Dylan Dog #256 – Il Feroce Takurr

Dylan Dog Il Feroce TakurrVoto: **

La Trama:

Lea Dunson, la bella cliente di turno, ingaggia Dylan Dog per indagare sulla morte dell’ex marito, Bertram Watkins. L’uomo, ucciso in circostanze misteriose, faceva parte di una fetta di umanità conosciuta come “i collezionisti”. Persone fanatiche di tutti gli oggetti: dai fumetti ai giocattoli, dalle locandine cinematografiche sino alle sorprese delle merendine. All’apparenza solo un innocuo passatempo, un gioco per adulti ancora un po’ bambini, ma al tempo stesso anche una gara mortale tra chi, pur di entrare in possesso di un raro oggetto del suo desiderio, sarebbe disposto persino a uccidere.
Il giudizio:Arriva in edicola con qualche giorno di anticipo Il Feroce Takurr, 256ma avventura del nostro investigatore dell’incubo preferito. Soggetto e sceneggiatura di Michele Medda, disegni di Franco Saudelli… beh, dovrebbe essere una garanzia di qualità! Invece in qualche modo sono uscito…straniato dalla lettura di queste 98 pagine.
Non che mi sia annoiato o che le abbia trovato brutto: Medda ha infarcito la storia di trovate divertenti, con un Groucho meno stantio del solite e alcune soluzioni sopra le righe, e Saudelli (pur se sottotono rispetto a recenti lavori) è sempre Saudelli… solo che in qualche modo questo sembra quasi uno spin-off rispetto alla serie regolare, un divertissement natalizio senza una vera continuità e senza l’assillo del rispetto delle regole della serie.

Il fumetto è diviso in due parti quasi divergenti tra loro, una giallo/horror e una tipicamente comica, e il legame è abbastanza labile. C’è in Medda una evidente voglia di presa in giro del mondo dei collezionisti e dei nerd che non sempre va a buon segno, e a dire il vero c’è anche qualche buco di sceneggiatura, che si risolve in un finale non all’altezza. Però c’è brio, si vede che Medda si è divertito a scrivere questo episodio e allora qualche leggerezza si può perdonare, c’è un Dylan Dog ironico che non si vede molto spesso, ci sono buoni dialoghi… insomma, ci sono tanti lati positivi quanti negativi.

Un Dylan Dog non riuscito, ma interessante.

Resta la sensazione che una storia del genere sarebbe stata meglio in uno speciale, ma visto che siamo sotto le feste va bene così 🙂

Info:
Edizioni: Sergio Bonelli Editore
Prezzo: € 2.70
Mensile, 96 pagg.

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.