Film in uscita oggi che non ho visto ma che recensisco lo stesso – 10/04/2014

Film in uscita oggi che non ho visto ma che recensisco lo stesso – 10/04/2014

Settimane interessante per quanto riguarda le uscite al cinema, con almeno due film potenzialmente ottimi ed un altro che potrebbe rivelarsi un buonissimo guilty pleasure. Poi vabbè, ci sono le solite menate italiane… e i Vanzina. Ma una volta i Vanzina non li facevano uscire a Natale? E’ proprio vero, non esistono più certezze.
Noah, di Darren Aronofsky, con Russell Crowe, Jennifer Connelly, Ray Winstone, Emma Watson, Anthony Hopkins.
Finalmente un film sul tennista francese!

Ora. Io sono contrario a cambiare i titoli dei film. In Italia poi abbiamo una lunga tradizione di titoli stravolti che arriva fino a Jimmy Bobo ma ha radici lontane, dai tempi di Vertigo che in Italia è La Donna che visse due volte. Per non parlare poi di Eternal Sunshine of the Spotless Mind che ovviamente abbiamo pensato bene di rinominare Se mi lasci ti cancello. Ma qui, che senso è chiamare il film NOAH? Il protagonista è NOE’, quello dell’arca dei coccodrilli, dell’orango-tango e dei due leocorni che accidenti a loro sono rimasti a mollo. Noah forse faceva più figo? Probabilmente era per non mettere troppo in allarme i giovanotti spaventati da questa vicenda biblica che segue piuttosto fedelmente la Bibbia ma furbamente introduce in essa HERMIONE GRANGER, perché cazzo hanno ragione.
Il film ha un cast esagerato, scene iperspettacolari a partire dal trailer e un regista che adoro. Ergo: va visto!
Voto: ****
Grand Budapest Hotel, di Wes Anderson, con Ralph Fiennes, F. Murray Abraham, Mathieu Amalric, Adrien Brody, Willem Dafoe
Pro: non è quello di Resident Evil! Contro: non c’è Milla Jovovich.
Wes Anderson (I Tenenbaum e tanti altri ottimi film) è un visionario e un sognatore, e questo Grand Budapest Hotel pare un sognante omaggio all’arte ed al mondo del cinema classico, raccontando di un intrigo in toni da commedia ambientato nell’immaginaria Zubrowska, ed in particolare nel lussuoso e barocco Grand Budapest Hotel del titolo. Il regista è uno che o lo ami o lo odi, i suoi film non sono probabilmente per tutti i palati, ma io sono rimasto deluso solo una volta, dalla sua trasposizione in stop motion di Fantastic Mr. Fox. Gli altri suoi film mi hanno sempre fatto sognare… questo Grand Budapest Hotel ha riscosso già molto successo a Berlino. Continuiamo così 🙂
Voto: *** 3/4
Mister Morgan, di Sandra Nettelbeck, con Michael Caine e… come, niente Morgan?
Ma allora non è X Factor al cinema? Ah non mi interessa.
Un vecchio diventa amico di una insegnante di cha cha cha. Ok, c’è Michael Caine che è sempre un grande, ma la sola idea che esista un’insegnante di cha cha cha mi fa ridere. Mi fa ridere anche solo scrivere cha cha cha. Cha cha cha. Ahahahahah!
Voto: : Cha cha cha
Oculus, di Mike Flanagan, con Katee Sackoff, Karen Gillan
Occhio malocchio prezzemolo e finocchio!
E’ raro che questi piccoli horror arrivino al cinema, ma Oculus sembra avere qualcosa in più della media, e non mi riferisco solo a quella cavallona di Katee Sackoff. Fieramente di genere, basso budget, idee classiche  (lo specchio, il labile confine tra paranormale e immaginario) ma ben congegnate. Ci si chiede perché in Italia un film così sembri impossibile, bah.
Voto: *** 1/2
Un matrimonio da favola, di Carlo Vanzina con attori da film di Vanzina
PRRRRRRRRR
Avanti un altro.
Voto: :P:P:P:P:P
Barry, Gloria e i Disco Worms, di Tomas Borch Nielsen, animazione
Arisa doppiatrice: ora le ho viste tutte
Arisa doppia una vermessa canterina in un film d’animazione tedesco/danese sui vermi canterini. E’ proprio vero che basta avere un computer e si può fare tutto.
Voto: *
Piccola Patria, di Alessandro Rossetto, con Maria Roveran, Roberta Da Soller
Potrebbe sembrare il solito piccolo film italiano senza alcuna prospettiva, invece Piccola Patria ha qualche freccia al suo arco. Una atmosfera che pare sordida, piena di rancore avidità e razzismo, temi sociali trattati lucidamente e senza retorica, un coraggio che manca a gran parte del nostro cinema. Sicuramente mi incuriosisce, farò in modo di vederlo.
Voto: **1/2
Nessuno mi pettina bene come il vento, di Peter del Monte, con Laura Morante
Prova ad andare da un parrucchiere.
Voto: 😛
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

1 Comment

  1. Audrey 10 April 2014
    Rispondi

    Noah voglio vederlo anche io.. per gli altri.. ci penserò! Ciao cha cha!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.