David Ambrose – L’uomo che credeva di essere se stesso

David Ambrose – L’uomo che credeva di essere se stesso

Dopo qualche delusione finalmente la classica collana Urania ospita un romanzo moderno, ben scritto, appassionante. David Ambrose è uno scrittore e sceneggiatore inglese e questo è stato, nel 1993, il suo esordio. Il romanzo era già stato pubblicato in Italia dalla Meridiano Zero in una edizione ormai a quanto ne so introvabile, un’opera di recupero che fa piacere e che spero dia i suoi frutti.
La storia
Rick Hamilton è un giovane editore di successo, la sua azienda va a gonfie vele, sua moglie è bellissima e follemente innamorata, suo figlio uno splendido bambino. Ma qualcosa, ovviamente, è destinato ad andare storto. Durante un incontro con la banca per ottenere un finanziamento Rick ha un presentimento, prende l’auto e guida come un pazzo fino al luogo di un incidente. L’auto di sua moglie si è appena scontrata con un camion, il figlio, legato sul sedile posteriore, è illeso, ma lei è morta… Oppure no, è lei che è uscita illesa dall’auto, mentre il figlio è sparito nel nulla. Ma perché lei continua a sostenere che, semplicemente, suo figlio non è mai esistito? Forse Rick è impazzito?
Il giudizio
Il romanzo parte come un noir, vira a trasformarsi in ottimo romanzo di fantascienza sugli universi paralleli e infine si rivela come buonissimo lavoro quasi mainstream, nel senso più nobile del termine, scritto in stile molto cinematografico. Breve e ricco di dialoghi interiori, scelta stilistica non facile soprattutto se consideriamo che ambrose mantiene sempre il ritmo sostenuto e le vicende del suo protagonista appassionanti. Mi ha ricordato (bestemmia!) il giovane Richard Matheson, e questo è un gran complimento. L’unica pecca, se vogliamo, è una soluzione finale un po’ semplicistica, ma forse inevitabile per mantenere il libro fruibile a tutti i livelli. Lettura molto consigliata, e vediamo un po’ se riesco a trovare qualche altro suo romanzo…
logo

Related posts

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Luca

Luca

Visto che la narrazione popolare vuole che questo 2021 sia l'anno delle rivincite popolari in campo internazionale per l'Italia, aggiungiamo alla lista delle rivincite più comuni (Maneskin all'Eurofestival, nazionale di calcio agli europei, medaglie d'oro alle olimpiadi... tutte cose...

Nuova sezione video sul sito

Nuova sezione video sul sito

Forse avrete notato l'aggiunta in alto della nuova sezione "Spaghetti weird", che raccoglie i video del mio nuovo canale Youtube di cui vi ho parlato nell'ultimo articolo. Spero che così siano più facilmente raggiungibili. Nel video nuovo vi parlo di Mattanza, di Jack Sensolini e Luca...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.