La top 10 delle cose che hanno segnato coloro che sono cresciuti negli anni 80

La top 10 delle cose che hanno segnato coloro che sono cresciuti negli anni 80

Quante classifiche ci sono di questo tipo? Almeno un miliardo! Però non ne ho mai trovata una che soddisfacesse appieno me, nato nel 1979. Mancavano sempre almeno tre o quattro cose secondo me IMPRESCINDIBILI, che non capisco come mai nessuno abbia mai nominato. Forse hanno segnato solo la mia crescita? Forse, ma valeva la pena stilare questa classifica!
10- KISS ME LICIA – IL TELEFILM

Non credo che esista qualcosa paragonabile alla vicenda di Love me Licia, ovvero il telefilm di Kiss me Licia con Cristina d’Avena protagonista. Credo rappresenti l’unico caso di un sequel live action occidentale di un cartone animato giapponese, che ha avuto tanto successo da andare avanti per tre stagioni! Nel 1986, quando uscì la prima, avevo 7 anni, e ricordo come fosse ieri che ogni giorno, dopo che era andata in onda la puntata, giocavamo a scuola nell’intervallo a Kiss Me Licia, interpretando a modo nostro tutti i personaggi. E giocavamo tutti, sia maschietti che femminucce. Ancora oggi Love me Licia e i suoi seguiti sono tra i programmi più visti delle tv via satellite che li ripropongono, e l’effetto nostalgia ha persino portato all’ennesima reunion dei Beehive!
9- I VISITORS
Anche i Visitors andarono in onda nel 1986, e diciamo così rappresentavano il proibito, per noi settenni dell’epoca. I pochi di noi a cui i genitori consentivano la visione ci riportavano macabre immagini di uomini che mangiavano topi vivi, o che si strappavano la faccia rivelando di essere degli schifosi rettili! Immagini che avevamo continuamente stampate nella mente… 
8- GLI EXOGINI

In Giappone gli exogini erano wrestler alieni, ma noi cosa ne sapevamo? Erano i giocattoli più cool dell’epoca, e LI VOLEVAMO! Difficilmente mi sentivo così esaltato da un acquisto come quando i miei genitori mi consentivano di spendere DODICIMILA LIRE per la mitica piramide! Io li dividevo in squadre per colore (ero riuscito ad averli quasi tutti, tramite acquisti o scambi) e ci giocavo alle olimpiadi, a calcio sul tavolo del subbuteo e… al wrestling. Anche se non conoscevo la loro origine mi sembrava un ottimo utilizzo per loro 🙂 La prima serie dette vita ad una vera e propria mania, solo in parte replicata con la seconda, che aveva pupazzetti un po’ più pezzenti. 
7- PAOLO BONOLIS PRESENTATORE DI BIM BUM BAM
Per coloro che sono cresciuti negli anni 80 Bonolis non può che essere il Piolo di Bim Bum Bam, ovviamente sposato con Manuela!
6- I CARTONI SUPERVIOLENTI IN TV ALLE DUE DI POMERIGGIO
Al giorno d’oggi sento polemiche su Dragonball, o Yugi-Oh, o su checcazzonesoio. Negli anni 80 andavano in onda nel primo pomeriggio robe assurde tipo Ken il Guerriero, l’Uomo Tigre o – il più terribile di tutti – Arrivano i Superboys! E nonostante questo siamo ancora quasi tutti fuori dalle galere o dai manicomi. Forse perché li hanno chiusi, boh.
5- IL WRESTLING COMMENTATO DA DAN PETERSON
Altro perfetto esempio di programma tv da non guardare perché ci avrebbe fatto diventare pazzi o assassini (così sosteneva mia nonna!), il wrestling ai bei tempi nostri non era commentato da pupazzi grassi che pensano di riuscire a far ridere, ma dal mitico Dan Peterson! Che vabbè, si inventava i nomi delle mosse, ma riusciva ad appassionare tramutando in vere e proprie fiabe epiche le vicende di miti come Macho Man, Ultimate Warrior, Tatanka, Mr. Perfect…. Come non amarlo?
4- SLURP
Credo che se ancora oggi uscisse una rivista come Slurp farei la fila fuori dalle edicole per comprarla. Slurp era una rivoluzione, una rivista intera completamente ideata, disegnata, e persino scritta a mano da Carlo Peroni (il vero inventore di Calimero, ma anche l’autore di Tiramolla, Tippy, il Gianconiglio…. UN GENIO! Con uno stile allucinante, lisergico, surreale, che ha segnato come pochi altri il me stesso dodicenne o giù di lì. La rivista ebbe un successone, ma incredibilmente chiuse perché la serissima editoriale Domus pensò che avere tra le proprie uscite una rivista per ragazzi con quel nome con una palla verde con un linguone come protagonista li avrebbe fatti passare per poco seri. Da prenderli a ceffoni! Slurp mischiava fumetti e barzellette, tv e satira politica (!!!!), mode e prese in giro e cose genuinamente assurde che non avrebbero potuto apparire in nessun altra rivista, ma neanche oggi.
3- GLI SGORBIONS
Le figurine degli schifosi! La mania collezionistica per gli exogini venne pareggiata e probabilmente superata qualche anno dopo da quella per gli Sgorbions, schifosissimi personaggi nati in America qualche anno prima come Garbage Pail Kids, e importati in Italia ad inizio anni 90. Anche gli Sgorbions furono ben presto battezzati come schifezze diseducative che chissà come facevano a piacerti, ma il fascino di Matteo Cappereo è ancor oggi immutato!
2- HOLLY E BENJI
Non servono neanche spiegazioni, ancora oggi a trent’anni di distanza c’è gente che riprova a fare la catapulta infernale!
1- PISTA! DI MAURIZIO NICHETTI
Il programma tv più bello della storia. Andava in onda ogni pomeriggio su Rai1 ogni venerdì, e trasmetteva film Disney, cartoni, filmati strani e bizzarri. Ma soprattutto era un vero e proprio demenziale varietà per ragazzi, con tantissimi sketch, giochi e canzoni che coinvolgevano Nichetti, la Banda Osiris, Daniela Goggi… Pista! andò in onda solo per due stagioni, lasciando un vuoto impossibile da colmare nel mio cuoricino di ottenne… 😀
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

10 Comments

  1. Babol 23 July 2014
    Rispondi

    Condivido in toto… quanti bei ricordi!!! 😀
    Soprattutto il mitico Piolo a Bim Bum Bam!!

    • michele 24 July 2014
      Rispondi

      Chi si ricorda la pubblicità dei guanti manefierro? 😀

  2. Marco Goi 23 July 2014
    Rispondi

    io sono cresciuto una manciata di anni più tardi, sarà per questo che il programma di maurizio nichetti non l'ho mai sentito nominare…
    holly e benji e kiss me licia invece me li ricordo eccome, grandi!

    • michele 24 July 2014
      Rispondi

      Da bravo patito della Disney l'appuntamento con Nichetti per me era irrinunciabile 🙂 Poi la Banda Osiris… erano dei geni!

  3. Il Karda 24 July 2014
    Rispondi

    Oltre ai cartoni animati, io avevo tutta una lista di telefilm di cui non i perdevo mai una puntata: Magnum P.I., Hazard, Supercar, i Chips, Starsky e Hutch, TJ Hooker, A Team, Riptide, Ralph Supermaxieroe, I jefferson, i robinson, Arnold…

    • michele 24 July 2014
      Rispondi

      Eh ce ne sarebbero un milione… Anche Supervicky per esempio 🙂

    • Il Karda 24 July 2014
      Rispondi

      Supervicky, Il mio amico Ricky (quello che aveva i videogiochi da bar in casa)… Ce n'erano una cifra!!!

    • michele 24 July 2014
      Rispondi

      …e i ragazzi della terza C 😉

  4. Francesca Garrisi 24 July 2014
    Rispondi

    sono nata nel 1983, Slurp e Pista mi mancavano, ma aggiungerei alla lista Crystal Ball, le orrifiche tute da ginnastica acetate, e gli ancor peggiori colli delle camicie con i ghirigori degni dei centrini delle nonne.

    • michele 24 July 2014
      Rispondi

      La Crystal Ball era effettivamente da aggiungere! Aveva un odore terrificante, secondo me faceva malissimo, ma era un mito! Le tute acetate le metterò nell'articolo dei peggiori incubi 😉

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.