Dexter

Dexter, serie tv americana prodotta dal canale Showtime dal 2006 e trasmessa da qualche mese in Italia su FoxCrime, è l’ulteriore dimostrazione della teoria che – ormai – le idee migliori non si vedono più al cinema, ma in televisione. Tratta dal romanzo La Mano Sinistra di Dio, di Jeff Lindsay, la serie parla di un poliziotto che lavora agli esami degli schizzi di sangue, Dexter Morgan appunto, che è però anche un serial killer. Un trauma patito da bambino ha lasciato in lui questa irrefrenabile ossessione per l’omicidio e il sangue, e solo la rigida educazione lasciatagli in eredità dal padre adottivo gli ha consentito quantomeno di dotarsi di un codice morale: Dexter uccide solo gli assassini seriali come lui, quantomeno quelli che un codice morale non ce l’hanno… come il killer del camion frigorifero, spietato assassino seriale di prostitute che con Dexter Morgan stringe una stretta relazione a distanza, e al quale verrà data la caccia per tutta la prima serie.

La prima cosa che colpisce in Dexter è il protagonista, Michael C. Hall, meglio conosciuto per la sua interpretazione di David Fisher nella serie Six Feet Under. Hall caratterizza in maniera eccezionale un personaggio a dir poco complesso, riuscendo a rendere perfettamente su video la sociopatia, il mondo di finzione autocreata, il contorto codice morale e la totale assenza di emozioni del protagonista. Il cast di supporto è solidissimamente all’altezza, la trama è avvincente e gli episodi girati benissimo. Tutto, a partire dalla splendida sigla di testa, è di livello elevatissimo, e non a caso Dexter è stato giudicato negli USA la terza miglior serie del 2006. Grazie anche al successo riscontrato tra il pubblico negli USA è in corso di trasmissione una seconda serie, fruibile sottotitolata in Italiano con metodi non troppo leciti… ma vedrete che presto Fox Crime trasmetterà anche questa, e i dvd non tarderanno troppo ad arrivare. Provate a seguirla, vedrete che vi conquisterà proprio come ha fatto con me.

I personaggi principali
Dexter Morgan (Michael C. Hall) è il protagonista della serie. Fidanzato amorevole, fratello perfetto, grande protagonista sul lavoro e simpatico a (quasi) tutti… peccato che non provi alcuna vera emozione, e che sia un serial killer. Un grave trauma infantile l’ha reso ossessionato dagli omicidi e dal sangue, e solo grazie al padre che gli ha imposto uno stretto codice morale non è ancora finito sulla sedia elettrica: lui sa nascondersi bene, e uccide solo gli altri serial killer. I cattivi, insomma.

Debra Morgan (Jennifer Carpenter) è la bella sorella adottiva di Dexter, e come lui lavora in polizia: da semplice agente, anche se presto verrà promossa detective. Carattere solare anche se con alcuni lati oscuri, Debra è sostenuta da quasi tutti alla stazione di polizia, e non le mancano gli ammiratori, anche se lei finirà per fidanzarsi con il chirurgo Rudy Cooper…

Harry Morgan (James Remar) è padre naturale di Debra e adottivo di Dexter, e all’inizio del telefilm è già morto da molti anni… ma ricopre un ruolo molto importante nei tantissimi flashback che delineano la storia di Dexter. E’ stato lui a dotare di un codice il figlio con tendenze assassine, anche a costo di trascurare in qualche modo la figlia naturale…

Rita Bennett (Julie Benz) è la fidanzata di Dexter, scelta accuratamente perchè… disturbata. Vittima di abusi da parte dell’ormai ex marito non riesce ad avere normali rapporti con l’altro senso, e si è rinchiusa in un suo mondo ideale dove continua a lottare solo per i due figli. Durante la serie il marito uscirà di prigione e tornerà a farsi vedere, creando non poche preoccupazioni e rischiando di distruggere ancora una volta il suo delicato equilibrio mentale.

James Doakes (Erik King) è un sergente della polizia di Miami che spesso lavora con Dexter e Debra, ma che ha rapporti molto diversi con ciascuno di loro… per Debra ha un’attrazione neanche troppo nascosta, mentre pare l’unico a nutrire fin dall’inizio sospetti su Dexter, sul suo modo di agire, di prendere le cose, sul suo essere apparentemente vuoto. Una costante minaccia per l’incolumità del protagonista.

Angel Batista (David Zayas) è un altro detective della polizia di Miami, e probabilmente si autodefinirebbe il migliore amico di Dexter, e anche se il suo affetto non è sinceramente ricambiato Angel è comunque stimato da tutti. Una sottotrama della serie parla dei suoi difficili rapporti con l’ex moglie, con la quale tenta continuamente di riallacciare i rapporti.

Maria Laguerta (Lauren Velez) è il Tenento del distretto dove lavorano Dexter e gli altri. Promossa nel ruolo più per motivi di razza e per fortunate circostanze che per merito, Maria ha molti atteggiamenti da prima donna, ma non è un cattivo poliziotto. E’ evidentemente attratta da Dexter, con il quale vorrebbe avere ben più che un normale rapporto lavorativo, mentre non così buone sono le relazioni con il Capitano della polizia…

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.