The Walking Dead: dieci pro e dieci contro del primo episodio della quinta stagione

PRO:

– Carol ormai spacca i culi più di Stallone e Schwarcs Swartz Schwarzt Chuck Norris messi insieme. La sua abilità nel tiro del bengala è leggendaria.
– Daryl ritrova la balestra, e mo so’cazzi loro.
– Ormai è chiaro a tutti che Eugene è un cazzaro, giusto?
– ZOMBIE DI FUOCO!!!
– La morte di Eminem
– Gli altri del gruppo che finalmente tirano fuori le palle e dicono a Rick che la sua idea di andare ad ammazzare tutti a Terminus è pessima, visto che ne sono appena venuti fuori per puro culo.
– Tyreese coi pugni nelle mani.
– Maggie è sempre strafica mentre ammazza gli zombie
– I cattivoni che usano i fumogeni dimostrando per una volta di non essere dei cattivoni idioti e facendo fare a Rick la figura del cioccolataio.
– La scena dopo i titoli di coda
CONTRO:
– Tyreese è sempre più grasso, uno spera che una sana apocalisse zombie serva almeno a restituire una linea accettabile…
– Carl che fa il simpatico “tanto il mio babbo vi salva tutti, cicca bum”.
– Glenn dal cuore d’oro
– La scheggia di legno come arma definitiva
– TORNATE A CERCARE BETH, CAZZO!
– Niente, continuano a credere a quel cazzaro di Eugene
– Daryl in versione mammoletta NO
– Perché non si ricoprono sempre di sangue se è così facile scappare agli zombie? Ok, fa schifo, ma…
– Il tizio che cerca di scappare allo zombie più lento del mondo strisciando sulla schiena
– Carol che fa la gita turistica di Terminus invece di cercare di ammazzare quelle ventimila persone.
Voto alla puntata: **** 1/2, una delle migliori in assoluto!

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 14/12/2018

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 14/12/2018

  Non c'è molto da annunciare in una settimana quasi completamente monopolizzata da Netflix, ma sono sicuro che gli appassionati di serie tv troveranno pane per i loro denti anche stavolta... cominciamo!   A volte ritornano   Counterpart ha tutto per diventare...

Il Metodo Kominsky

Il Metodo Kominsky

BASTA CON QUESTI GIOVINASTRI! Basta con la trap, con gli youtuber, con le storie di instagram, con serie tv che parlano di prostitute sedicenni, con Francesco Sole e gli stivali Ugg. Non se ne può più di tutte queste cose che non capiamo, troviamo ridicole o completamente aliene, ci...

Cam – il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam - il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam è un nuovo centro per Netflix, un alienante horror thriller tecnologico che è una realistica finestra sul mondo delle camgirl

2 Comments

  1. Marco Goi 15 October 2014
    Rispondi

    io farei fatica a trovare un solo pro… 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.