The Last Witch Hunter: sai una sega te, Vin Diesel!

The Last Witch Hunter: sai una sega te, Vin Diesel!

The Last Witch Hunter – L’Ultimo Cacciatore di Streghe (The Last Witch Hunter)
di Breck Eisner, con Vin Diesel, Rose Leslie, Michael Caine e Elijah Wood
Uscita italiana: 29 Ottobre 2015
IMDB

The Last Witch Hunter locandina poster

Ero pronto ad esaltarmi per The Last Witch Hunter. Vin Diesel che porta sullo schermo il suo personaggio di D&D, accompagnato da Michael Caine, Ygritte di Game of Thrones e Frodo. Il piccolo nerd che scalpita per essere liberato dentro di me era eccitatissimo. Quando poi ho visto il trailer dove Vin Diesel brandiva il suo spadone infuocato ho abbassato ogni mia difesa. The Last Witch Hunter DOVEVA essere un capolavoro. Per forza.

E invece non è un capolavoro. Forse avrei potuto immaginarmelo, che dite?

The Last Witch Hunter Vin Diesel Rose Leslie

La trama:

Le Streghe esistono. Non solo, qualche centinaio di anni fa la loro regina ha tentato di scatenare una terribile epidemia sull’umanità, ma il suo piano è stato fermato all’ultimo istante dal drappello di uomini guidato da Kaulder. Con l’ultimo soffio vitale la regina delle streghe l’ha però maledetto… a vivere in eterno. Ok, non sembra una maledizione così terribile. Kaulder (ovviamente interpretato dal nostro amico Vincenzo Gasolio) ne ha approfittato per trombarsi delle hostess continuare a combattere le streghe fino ai giorni nostri, appoggiato dall’ordine religioso dell’Ascia e della Croce, a salvaguardia del fragile patto che consente loro di vivere libere, purché i loro incantesimi non vengano usati su esseri umani. Quando però l’amico Padre Dolan XXXVI muore, Kaulder scoprirà una congiura per riportare in vita la Regina…

The Last Witch Hunter Vin Diesel Rose Leslie

Il film di Breck Eisner vive ovviamente del carisma di patatone Diesel, che non sarà mai Robert de Niro ma ha comunque presenza scenica da vendere. Ed è evidente quanto Diesel si diverte a brandire convinto il suo spadone, quei momenti sono sicuramente i migliori del film. Solo che non sono così tanti. L’errore di The Last Witch Hunter è il tentativo di costruire un film vero attorno ad un personaggio di D&D. C’è troppa trama, quando ci sarebbe stato bisogno solo di botte tamarre, battute ad effetto e scene spettacolari. Non dico che il film sarebbe potuto divenire un nuovo Mad Max, ma non c’è nulla di male ad occupare serenamente un comodo spazio nella serie B. La produzione, invece, aveva forse aspettative di serie A. Lo si vede ad esempio nei soldi spesi per gli effetti speciali, sicuramente di ottimo livello. La regina delle streghe è resa visivamente benissimo, i combattimenti sono di ottimo livello, i flashback del passato sono coinvolgenti. Il resto, molto meno, fino ad un finale parecchio banale.

The Last Witch Hunter Michael Caine

Il cast non è male, Rose Leslie è brava e perfettamente in parte, Michael Caine gigioneggia come è giusto che sia, Elijah Wood sgrana gli occhioni (ok, lui non è il massimo) e Gasolio è Gasolio. Perfetto per accendere i roghi su cui bruciare le streghe. Anche la regia non è malvagia, Eisner aveva già dimostrato nel suo remake di La Città verrà Distrutta all’Alba di essere capace di prove discrete. E’ la sceneggiatura, ahimè, a mancare, per troppa presunzione.

Non dico che la pellicola sia un fallimento completo, in fondo resta un onesto action/fantasy buono per passare due ore bevendo una birra sul divano e tirandosi le noccioline. Ma dubito che il possibile seguito che il finale lascia immaginare verrà mai realizzato. Peccato, il personaggio di Kaulder poteva meritarsi qualcosa di meglio.

Voto: * 1/2

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.