La fogna del sabato #5: Atlantic Rim

La fogna del sabato #5: Atlantic Rim

Diciamo la verità, i mostroni non sono troppo pacifici. Quindi…
ATLANTIC RIM
Anche i migliori possono commettere errori. Figuratevi io, che per un attimo mi sono illuso che Atlantic Rim potesse essere una figata. A mia discolpa, il trailer era fatto davvero bene, e lasciava pensare ad un film decente. D’altronde… come si fa a fare qualcosa di brutto e noioso con I ROBOTTONI CHE MENANO I MOSTRI MARINI?
Solo l’Asylum ci può riuscire.
Una cosa che mi fa impazzire in Atlantic Rim è il casting. Cioè, questi geni hanno preso Graham Green, già candidato all’Oscar per Balla coi Lupi (dove era Uccello Calciante, un nome bellissimo) e l’hanno messo a fare il mega maresciallo mascellone (allitterazione), e come protagonista hanno il terribile David Chokachi, ovvero Cody di Baywatch. Una CAPRA INGUARDABILE se ne esiste una. Il regista è Jared Cohn, lo stesso di capolavori come Bikini Spring Break e 12/12/12, mentre il versante fregna è garantito da Jackie Moore, che non so chi sia ma è fica.
Ma cos’è che rende Atlantic Rim meritevole di finire nella Fogna del Sabato? L’ignoranza. L’ignoranza che pervade la maggior parte delle pellicole della Asylum ma che qui raggiunge vette immense. Le immagini in volo rubate da chissà quale documentario e montate alla cazzo di cane, i dialoghi sconclusionati, i momenti alla whaddafuq, tipo il protagonista che apre una porta dando una martellata ad una serratura urlando al tipo chiuso dall’altra parte di stare lontano. MA CAZZO, MICA ESPLODE!!!
Poi i morti a terra senza nessun motivo, il fatto che a salvare tre civili dispersi sia uno dei soli tre piloti in grado di guidare un robottone, la trama che procede a sbalzi… e la recitazione esagerata, esasperata da movimenti eccessivi dei protagonisti cani.
Le uniche cose vagamente positive sono i combattimenti. Oddio, non che siano belli, ma da una produzione a basso budget non ci si potevano certo aspettare dei capolavori, quantomeno i tecnici degli effetti speciali hanno fatto del loro meglio, la loro opera nobilita in parte Atlantic Rim è lo porta da una valutazione di ZERO ASSOLUTO a una di 1,6 su Imdb.
Se la Terra è nelle mani di quelli che hanno fatto Atlantic Rim, forse è meglio lasciarla distruggere dai mostri marini.
OH NO, UN FILM DELLA ASYLUM!!!
Ma andiamo ad analizzare i possibili motivi d’interesse del film!
TETTE: 1/10
Non pervenute.
MOSTRI: 7/10
Mostroni dagli abissi che combattono con robottoni! Ok, non saranno creature di Chtulhu ma un minimo di fascino lo mantengono.
AMMAZZAMENTI: 3/10
La gente muore, ma senza fantasia. Muore noiosamente.
SQUALLORE: 5/10
La messa in scena non è nemmeno così brutta. E’ solo mortalmente noiosa, proprio come il film.
GLOBALE: 1/10 VOTO TRASH 3/10
Si salva solo il titolo. Aspetto INDIAN RIM, sarà sicuramente migliore. (oddio spero non lo facciano davvero)
cercando indian rim su google immagini viene fuori questo
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.