Novità dalle sale: 29/05/2014

Novità dalle sale: 29/05/2014

E’ giovedì, e il giovedì ESCONO I FILMI! Anche se c’è sempre qualcuno che anticipa… vedi ad esempio Maleficent, il titolo più presente (ma non quello più interessante :P) nelle sale cinematografiche oggi!
MALEFICENT – di Robert Stromberg. Con Angelina Jolie, Elle Fanning, Sharlto Copley.
Un reboot della Bella Addormentata visto dagli occhi della strega, una Angelina Jolie sempre splendida. Certo che se chiami tua figlia Malefica poi non ti puoi stupire se esce fuori una strega malvagia… Comunque… un po’ fuori tempo massimo, sulla scia di Once Upon a Time e del boom delle fiabe rivisitate in versione modernista, ma dominerà il botteghino!
Perché potrebbe piacere: si pone a metà strada tra un classico Disney e versioni “gotiche” più adulte, quindi potrebbe attrarre grandi e piccini. E il personaggio di Angelina Jolie ha sicuro fascino.
Perché potrebbe non piacere: il boom delle fiabe al cinema non è stato mai grande come previsto, e ormai un film così non è più così sorprendente.
Voto: ** 1/2
EDGE OF TOMORROW – SENZA DOMANI – di Doug Liman. Con Tom Cruise, Emily Blunt, Bill Paxton.
FANTASCIENTIFICONE FRACASSONE! Keiji Kiriya, una giovane recluta inviata a combattere gli alieni cattivoni, si trova a vivere un loop come quello del Giorno della Marmotta. Ogni giorno muore sul campo di battaglia e la sua giornata ricomincia da capo. Dopo cinque mesi di sta roba, però, qualcosa cambia. Una soldatessa potrebbe essere la chiave per uscirne fuori.
Perché potrebbe piacere: Tom Cruise, effetti speciali ottimi, divertimento contro i mostroni, una trama più intrigante della media!
Perché potrebbe non piacere: non vi piacciono le esplosioni
Voto: *** 1/2
GOOOL! – di Juan José Campanella. Con Rupert Grint, Anthony Head, Juan José Campanella.
Il film d’animazione sul calcio nalilla. Visto che ci sono i mondiali.
Perché potrebbe piacere: non vi perdete tuttora una puntata di Holly e Benji!
Perché potrebbe non piacere: Holly e Benji era meglio.
RESISTENZA NATURALE –  di Jonathan Nossiter. Documentario.
Dall’autore di Mondovino, premiato documentario sul vino francese, il seguito… questa volta su quello italiano.
Perché potrebbe piacere: buono il vino!
Perché potrebbe non piacere: meglio berlo che guardarlo.
Voto: **
IN ORDINE DI SPARIZIONE –  di Hans Petter Moland. Con Stellan Skarsgård, Bruno Ganz, Pål Sverre Hagen.
Nils guida lo spazzaneve, e nell’inverno norvegese una figura come la sua è davvero importante. E’ stato appena nominato ‘uomo dell’anno’ dai concittadini del suo piccolo villaggio in cui vive, pare felice e apprezzato. Ma quando suo figlio muore ufficialmente per overdose, l’uomo non accetta questa versione. Sospetta un omicidio, ordinato dal ‘Conte’, un giovane e sadico boss che controlla parte del traffico della droga in perenne contrasto con la banda dei Serbi. Nils decide di arrivare a lui ma per ottenere questo risultato molti dovranno morire…
Perché potrebbe piacere: dark comedy norvegese tra Kitano e Tarantino. Sembra divertente e il cast è stellare!
Perché potrebbe non piacere: se il genere non fa per voi non credo che i norvegesi possano farvi cambiare idea.
Voto: *** 1/2
BOLOGNA 2 AGOSTO… I GIORNI DELLA COLLERA – di Giorgio Molteni, Daniele Santamaria Maurizio. Con Giuseppe Maggio, Marika Frassino, Lorenzo De Angelis.
La strage alla stazione di Bologna raccontata in stile “sporco” e volutamente settantiano.
Perché potrebbe piacere: è comunque cinema di grande impegno civile.
Perché potrebbe non piacere: ma come film sembra davvero poca cosa.
Voto: 😛
GIRAFFADA –  di Rani Massalha. Con Saleh Bakri, Laure De Clermont, Roschdy Zem.
Fuggire da una città bombardata è difficile. Figuriamoci insieme a una giraffa dello zoo.
Perché potrebbe piacere: siete feticisti delle giraffe.
Perché potrebbe non piacere: avete buon gusto ed evitate ste robe.
Voto: :P:P:P
PANE E BURLESQUE –  di Manuela Tempesta. Con Laura Chiatti, Sabrina Impacciatore, Michela Andreozzi.
Tre paesanotte del sud italia vengono ingaggiate come amatorialissime ballerine di burlesque. Taccio per pietà sulla trama che c’è dietro.
Perché potrebbe piacere: Laura Chiatti poco vestita? (ma comunque vestita).
Perché potrebbe non piacere: il burlesque è una merda, meglio YouPorn.
Voto: 😛
DOM HEMINGWAY- di Richard Shepard. Con Jude Law, Richard E. Grant, Demiàn Bichir.
Londra. Dopo dodici anni di carcere Dom Hemingway può riassaporare la libertà. La pena è stata lunga perché ha deciso di non rivelare il nome del suo boss, il russo Ivan. Facendo ciò ha perso le fasi della crescita della figlia e non ha potuto assistere la moglie che è morta di cancro. Ora vuole almeno ricevere la ricompensa per il silenzio e quindi, accompagnato dall’amico Dick, si reca in Francia da Ivan ma il suo carattere esuberante rischia di metterlo in guai seri.
Perché potrebbe piacere: il film inizia con un’ode al cazzo di Jude Law. Sembra una figata!
Perché potrebbe non piacere: NON LO SO, PAZZI!
Voto: ****
SONG OF SILENCE – di Chen Zhuo. Con Li Qiang, Wu Bingbin, Yin Yaning.
Film sui sordomuti cinesi???
Perché potrebbe piacere: ???
Perché potrebbe non piacere: !!!
Voto: ???
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.