New Kids Nitro (Steffen Haars & Flip van der Kuil, 2012)

New.Kids.Nitro.2011
Recensione apparsa originariamente su Orgoglio Zombie
Ci sono film brutti, film orribili, film semplicemente venuti male, film talmente brutti che fanno il giro e diventano belli, film che utilizzano volontariamente lo squallore per elevarsi attraverso la monnezza, noi in Italia abbiamo avuto (nelle varie categorie) I Mostri, i film di Bruno Mattei, le varie vanzinate, Ciprì e Maresco, decine, centinaia, migliaia di film – a vario titolo – trash. Ma siamo ancora impreparati di fronte a un oggetto misterioso come New Kids Nitro.
New Kids è una serie tv olandese che… come farvela capire? Diciamo che I Soliti Idioti a confronto è umorismo fine. Sono le avventure di un gruppo di decerebrati che vivono del sussidio di disoccupazione, fanno battute di e sulla merda, cercano quando possibile di scopare e in generale trascorrono le giornate a mangiare schifezze e a drogarsi. New Kids ha dato vita un paio d’anni fa a un film per il cinema, New Kids Turbo, totalmente sconclusionato e ancor più fuori di testa. Ovviamente da noi non è arrivato, ma in Olanda ha incassato sfracelli e nei pochi altri paesi dove è uscito ha quantomeno lasciato il segno. Poteva già andar  bene così, ma lo scorso anno lo stesso gruppo di idioti ha dato vita a un altro sequel. Con gli zombie. New Kids Nitro!
new kids2
Volete la trama? In un posto dimenticato da dio un meteorite cade nel bel mezzo di un allevamento di mucche, che attratte come capre da una saliera iniziano a leccare il sassone alieno ed a produrre litrate di latte che a confronto Peter North è un dilettante. Gli allevatori, non sapendo come consumare tutto quel latte, iniziano a regalarlo alla popolazione. Intanto i cinque Kids, tra una scorreggia e l’altra, ingaggiano una rivalità con un tizio di un paese vicino che ha una relazione con la ragazza dei sogni del romanticone del gruppo, Rikkert. Inizia quindi una serie di guerre, dance-off, corse mortali con catorci truccati, gare a chi piscia più lungo e così via. Oh, e intanto la gente del paese si sta trasformando in zombie. Il film diventa così anche una lotta per la sopravvivenza, tra schizzi di sangue e sperma, umorismo di grana enorme, prove di coraggio e inquietanti frikkandel.

new-kids

Fattore Z: gli zombie, soprendentemente, pur non essendo ovviamente il centro focale del film sono ben fatti, di quelli lenti e rispettosi del canone. Le scene di guerra tra loro e gli umani sono incredibilmente credibili. Ovviamente fino al finale…

Giudizio finale: Diciamo così, il film NON è un horror e NON è per tutti. Ci vuole un bello stomaco per apprezzare e ridere della roba che si vede… è il cattivo gusto all’ennesima potenza. Io, che sono probabilmente malato, ho adorato questo gruppo di freak e ho riso come un cretino per tutto il film, fino ad una scena finale che… epica è dir poco. Diciamo che il gruppo trova il metodo DEFINITIVO per liberarsi degli zombie, nella maniera più stupidamente controversa possibile.
Ah, muoiono un sacco di bambini, c’è droga, promiscuità, stupidità, battute antisemite e chi più ne ha più ne metta!
Reperibilità: il film, a quanto ne so, è uscito solo in olandese e tedesco. Ma almeno i sottotitoli inglesi sono disponibili un po’ dappertutto!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.