Cosmograf – The Man Left in Space

Cosmograf – The Man Left in Space

Scaric Acquistando dischi presi a caso si trovano tanti troiai, ma ogni tanto spunta fuori dal mucchio della merda qualche piccola gemma inaspettata. E’ il caso di questi Cosmograf, gruppo inglese che in realtà è quasi un one-man project, visto che il polistrumentista Robin Armstrong canta e suona praticamente tutto, affiancato però da validissimi session-man come il bravo batterista Nick D’Virgilio (non è un refuso, va l’apostrofo tra la D e la V, non chiedetemi perché!). Il disco è un concept album fantascientifico su un astronauta solitario che deve sacrificarsi per salvare l’umanità, e devo dire richiama bene le atmosfere di tristezza, solitudine, fallimento che i testi vorrebbero evocare.

Musicalmente siamo vicini agli ultimi Anathema o ai Pink Floyd vagamente modernizzati con divagazioni psichedeliche, i pezzi godono di belle melodie, Armstrong canta bene e l’album, pur compatto come da tradizione dei concept, è abbastanza vario da non annoiare mai.
Segnalazione particolare per The Vacuum That I Fly Through, che si distingue per le splendide chitarre gilmouriane di Matt Stevens. 
Vi lascio al video!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.