The Way Back, cammina cammina…

The Way Back, cammina cammina…

Ad Auschwitz c’era la neve… ma anche in Siberia mica si scherzava! The Way Back è del 2010, ma in Italia è uscito nel 2012 ed io l’ho visto nel 2014, mi sembra giusto, no? Strano tralaltro, perché il regista, Peter Weir, è di quelli importanti (L’Attimo Fuggente vi basta), il cast è niente male (Ed Harris, Colin Farrell, Saoirse Ronan…) ed il film è bello tosto.
Sarà mica che ha ragione Berlusconi ed in Italia comandano i COMMUNISTI???
Eccoli la i communisti! Li vedi?
La storia è quella del bestseller Tra Noi e la Libertà di Slavomir Rawicz, che in teoria dovrebbe essere una storia vera, ma insomma gli storici sono piuttosto dubbiosi. Un gruppo di fuggiaschi da un gulag siberiano cerca la fuga a piedi… fino in India. Lontanuccio, eh? E voi che vi lamentate se non trovate parcheggio proprio in centro.
Al di la della verità storica o meno il film è soprattutto un viaggio tragico di persone anche molto diverse da loro, con idee spesso contrastanti e motivazioni tra le più disperate, ma che si trovano a dover (più o meno) cooperare. Il viaggio e la sofferenza hanno nel film una importanza maggiore delle tematiche politiche, quindi anche gli amici stalinisti potranno avvicinarsi alla pellicola senza grossi problemi.
Il viaggio infinito attraverso la natura più selvaggia e vendicativa ci fa capire chi è il vero carnefice, e perché alla fine i gulag non erano poi così ben sorvegliati. Chi sarebbe stato tanto pazzo da provare la fuga? E qui torna il tema preferito da Weir, la libertà. Che come ne L’Attimo Fuggente o Truman Show è il vero fuoco che spinge gli uomini ad agire. Meglio morire liberi che vivere da schiavi? 
Il film è un po’ lunghetto e poteva essere sforbiciato, ma bello. Il finale forse troppo irrealistico (ma chissà, forse è andata così) fa perdere qualche punto, ma nel complesso la grande prova degli attori (Ed Harris su tutti, ovviamente) e la regia convincente mi fanno promuovere The Way Back.
Ora posso tornare a guardare le cazzate!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

1 Comment

  1. Marco Goi 23 January 2014
    Rispondi

    non male.
    però troooppo lungo.
    meglio guardare le cazzate 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.