Suore Ninja #1!

suore
Articolo originariamente pubblicato su www.orgogliozombie.it… visitateci!
Due anni fa come un fulmine a ciel sereno Zombie Gay in Vaticano fu la più grande sorpresa di Lucca Comics 2011. Un fumetto breve (fin troppo), divertentissimo (mai troppo), nel quale una fumata bianca maledetta tramutava in zombie l’enorme folla di partecipanti al gay pride Vaticano organizzato per protesta durante il conclave. E’ chiaro che un titolo così attira a prescindere, già l’idea geniale è da premiare. Ma gli autori Davide LaRosa e Vanessa Cardinali avevano anche altre frecce al loro arco: ottimi disegni perfettamente adatti a quanto narrato, un umorismo per certi versi Ratmaniano ma con una venatura di nonsense in più, una solidità narrativa non comune per opere di questo genere. Era solo un autoproduzione, ma Zombie Gay in Vaticano non poteva non attrarre l’attenzione di case editrici importanti… così eccoci arrivati al 2013, la Star Comics ha investito negli autori per una miniserie di 6 volumetti bimestrali in formato Bonelliano, che riprendono l’originale (ovviamente rivisto, ampliato e ridisegnato) e lo inseriscono in un contesto narrativo più ampio, senza perdere per strada neanche un briciolo dell’irriverenza e del divertimento.
Si, perché i collaboratori del Papa Costantino Vitaliano (non c’entra il tronista! Papa Costantino e Papa Vitaliano erano i preferiti del nuovo pontefice, quindi…), vista la mal parata, chiamano a combattere gli zombie l’arma segreta della Chiesa, creata qualche centinaio di anni prima per combattere un’annunciata invasione aliena che poi non si era mai (finora) verificata… LE SUORE NINJA!
La speranza è che l’esperimento della Star abbia successo, perché il fumetto è divertente come in Italia abbiamo avuto solo le Sturmtruppen, i vecchi Ratman o il blog di Ortolani, ma l’inizio è incoraggiante… si, perché la Star Comics ha avuto una fortuna sfacciata (o una preveggenza incredibile) nello scegliere il Marzo 2013 come data di lancio della miniserie. Il conclave è appena finito e le edicole sono invase da speciali sul nuovo papa, che inevitabilmente porteranno attenzione, se non altro di riflesso, al fumetto (peccato non avere pensato a una cover con Papa Costantino Vitaliano…). Poi siamo in pieno boom da zombiemania, con The Walking Dead che riscuote un successo sempre crescente in edicola e in tv e diverse imitazioni che cominciano a spuntare qua e la. Insomma, non si poteva scegliere un momento migliore.
Tornando agli zombie: chiaramente si tratta solo di un elemento narrativo usato alla perfezione per dare il là alla storia… che non ha ovviamente nulla di horror. Ma che importa? Gli appassionati di morti viventi sono persone intelligenti, non potranno che adorare una roba così incredibilmente assurda ed esilarante… sulle battute di Romina Power e sulla Sindone che si tramuta in… no, questa non ve la dico per non svelare la sorpresa… ho rischiato di rimanerci secco pure io!
Maggiori info sulla pagina facebook del fumetto… o in edicola, ogni due mesi a 2,90€!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.