La recensione-sfida del sabato: UNKNOWN MORTAL ORCHESTRA – II

La recensione-sfida del sabato: UNKNOWN MORTAL ORCHESTRA – II

Le recensioni che si trovano in giro di questo disco parlano di tutto tranne che di musica. Ruban Nielson, chitarrista-mastermind della band e “uno dei musicisti più influenti della Nuova Zelanda” (come se ci fossero altri musicisti in Nuova Zelanda, andiamo) ha un tatuaggio di un occhio sul suo chakra del collo, ha vissuto in uno yurt con sua moglie e i suoi due bambini… in Oregon, non in Mongolia, ha firmato un contratto discografico su un fazzolettino di un bar e ha composto gran parte di questo disco su pezzetti suonati al telefono.
Si sente, visto che la qualità è questa.
La Sara sostiene che gli Unknown Mortal Orchestra sembrano i Beatles che suonano come i Nirvana. Aggiungerei io, ma con la capacità compositiva dei Baustelle.
Il tizio prima aveva un gruppo punk, i Mint Chicks, trasferitisi negli USA per seguire il sogno. Ma non ha avuto successo, chissà come mai. Tralaltro sono rimasto convinto per giorni che invece che Mint Chicks si chiamassero Mint Cocks, sarebbe stato un nome molto più figo! Secondo me con quello avrebbero sfondato.
BONUS: volete scoprire anche voi cosa si trova cercando “mint cocks” su google immagini? So che lo volete.
Come dite, volete che parli del disco? Della musica? Non vi basta questa foto della band per capire?
O se non vi è bastata, questa.
vi calzano a pennello!
No, via, volete proprio che vi dica che questo è un disco indie-lo-fi-psychedelic pop che scassa veramente il cazzo, con alcune parti di chitarra quasi-noise che ricordano vagamente il passato punk del tizio e che fanno venire voglia di ascoltare i Genesis, giuro. Anche Emerson Lake & Palmer. Voglio ripulirmi le orecchie da sta roba.
Ah, hanno una strega a tette di fuori in copertina (lo dico perchè spero di trovare “strega a tette di fuori” tra le chiavi di ricerca usate per trovare il blog).
è una vera strega, si chiama Janet Farrar ed è molto famosa nell’ambiente dei malati di mente della Wicca
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.