la pubblicità fatta anche sui giornali qualche altra interessata a esibirsi e a fare un po’ di beneficenza si faccia avanti. Le quattro signorine vanno dai 25 ai 40 anni, sono avvenenti ma come dicevo prima non saranno mai delle miss. E la cosa è anche positiva. Vi immaginate se in un calendario per raccogliere fondi per il reparto di cardiologia apparissero delle bellezze… da infarto?

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.