Recitazione 2
Regia 2
Storia 1
Musiche 2
Fotografia 2
Fattore WOW 3
Summary 2.0 INSOMMA
Recitazione 0
Regia 0
Storia 0
Musiche 0
Fotografia 0
Fattore WOW 0
Summary rating from user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
Summary 0.0 BRUTTO

Paga il fantasma (ma soprattutto le bollette)

Sapete tutti che qui sul Cumbrugliume mi piace scherzare, guardare le tette e dire cazzate, ma ora dobbiamo essere seri per un momento perché l’argomento è grave.
Nicholas Cage.
Dai, non mettetevi a ridere, l’argomento è grave anche se stiamo parlando di uno che fa queste facce.
Il nostro attore preferito (???) è in grossi guai. Deve 96 milioni di dollari al fisco, vive in affitto in un mini appartamento e deve sborsare mensilmente un sacco di soldi alle tre ex mogli (così impara). E per sopravvivere è costretto ad accettare di interpretare film come questo.
Mettiamo le cose in chiaro fin dal principio, il film è una merda, è faticosissimo rimanere svegli per tutta la sua pur breve durata, è un horror pigro, che prova a spaventare in un paio di casi con i vecchi ed abusati trucchi dei movimenti rapidi di camera e della colonna sonora che cambia all’improvviso, ma che non riuscirebbe a scuotere neppure mia nonna (anche perché è morta, ma questi sono dettagli).
Ma vorrei che concentraste la vostra attenzione sulla tagline del film: EVIL WALKS AMONG US. Ora farò uno spoiler ma la cosa è volontaria, ho visto io il film e NON C’E’ QUINDI BISOGNO CHE LO GUARDIATE VOI, potete ringraziarmi dopo, meglio se con un bonifico (o se siete dei pezzenti poveri come Nicholas Cage con foto delle vs. fidanzate nude, tranquilli, sono uno che mantiene i segreti). Pay the Ghost parla del povero babbo Nicholas Cage che perde un figliolo che comunque era appiccicoso alla parata di Halloween, e la colpa NON E’ DEGLI ZINGHIRI ma di un fantasma incazzato. Succede. Solo che il fantasma non è cattivo per colpa sua, è lo spirito di una mamma alla quale sono stati bruciati vivi i figli nel 1600 solo perché i cattivi popolani credevano fosse una strega cattiva. Ora lasciate perdere che alla fine la tizia ha maledetto tutti per quattrocento anni e quindi se proprio vogliamo esaminare gli indizi forse i popolani col forcone avevano ragione, comunque non sono stati carini lo stesso e perché prendersela con i figli? Da lì –> vendetta. Ma insomma la vendetta è umana, quindi possiamo dire che alla fine il fantasma non era poi così cattivo, ce l’hanno fatto diventare.
Ma allora chi è il MALE che cammina tra di noi?
Il fisco americano.
Aiutiamo Nicholas Cage a combattere il fisco americano, perché non sia più costretto a recitare in dei film schifosi come questo solo per pagare le bollette. Facciamo una colletta, mi offro io di raccogliere i soldi e poi versarglieli quando arriveremo a 96 milioni (contattatemi per l’IBAN). Insieme ce la possiamo fare. Forza!
Voto :P:P:P:P:P
P.S. Per il 2016 Nicholas Cage è già annunciato in USS Indianapolis: Men of Courage, un film di MARIO VAN PEEBLES.

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 22/07/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 22/07/2019

Agosto si avvicina, ma i network di tutto il mondo continuano a proporci novità tutte da scoprire insieme!

Il disinfettante

Il disinfettante

Un racconto domenicale un po' stupidino per tutti voi! Il negozio era aperto già da qualche ora, ma ancora non era entrato nessun cliente. Da quando sei mesi prima l'IVA era stata alzata al 33% la crisi che già da qualche anno stringeva l'Italia nella sua morsa si era fatta più...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 15/07/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 15/07/2019

Anch a metà agosto non mancano novità e ritorni in tv... scopriamoli insieme!

2 Comments

  1. Bara Volante 30 September 2015
    Rispondi

    Nella mia lista della cose da vedere… Purtroppo il mio cane è fan di Nicola Coppola (Storia vera!)
    Quindi dovrò vederlo per forza, anche se prevedo una tragedia 😉 Cheers!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.