The Devil and the Almighty Blues

The Devil and the Almighty Blues

Ormai mi basta il primo riff della prima canzone di un disco per capire se me ne innamorerò oppure no. Non sapevo assolutamente chi fossero questi The Devil and The Almighty Blues, ma il nome mi intrigava e così… 
Il blues, si sa, è la musica del diavolo. La leggenda nasce con Robert Johnson, che al Diavolo donò la propria anima in cambio della capacità di suonare la chitarra come nessun altro. Le testimonianze dell’epoca (gli anni 30) dicono che Robert era al principio un chitarrista modesto, poi dopo la morte della moglie scomparve, e quando ritornò sulle scene un anno dopo era in grado di fare qualsiasi cosa. Robert fu tralaltro il tragico fondatore del Club dei 27, ed i suoi testi, la sua voce, la sua chitarra hanno ispirato generazioni di musicisti.
Come i The Devil and The Almighty Blues, è evidente.
Basta il primo riff, dicevo. The Ghost of Charlie Barracuda inizia con un riff lento, semplice, caldo e fumoso. Ha subito attratto la mia attenzione, ho pensato “cazzo, se la voce è allo stesso livello…”. E la voce non ha tradito le mie aspettative… una perfetta voce blues, disperata quanto basta, melodica quanto basta.
La musica del gruppo non è comunque solo Delta Blues. Nel disco si sentono influenze di The Doors, Jimi Hendrix, Cream, ma il classic rock è la base su cui partire per un percorso più complesso, influenzato da Black Sabbath, Saint Vitus, la scena stoner/fuzz… Il gruppo è norvegese, e non mi stupirei se nel background di alcuni dei membri ci fosse anche qualche collaborazione con band di metal estremo. Solo sei canzoni, la mia preferita è probabilmente la finale Tired Old Dog, la più lenta e classicamente bluesy del lotto. Il disco è stato registrato live in studio… spero che i The Devil and The Almighty Blues arrivino live anche in Italia, dalle nostre parti, perché il loro disco è quello che quest’anno mi è piaciuto di più in assoluto. Una grande scoperta!
Voto: **** 1/2
logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.