Novità dalle sale: 03/07/2014

Novità dalle sale: 03/07/2014

Dai ragazzi siamo seri, ma chi ci va al cinema a Luglio? Ma nulla, anche questa settimana un bel po’ di film di cui parlare. Arrendetevi, no?
– INSIEME PER FORZA, di Frank Coraci. Con Adam Sandler, Drew Barrymore, Kevin Nealon.
Genere: Adam Sandler
Il film con cui Sandler proverà anche quest’anno a sbancare a Razzie Awards! Una commedia romantica su due genitori single che dopo aver avuto un primo appuntamento disastroso finiscono casualmente in vacanza insieme. Wow, che spasso!!!
Perché potrebbe piacere: non avete mai visto un film di Adam Sandler e non vi siete resi conto che sono tutti uguali / vi siete svegliati ora da un coma ventennale e vi mancano gli anni 90.
Perché potrebbe non piacere: a me Sandler continua a stare simpatico, ma i tempi belli sono ormai passati.
Voto: 😛
– LE ORIGINI DEL MALE, di John Pogue. Con Jared Harris, Olivia Cooke, Rory Fleck-Byrne
Genere: paranormale che para normale, ma badaben badaben badaben è paranormale.
Siamo ad Oxford nel 1974, il professor Coupland con l’aiuto di due studenti inizia un esperimento su una paziente malata di schizofrenia, o forse posseduta. Ecco secondo me posseduta, anche il professore poteva dare un occhio al titolo del film ed accorgersene prima.
Perché potrebbe piacere: un po’ meglio del classico fondo di magazzino estivo, il regista è quello del non disprezzabile Quarantena 2.
Perché potrebbe non piacere: nulla di nuovo sotto il sole, il solito horrorino.
Voto: *
– RIO 2096 – UNA STORIA D’AMORE E FURIA, di Luiz Bolognesi. Animazione.
Genere: fantascienza animata che se non c’erano i mondiali in Brasile col cazzo che usciva
Una storia epica del Brasile dal 1500 al 2096. Il film ha vinto il primo premio al Festival di Annecy.
Perché potrebbe piacere: interessante parabola epica e fantascientifica, tra Pocahontas e Avatar. 
Perché potrebbe non piacere: un po’ troppo cyberpunk per i miei gusti, e speravo fosse un film sui tonni futuristici.
Voto: **
– THE BEST MAN HOLIDAY, di Malcolm D. Lee. Con Morris Chestnut, Taye Diggs, Regina Hall
Genere: vecchi amici si riuniscono
Il film è il seguito di The Best Man, pellicola del 1999 che non ho mai sentito nominare, boh. Valeva la pena di farne un seguito con i tizi che si riuniscono 15 anni dopo a Natale? Probabilmente si, visto che negli USA ha incassato 70 milioni di dollaroni.
Perché potrebbe piacere: aspettavate da 15 anni un seguito di Best Man Holyday!
Perché potrebbe non piacere: fate parte del Ku-Klux-Klan e vi siete appena resi conto che non è Natale.
Voto: *
– COME FARE I SOLDI VENDENDO DROGA, di Matthew Cooke. Documentario.
Genere: educativo (per spacciatori)
Interviste a tanta gente, da attori famosi a veri e propri boss della droga, il documentario è organizzato per livelli, come un videogioco, e mostra come passare in pochi semplici passi da spacciatore da strada a veri e propri capi della malavita, mettendo in ridicolo le controproducenti leggi proibizioniste.
Perché potrebbe piacere: l’approccio sembra divertente!
Perché potrebbe non piacere: ho l’impressione che qualcuno potrebbe prenderlo sul serio.
Voto: **
– BABYSITTING, di Nicolas Benamou, Philippe Lacheau. Con Philippe Lacheau, Alice David, Vincent Desagnat.
Genere: persone sbagliate a cui affidare i propri figli
Rimasto senza babysitter all’improvviso Marc decide di affidare il figlio Remy al suo dipendente Franck, ritenendolo una persona seria. Ahahahahah, certo. Franck proprio quella seria compie trenta anni, e il bimbo è una merda (come tutti i bimbi). La mattina dopo la casa è un disastro e i due sono spariti. La polizia trova nella casa una telecamera: Marc e la moglie guardano sconvolti ciò che è stato ripreso… Commistione tra commedia e found footage che boh, non lo so.
Perché potrebbe piacere: bambini pestiferi con adulti immaturi fanno sempre scompisciare dal ridere, ahahahahah!
Perché potrebbe non piacere: odiate i bambini, gli adulti e soprattutto le commedie francesi.
Voto: *
– REALITY NEWS, di Salvatore Vitiello. Con Francesco Biscione, Antonio De Rosa, Antonio Friello.
Genere: dramma soprattutto per chi lo deve guardare
Rubo da Mymovies! Nove attori e il loro autista vengono rapiti durante una tournée teatrale, organizzata per i militari italiani nei paesi di guerra. Il sequestro è a scopo politico, ma presto si trasforma in un vero e proprio Reality all’insaputa degli attori sequestrati. Le immagini della prigionia vengono inviate dai terroristi ad una emittente tv italiana, per la messa in onda 24 ore su 24, in cambio dei ricavati delle vendite pubblicitarie. Il programma riscuote un enorme successo. I commenti cinici e distaccati dei telespettatori fanno da sfondo al dramma dei sequestrati.
Perché potrebbe piacere: un’intelligente satira della manie dei reality e della guerra e della società.
Perché potrebbe non piacere: prot. Tanto non lo guarderà nessuno.
Voto: 😛
– SURROUNDED, di Federico Patrizi, Laura Girolami. Con Tatiana Luter, Daniel Baldock, Emanuela Birocchi
Genere: thriller de paura
Ventiquattro ore nella vita di una giovane insegnante mentre il marito è via per lavoro. Paura, eh?
Perché potrebbe piacere: uhm… vediamo…
Perché potrebbe non piacere: perché sembra nammerda.
Voto: :P:P:P:P:P
– JASON BECKER: ANCORA VIVO, di Jesse Vile. Documentario.
Genere: heavy metal storpio
Il povero Jason Becker e la sua lotta al morbo di Lou Gehrig in un documentario del 2012 che se non sbaglio è già passato anche su Sky…..
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.