Novità dalle sale: 22/05/2014

Novità dalle sale: 22/05/2014

Dopo l’indigestione di titoli dovuta alla annuale festa del cinema il numero di uscite, comprensibilmente, va a calare. Anche perché l’asso pigliatutto X-Men esce in 529 sale, e moltissime ancora trasmettono Godzilla. Agli altri? Le briciole. Anche perché onestamente non c’è molto di interessante… Ma andiamo con ordine partendo con un film uscito ieri!
– Maps to the stars – di David Cronenberg, con Julianne Moore, Mia Wasikowska, John Cusack, Robert Pattinson, Olivia Williams
Sembra passato un secolo da quando attendevo con ansia i film di Cronenberg, sicuro che li avrei adorato qualunque fosse l’argomento trattato. Fino a “La Promessa dell’Assassino” il regista canadese non ha fatto uscire un film meno che ottimo, poi il piccolo passo falso di A Dangerous Method, e il grosso passo falso di Cosmopolis. Cronenberg insiste ancora con Robert Pattinson, questa volta per lo meno in una parte non da protagonista. Il film è una riflessione su Hollywood, con un bambino prodigio star di film comici che si atteggia anche in famiglia a divo adulto e nevrotico. Il padre è uno psicologo dai metodi poco ortodossi, la madre una attrice dalla scarsa fortuna cresciuta all’ombra della propria madre ex diva. Nelle loro vite arriverà una ragazza con il viso deturpato da una ustione, e con lei arriveranno delle visioni…
Perché potrebbe piacere: sembra impossibile che Cronenberg fallisca tre film in fila..
Perché potrebbe non piacere: …eppure le recensioni parlano di Maps to the Stars addirittura come del peggiore dei tre…
Voto: * (di stima)
– Le Meraviglie – di Alice Rohrwacher, con Maria Alexandra Lungu, Sam Louwyck, Alba Rohrwacher
Nella campagne umbre vive Gelsomina, adolescente inquieta ed introversa che vorrebbe scappare dal suo piccolo mondo. La trattiene un padre operaio ed apicoltore, che la vede come una bambina. La loro routine è interrotta dall’arrivo di una troupe televisiva che segue Martin, ragazzo con precedenti penali che segue un programma di reinserimento nella società…
Perché potrebbe piacere: se vi piacciono i film lievi, poetici e femminili
Perché potrebbe non piacere: se come me vi stracciate i coglioni e soprattutto odiate le api
Voto: 😛
– X-Men – Giorni di un futuro passato – di Bryan Singer, con Hugh Jackman, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Halle Berry
Il futuro è cupo per i mutanti, e la guerra contro gli umani sta per giungere ad una sconfitta grazie alle invincibili Sentinelle. Che fare? Magneto e Xavier, come ultima ratio, decidono di inviare Wolverine nel passato, per impedire a Mistica di essere catturata ed agli umani di progettare le famigerate sentinelle dopo aver studiato i suoi poteri…
Perché potrebbe piacere: quelli sugli X.Men sono sempre stati i migliori film Marvel, e qui ci sono sia i nuovi che i vecchi, tra i quali Jennifer Lawrence.
Perché potrebbe non piacere: pensate che invece di Jennifer Lawrence avreste visto meglio nella parte Alba Rohrwacher
Voto: ****
– Cam Girl –  di Mirca Viola, con Antonia Liskova, Alessia Piovan, Sveva Alviti, Ilaria Capponi
Quattro ragazze come tante, tra i venti e trenta anni, cercano di soddisfare i loro sogni e le loro aspirazioni, ma finiscono a fare le cam girl. Embè, che c’è di male? Viva le tette!
Perché potrebbe piacere: tette
Perché potrebbe non piacere: il film è vietato appena ai minori di 14 anni, ciò vuol dire che non ci saranno abbastanza tette
Voto: 
– Poliziotto in prova – di Tim Story, con Ice Cube, Kevin Hart, John Leguizamo
Guardia giurata in un liceo, Ben (Kevin Hart) è innamorato della bella Angela (Tika Sumpter) e da oltre due anni sogna di chiederle di sposarlo. Tuttavia, James (Ice Cube), il fratello di lei, pluridecorato detective dai metodi rudi e dal carattere inflessibile, è convinto che Ben sia solo uno scansafatiche e non meriti di unirsi in matrimonio con sua sorella. Per far sì che cambi idea, James decide di mettere Ben alla prova, proponendogli di trascorrere un’intera notte di pattuglia con lui, di modo che possa convincersi che l’aspirante cognato non sia il cialtrone che crede…
Perché potrebbe piacere: negli USA ha avuto un successo che definirei sorprendente, il cast è solido ed anche i comprimari sono ottimi attori
Perché potrebbe non piacere: plot già visto mille volte…
Voto: * 1/2
– Ana Arabia –  di Amos Gitai, con Yuval Scharf, Yussuf Abu Warda, Sarah Adler
Un film costruito con un unico piano sequenza, una giornalista israeliana musulmana si reca a Gerusalemme e lì ascolta le storie di varie persone del posto…
Perché potrebbe piacere: studiate tecnica di cinema
Perché potrebbe non piacere: vi immaginate che palle?
Voto: 😛
– Welcome to New York –  di Abel Ferrara. Con Gérard Depardieu, Jacqueline Bisset, Drena De Niro
Il capo del Fondo Monetario Internazionale sta per candidarsi con buone possibilità di successo alle elezioni presidenziali francesi, quando l’accusa di stupro da parte della cameriera di un albergo arriva a distruggere la sua vita. La storia di Strauss-Khan riletta da Abel Ferrara.
Perché potrebbe piacere: Abel Ferrara è uno dei miei registi di nicchia preferiti, sempre abile a narrare storie nere, dolenti, senza speranza, alla ricerca di una redenzione che forse non è di questo mondo.
Perché potrebbe non piacere: frega ‘n cazzo di Strauss-Khan
Voto: **
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.