Selling England by the pound

Non si preoccupino i miei dodici lettori, Cumbrugliume non chiude e non si ridimensiona, l’assenza di questi ultimi giorni è dovuta ad una breve ma intensa vacanza in quel di Londra… Ebbene si, dopo 35 sudati anni di vita sono riuscito per la prima volta a visitare la capitale inglese!
Come l’ho trovata? …favolosa! Gigantesca ma vivibile, piena di opportunità, ordinata, pulita, stimolante e chi più ne ha più ne metta. Avrei voluto avere più tempo a disposizione, magari per assistere ad uno dei tantissimi spettacoli teatrali pubblicizzati sui cartelloni, nella metropolitana o nei tantissimi autobus… ma il tempo era tiranno. Un giorno riuscirò a vedere The Book of Mormon….
Passando ad argomenti più consueti, oltre ai musical pubblicizzatissimi sugli autobus erano anche gli ultimi film usciti al cinema… con mio stupore onnipresente il cartone animato tedesco di Tarzan! Che rischi di diventare un successo? Il marketing sicuramente è stato furbo, sembra davvero il seguito di quello Disney… I miei cartelloni preferiti però spuntavano qua e la soprattutto nelle metro… quelli della prossima nuova stagione di 24, con Kiefer Sutherland pronto a riprendere il ruolo di Jack Bauer. Ne riparleremo… presto! Domattina intanto si ricomincia con la normale programmazione di Cumbrugliume 😉

Related posts

StartUp – Stagione 2

StartUp - Stagione 2

Mi ero davvero divertito a guardare la prima stagione di StartUp. Mi aveva invogliato la presenza dell'ottimo Martin Freeman, ma alla fine erano stati gli altri personaggi ad appassionarmi, e al netto di qualche difetto la serie si era rivelata un intrattenimento piacevole e intelligente...

Layer Cake: Craig prima di Bond

Layer Cake: Craig prima di Bond

Ultimamente sto guardando Amazon Prime Video anche più di Netflix. Probabilmente presto le cose cambieranno (sono uscite le nuove stagioni di Ozark, American Vandal e Bojack Horseman!), ma l'offerta di film di Amazon mi ha sorpreso più di una volta, così quando ho visto spuntare tra i...

Aislinn – Nè a Dio nè al diavolo

Aislinn - Nè a Dio nè al diavolo

Non commettete il mio stesso errore! Inizialmente avevo ignorato Nè a Dio nè al diavolo di Aislinn, pseudonimo della scrittrice biellese Sara Benatti, perché credevo fosse un romanzo di genere totalmente diverso. Non perché pensi che una donna possa scrivere solo romanzetti rosa (adoro...

Rispondi