Novità dalle sale: 18/12/2014 – supereroi, robot, gatti, hobbit e Ben Affleck

Novità dalle sale: 18/12/2014 – supereroi, robot, gatti, hobbit e Ben Affleck

Siamo alla settimana prima di Natale e tradizionalmente mi aspetterei un Pieraccioni, un Christian de Sica, una spruzzata di Fichi d’India e se ci scappano un paio di film coi babbi natale. E invece escono Fincher e Ken Loach! Pazzesco! E non solo….
– LO HOBBIT – LA BATTAGLIA DELLE CINQUE ARMATE, di Peter Jackson. Con Ian McKellen, Martin Freeman, Richard Armitage
Genere: e noi al drago lo menamo
Finalmente dopo due film che io ho apprezzato ma che possiamo riassumere dicendo “allunghiamo il brodo che con tre film si guadagna più che con uno” arriviamo alla parte dove SI MENANO!
Perché potrebbe piacere: perché si menano l’80% del tempo
Perché potrebbe non piacere: ora mica toccherà al Silmarillion?
Voto: ****
– L’AMORE BUGIARDO – THE GONE GIRL, di David Fincher. Con Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris
Genere: LA CRISI
Una splendida coppia lascia New York per il Missouri. Con la crisi economica che ridimensiona le loro vite va sempre più in crisi anche la loro relazione…
Perché potrebbe piacere: perché forse è Fincher e non Nolan il miglior regista del secolo, e questo potrebbe essere l’ultimo grande film dell’anno.
Perché potrebbe non piacere: la parte di Massimo Boldi è stata tagliata nel montaggio.
Voto: ****1/2
– IL RAGAZZO INVISIBILE, di Gabriele Salvatores. Con Ludovico Girardello, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio.
Genere: supereroi de noantri
Un tredicenne di Trieste scopre di avere i poteri, può diventare invisibile! Li userà per guardare le sue compagne di classe sotto la doccia o per salvare il mondo? (io sceglierei la prima)
Perché potrebbe piacere: Salvatores è sempre stato il regista italiano più portato verso il cinema internazionale, anche se riletto alla sua italianissima maniera
Perché potrebbe non piacere: ad ottime intenzioni a volte ha fatto seguire prove ahimè mediocri
Voto: **
– BIG HERO 6, di Don Hall, Chris Williams. Animazione.
Genere: Disrvel
Da un fumetto Marvel, un cartone Disney. Era ovvio, no?
Perché potrebbe piacere: il fumetto era carino, il film appare splendido
Perché potrebbe non piacere: perché siete degli insensibili
Voto: *** 1/2
– JIMMY’S HALL – UNA STORIA D’AMORE E LIBERTA‘, di Ken Loach. Con Barry Ward, Simone Kirby, Jim Norton.
Genere: il film più solare ed ottimista di Ken Loach!
Si, di solito i film dell’ultimo fiero marxista rimasto sulla terra non sono proprio allegrissimi, ma ultimamente si è un po’ aperto al sorriso. Qui una storia di un emigrante che torna in Irlanda negli anni 30 ma viene contrastato dalle stesse persone che l’avevano spinto ad andarsene dieci anni prima.
Perché potrebbe piacere: Ken Loach è un maestro, i suoi film hanno sempre qualcosa da dire
Perché potrebbe non piacere: non sono più i tempi di Piovono Pietre o Terra e Libertà, quelli si capolavori assoluti
Voto: ***
– UN NATALE STUPEFACENTE, di Volfango De Biasi. Con Pasquale Petrolo, Claudio Gregori, Ambra Angiolini.
Genere: cinemerdone
La cosa stupefacente è che io adoro Lillo e Greg alla radio, o in tv, ma al cinema nulla, fanno schifo. Qui sono diretti da De Biasi, regista di uno dei film più brutti degli ultimi duemilaottocento anni: Iago!
Perché potrebbe piacere: magari hanno azzeccato la battuta giusta…
Perché potrebbe non piacere: è un cinepanettone ed anche di default il film italiano inutile della settimana!
Voto: :P:P:P
– UN GATTO A PARIGI, di Alain Gagnol, Jean-Loup Felicioli. Animazione.
Genere: film del 2010 che per motivi misteriosi escono ora.
Un gatto a Parigi miagola
Perché potrebbe piacere: siete la gattara dei Simpson
Perché potrebbe non piacere: mi stanno sul cazzo i gatti e mi stanno sul cazzo i francesi. Che ci posso fare?
Voto: :P:P:P:P:P
– ST. VINCENT, di Theodore Melfi. Con Bill Murray, Melissa McCarthy, Naomi Watts.
Genere: scommettiamo che
Non è un film sul casinò della Val d’Aosta? Peccato.
Perché potrebbe piacere: c’è Bill Murray e pure quella farda di Naomi Watts.
Perché potrebbe non piacere: anche Michelangelo ha fatto le sue cappelle.
Voto: *
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.