2012 top 5: serie TV!

Il 2012 volge al termine, e come fanno molti mi sembra giusto chiuderlo con alcune classifiche per segnalare il mio personalissimo best of dell’anno. Viviamo in un periodo in cui il declino delle idee al cinema (sequel, remake e poco altro) coincide con un incredibile fiorire di serie tv che possono sfruttare budget sempre più alti, effetti speciali ormai all’altezza, una narrazione più ariosa ed attori che ormai hanno capito che i personaggi televisivi possono portare sicuramente più notorietà ma anche più grana di discrete parti al cinema. Il 2012, a dire il vero, non è stato all’altezza di alcuni tra gli ultimi anni, un po’ per il declino di alcune serie “storiche” (The Big Bang Theory, Skins, Dexter, Fringe), un po’ per dei flop terrificanti che hanno sicuramente fatto tremare molte emittenti americane (Revolution – sebbene gli ascolti siano discreti – 666 Park avenue, Elementary, Alcatraz, Last Resort….). Ma qualcosa, ovviamente, s’è salvato… per esempio…
5- Once Upon a Time
la serie con la bella Jennifer Morrison ci ha fatto vedere cosa potrebbe succedere in un mondo in cui tutte le fiabe sono vere. Diciamo la verità, Once Upon a Time non è tecnicamente all’altezza di molte altre, non ha le stesse eccellenze nella recitazione (fatto salvo Robert Carlyle che gigioneggia da par suo), è un po’ smielata ed infantile… ma è tra le più coinvolgenti dell’anno, e per questo si merita un posto nella top 5. Il finale della prima stagione le ha fatto sicuramente guadagnare dei punti.
4- American Horror Story
gli autori di Glee al lavoro su una serie che calca pesantemente la mano su ogni stereotipo dell’horror possibile ed immaginabile, con la giusta dose di cattivo gusto, sangue e budella, e un coraggio che mancava da troppo tempo nelle tv americane. Ci avreste creduto? Io assolutamente no, e ancor più per questo motivo sono rimasto piacevolmente sorpreso da American Horror Story. Un horror vero, che inquieta, un omaggio al genere, una galleria di personaggi di altissimo livello. La scelta poi di ripartire da capo con la seconda serie, cambiando totalmente ambientazione e quasi completamente set di personaggi, poteva sembrare commercialmente un suicidio… e invece…
3- House MD
che dire che ancora non sia stato detto sul Dr. House? Niente. Solo che è quasi incredibile che dopo 8 anni di trasmissione la serie abbia mantenuto un livello qualitativo così elevato. E soprattutto è incredibile che il finale sia riuscito a elevare in qualche modo il personaggio di House pur senza mai sputtanarlo. Son passati solo sei mesi, ma il dottore già ci manca… e l’unico sostituto che vedo all’orizzonte si fa desiderare un po’ troppo… vedi alla posizione n.1
2- The Game of Thrones
Provateci voi a portare in scena la più bella saga fantasy degli ultimi 30 anni, con una caterva di personaggi che solo per elencarla ci vorrebbe mezzo libro, personaggi amatissimi che muoiono all’improvviso, altri che cambiano, si evolvono e cambiano ancora, trame intricate che coinvolgono due continenti, sesso, puppe ignude ogni tre per due, sangue, nani, eunuchi, draghi e ancora puppe ignude (che comunque servono), omosessualità, puttane, dei antichi e (quasi) dimenticati. Provateci voi a fare una cosa del genere ed a mantenere un livello di fedeltà e di qualità tale, dai ghiacci della Barriera alle steppe di Khal Drogo, passando ovviamente per un oceano di puppe ignude. The Game of Thrones è un miracolo che dovrebbe avvenire più spesso. E che speriamo spinga George Martin a scrivere più in fretta questi stracazzo di ultimi libri. Ah, e poi c’è Tyrion Lannister.
1- Sherlock
se The Game of Thrones è un miracolo, Sherlock è tante cose. 1- la conferma che la tv in Inghilterra sa offrirci dei capolavori con un centesimo del budget degli americani.  Forse per merito anche di… 2- attori incredibili. Non a caso Benedict Cumberbatch (Sherlock) e Martin Freeman (Watson) sono stati presi per Lo Hobbit… con Freeman nella parte del titolo 🙂 3- una eccitante riscrittura moderna di un classico, che fa impallidire l’americanissimo Elementary e Lucy Liu totalmente fuori parte come Watson. 4- La scoperta di un arcinemico da manuale, Moriarty, perfetto contraltare di uno Sherlock fuori di testa, talmente superiore agli altri da risultare irritante, persino troppo anche per lo spettatore… proprio come succedeva con i migliori episodi del Dr. House. Da recuperare A-S-S-O-L-U-T-A-M-E-N-T-E! Però cazzo… tre episodi all’anno…
Fuori classifica: The Walking Dead. Sono rimasto indietrissimo e la devo recuperare, ma altrimenti sarebbe stata sicuramente tra la posizione 3 e la 5, spingendo fuori dalla top 5 Once Upon a Time. Stesso ragionamento vale per Breaking Bad, che poteva spingersi anche più in su.
Recupero dell’anno: I Sopranos. Favolosa serie made in HBO, con un livello di recitazione immenso e una profondità che raramente si vede in tv. Mi sto procurando la quarta serie… seguirà un post più approfondito, ma per quello vi do appuntamento al 2013 🙂

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

Novità succulente Questa settimana viva l'Inghilterra! Cominciamo con una nuova serie del network ITV, che ha come protagonista Martin Freeman. Ok, sono molto interessato! A Confession racconta la storia vera dell'omicidio di Sian O'Callaghan, con il protagonista - detective...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 02/09/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 02/09/2019

Novità succulente A volte il nome giusto conta moltissimo: ecco perché sono stato immediatamente attratto da On Becoming a God in Central Florida, nuova serie su Showtime con Kirsten Dunst. La protagonista è una lavoratrice a salario minimo che progetta nel dettaglio la sua...

3 Comments

  1. Noctulis 28 December 2012
    Rispondi

    Assolutamente d'accordo sullo Sherlock al primo posto! Ti consiglierei anche Leverage, se ti capita ne vale assai…

  2. Marco Goi – Cannibal Kid 28 December 2012
    Rispondi

    bella top 5!

    a questo punto ti consiglio anche homeland, che è la serie migliore degli ultimi 2 anni

  3. michele 28 December 2012
    Rispondi

    Mi procurerò sia Leverage che Homeland… la seconda è già in lista a dire il vero 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.