I miei dieci beveraggi preferiti!

I miei dieci beveraggi preferiti!

Mr. Cannibal Kid non la smetterà mai di propinarci le più assurde classifiche se noi miseri sottobloggher continuiamo ad andargli dietro, ma questa sulle bevande preferite proprio non potevo saltarla, anche perché è l’occasione migliore per parlare del….
10- IL GAZZUMOTTO

Il gazzumotto è la mia più terribile invenzione, un letale mix di spuma bionda, gazzosa e chinotto creato per torturare quanto più possibile i nostri stomaci in occasione di lunghe serate di gioco di ruolo. Nota bene: gli ingredienti usati devono essere di qualità quanto più bassa possibile, quindi evitate di sciupare usare il chinotto lurisia o figate simili, preferite sempre il ciarpame del discount, meglio se ogni bottiglia non costa più di 29centesimi. Nota ancora meglio: gli ingredienti devono essere mixati in parti uguali e contemporaneamente da tre persone diverse, a grave rischio di allagare la tavola. Lo so, è così.
9- IL LATTE DI CAPRA FREDDO COL NESQUIK
Ok, dopo un inizio assurdo passiamo alle bevande serie (???). Purtroppo la mia intolleranza ai latticini mi ha portato a scegliere per anni il tè per la prima colazione. Ma d’estate, quando è caldo, come si fa? Soluzione trovata da quando ho scoperto il latte di capra! Soprattutto se mescolato col nesquik. E soprattutto se col Nesquik c’è LA PALLINA!!! (come? non c’è più? Mannaggia…)
8- L’ORANSODA
Lo so, sono strano. Ma questa mitica aranciata al vago sapor di medicinale mi è sempre piaciuta molto di più delle sue concorrenti più blasonate! Anche la lemonsoda mi piace, ma ad essa preferisco…
7- LA FANTA LEMON
Da quando è in Italia la fanta lemon mi ritengo un uomo soddisfatto, appaga la mia insana voglia di limoni e quella di bollicine. La bibita estiva per eccellenza!
6- IL WHISKY SCOZZESE
La bibita per eccellenza nelle lunghe serate invernali 😉 Ci si mette un po’ ad apprezzare il divino sapore torbato del whisky, ma quando ci si riesce è una gioia continua!
5- IL SAKE CALDO
Una volta odiavo il sake. Proprio mi faceva schifo, mi sembrava risciacquatura di piatti sporchi, una roba orribile. Poi, non so perché, ho ricominciato a prenderlo, forse perché avevo troppo sushi in circolo, ed ora il sake caldo mi appare come il fine pasto perfetto per dare un po’ di respiro allo stomaco dopo duecentomila maki!
4- IL LIQUORIZIO
Il liquore alla liquirizia, quello bello cremoso, quasi denso, che ti impasta la bocca e ti lascia quel sapore delizioso… Non lo trovate? Non vi preoccupate, lo faccio io 😛 (tra quelli commerciali è ottima l’Anima Nera!)
3- IL RUM QUELLO BUONO
Il rum è una religione. Non vi fermate a quelli commerciali, anche se ce ne sono in giro di discreti, preparatevi a spendere qualche decina di euro in più e… rimarrete sorpresi!
2- IL VINSANTO DELLA MI NONNA
Solitamente gli alcoolici fatti in casa sono di qualità più bassa, più artigianale rispetto a quelli comprati. L’eccezione? Il vinsanto! Quelli del supermercato sono dozzinali, niente di che, ma se trovate quello giusto fatto in casa, quasi denso, dolce, è tutta un’altra cosa. Magari bene invecchiato. Il problema è che la scorta di bottiglie di mia nonna sta per finire :/
1- LA BIRRA
la birra euro noooo… NOOOOOOOOO!!!! (scappa in preda al panico)
Se avessi dovuto elencare ogni singola birra che mi piace avrei occupato tutte e dieci le posizioni e non avrei neanche esaminato una minima parte dei miei gusti. Quindi… mettiamo la birra al primo posto e rimandiamo ad una prossima classifica dedicata solo al nettare degli dei!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

4 Comments

  1. Chiara Cipolla 27 May 2014
    Rispondi

    Hahahaha, fantastico post!
    Anc'hio vorrei avere una nonna che fa il vinsanto come la tua, invece ho un nonno che lo fa denso e allappante, però non è vinsanto ma vino :/

    • michele 27 May 2014
      Rispondi

      Purtroppo la nonna non c'è più, ma ancora un po' di scorta di vinsanto resiste 😉

  2. Marco Goi 27 May 2014
    Rispondi

    certo che bevi delle robe assurde! 🙂

    grande il sake! lo bevo raramente, però quando capita è una goduria.

    • michele 27 May 2014
      Rispondi

      Niente di così terribile dai 😉 Non so perché all'inizio lo schifavo… boh! Follie giovanili

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.