Linguam aretinam discere: B COME BATURLA!

Linguam aretinam discere: B COME BATURLA!

Vi siete persi la prima lezione? Recuperatela!

L’alfabeto – lezione #2
B COME BATURLA.
Madunnina enti lae come baturla! (Madonnina, senti come tuona!)
Baturlare è parola antica, comune ad Arezzo ma sentita anche nel senese, ed indica il brontolio del tuono lontano. Su dizionario.org la danno come termine della Val d’Ambra 😀
Come molti verbi che parlano di condizioni atmosferica è impersonale, ovvero viene usato senza soggetto nella terza persona singolare. L’etimo è incerto, c’è chi dice che deriva dall’onomatopeico trullare rinforzato dalla particella ba- e chi ne parla come un mix di brontolare ed urlare. Comunque baturlare è bellissimo e rende davvero l’idea… altro che tuonare!
Prossima lezione: C COME CHIOCCO!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.