Novità dalle sale: 16/04/2015 – film che non guarderebbe neppure mia madre

Novità dalle sale: 16/04/2015 – film che non guarderebbe neppure mia madre

Questa è la settimana dell’uscita del nuovo singolo di Richard Benson, quindi è ovvio come tutto il resto passi in secondo piano. Però pare siano usciti anche dei film, dicono, quindi, per unire le due cose, userò la faccia di Richard Benson come metodo di valutazione.
– MIA MADRE, di Nanni Moretti. Con Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini
Genere: i nani Moretti

Scusate, ho capito bene? I nani?

Straordinario nuovo film autobiografico di i Nani Moretti dove Margherita Buy interpreta, sostanzialmente, i Nani Moretti. La vera domanda è quindi: quale parte interpreta i Nani Moretti? E soprattutto, come sarà la scena dell’inculata?
Perché potrebbe piacere: per tutti i fan de i Nani.
Perché potrebbe non piacere: Margherita Buy nella parte di una nevrotica.
Voto all’aspettativa: 
– BLACK SEA, di Kevin Macdonald. Con Jude Law, Scoot McNairy, Tobias Menzies
Genere: Hey Jude
Un film di sottomarini, dinamico come solo un film di sottomarini può essere!
Perché potrebbe piacere: me gusta la trama, me gusta il cast, me gustas tu.
Perché potrebbe piacere: è comunque un film di sottomarini
Voto all’aspettativa: 
– LE VACANZE DEL PICCOLO NICOLAS, di Laurent Tirard. Con Valérie Lemercier, Kad Mérad, Dominique Lavanant
Genere: piccoli fans
Fosse per me il piccolo Nicolas l’avrei abbandonato in autostrada.
Perché potrebbe piacere: sequel di un film di grande successo
Perché potrebbe non piacere: non vi basta il titolo?
Voto all’aspettativa: 
– THE FIGHTERS – ADDESTRAMENTO DI VITA, di Thomas Cailley. Con Adele Haenel, Kévin Azaïs, Antoine Laurent
Genere: titoli ingannatori
Uno potrebbe pensare ad un bel film con Van Damme o Tony Jaa, e invece nulla, ci sono i francesi che fanno finta di fare un survival, mannaggia.
Perché potrebbe piacere: ha avuto recensioni positive che parlano di umorismo acido
Perché potrebbe non piacere: non c’è Tony Jaa
Voto all’aspettativa: 
– JANARA,  di Roberto Bontà Polito. Con Alessandro D’Ambrosi, Laura Sinceri, Gianni Capaldi
Genere: horror
Un horror beneventano, bada te. In un paese spariscono dei bambini, si teme un pedofilo ma è più probabile sia la strega, no?
Perché potrebbe piacere: massimo rispetto a chi in Italia prova la carta del genere
Perché potrebbe non piacere: anche se di solito ne escono robacce amatorialissime
Voto all’aspettativa: 
– FIGLIO DI NESSUNO, di Vuk Ršumovic. Con Denis Muric, Milos Timotijevic, Pavle Cemerikic
Genere: orfanotrofi naturali
In Bosnia un bambino viene ritrovato in mezzo ai lupi. E magari ci stava pure bene.
Perché potrebbe piacere: il protagonista è bravissimo, e il film pare formalmente perfetto
Perché potrebbe non piacere: però dupalle
Voto all’aspettativa: 

– CITIZENFOUR, di Laura Poitras.
Genere: documentario
Il documentario su Edward Snowden, che è quasi un thriller.

Perché potrebbe piacere: una delle vicende più importanti dei nostri tempi, checché se ne pensi.
Perché potrebbe non piacere: è un documentario
Voto all’aspettativa: 
– STRANGE MAGIC, di Gary Rydstrom.
Genere: animazione.
Uno dice: e che roba è? Poi scopre che è un film della Lucasfilm, e allora, forse…
Perché potrebbe piacere: la Lucasfilm, dai!
Perché potrebbe non piacere: George Lucas è da tempo rincoglionito.
Voto all’aspettativa: 
– L’OSPITE, di Ugo Frosi. Con Amerigo Fontani, Luca Guastini, Alessio Sardelli
Genere: filosofi antifascisti
Dulcis in fundo, IL FILM ITALIANO INUTILE DELLA SETTIMANA!
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.