Lasciami Entrare (Alfredson, 2008)

Lasciami Entrare (Alfredson, 2008)

Svezia, 1982. Oskar, un dodicenne che abita alla periferia di Stoccolma, viene continuamente molestato dai suoi compagni di scuola e sogna di uccidere a coltellate il capetto di questi. Una notte dei nuovi inquilini arrivano nell’appartamento accanto al suo: un uomo e una ragazzina dodicenne di nome Eli, pallida e magra, che sembra non sentire il freddo. Eli e Oskar iniziano un rapporto di tenera amicizia, mentre la quiete del quartiere viene scossa da alcuni tremendi omicidi… Eli è una vampira?

Lasciami Entrare (Let the Right One In, o in originale Lat den Ratte Komma In) è stato definito da molto lo scorso anni “l’anti Twilight”. Qualche somiglianza? Si parla di vampiri, di amore tra un “mostro” e un umano, e i protagonisti sono ragazzini. Basta. E se sembra già tanto, il registro con cui è girato il film di Alfredson è davvero totalmente opposto al goticume modaiolo di Twilight… Lasciami Entrare è un film sulla preadolescenza e sul contrasto tra chi non vede l’ora di crescere e chi è incatenato per l’eternità in un corpo da fanciulla. Sull’amore che nasce anche a dodici anni e sul gelido, vacuo inverno della periferia di Stoccolma. Pur con qualche scena gore e con un rispetto quasi sacro della tradizione sui vampiri (Eli che non può entrare in una casa in cui non viene invitata, ad esempio) Lasciami Entrare non è un horror, ma un film romantico e “sospeso”, elegantissimo e poetico. Ed è, soprattutto, un film bellissimo.

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

1 Comment

  1. Trackback: John Ajvide Lindqvist – Lasciami Entrare

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.