Lucifer e le altre novità della settimana in tv!

Lucifer e le altre novità della settimana in tv!

Poche novità questa settimana, di una abbiamo già parlato ieri ma quella di cui si parlava di più nei mesi scorsi era sicuramente Lucifer! Andiamo comunque a vedere che altro c’è stato in tv!

25 Gennaio

– Lucifer

Lucifer novità 2016

Network: Fox (USA)
Genere: fantasy / crime
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 12

Tratto dal fumetto Vertigo, Lucifer Morningstar è stanco ed annoiato della vita all’inferno, così decide di divertirsi un po’ tra i mortali, andando a vivere nella bella Los Angeles ed aiutando la polizia!

Perché dovreste seguirlo: il trailer era interessante e sembrava mostrare un protagonista carismatico e cool
Perché non dovreste seguirlo: le recensioni parlano di una crime story leggerina con un protagonista divertente. Occasione sprecata?

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: occasione sprecata.

– American Dad (dodicesima stagione)

American Dad dodicesima stagione

Network: TBS (USA)
Genere: sitcom animata
Durata: 22 minuti
Numero episodi: 22

La perfetta famiglia americana creata da Seth MacFarlane, una serie che non assomiglia assolutamente ad una versione patriottica e meno divertente di Family Guy! No!

Perché dovreste seguirlo: pare che sia migliorato dopo qualche prima stagione noiosa
Perché non dovreste seguirlo: non è all’altezza di Family Guy

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: non abbastanza divertente

26 Gennaio

– Outsiders

Outsiders Ryan Hurst

Network: WGN (USA)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 13

Ne abbiamo parlato ieri! Comunque sono i bifolchi montanari quasi cloni di Sons of Anarchy. Leggete la mia recensione del pilota!

27 Gennaio

– X Company (seconda stagione)

X Company seconda stagione

Network: CBC (Can)
Genere: spionaggio / storico
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Cinque agenti vengono reclutati durante la seconda guerra mondiale, addestrati in una base segreta in Canada e spediti in missione!

Perché dovreste seguirlo: è una coproduzione canadese-ungherese, questo varrà qualcosa!
Perché non dovreste seguirlo: come dite? non vale nulla?

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: in realtà ho letto recensioni discrete, ma chissenefrega oh!

28 Gennaio

– The Nightmare World of H.G. Wells

HGWELLS

Network: Sky Arts (UK)
Genere: weird? horror? boh!
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 4

Per festeggiare i 150 anni dalla nascita di H.G. Wells Sky Arts ha messo in piedi questa miniserie in cui verranno raccontate quattro diverse storie del grande scrittore precursore di fantascienza, horror e weird…

Perché dovreste seguirlo: iniziativa sicuramente interessante!
Perché non dovreste seguirlo: realizzazione apparentemente non all’altezza

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: sono incuriosito, ma passo.

31 Gennaio

– Vera (sesta stagione)
Vera serie tv

Network: ITV (UK)
Genere: giallo
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 4

Un giallo tratto dai romanzi di Ann Cleeves, con protagonista la detective capo della polizia della Northumbria Vera Stanhope, trasandata ed irascibile ma attaccatissima al proprio lavoro e ai colleghi.

Perché dovreste seguirlo: in America l’ha comprata Netflix…
Perché non dovreste seguirlo: si ma è il solito giallo!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: sembra una di quelle serie da seconda serata di Rete 4, magari anche piacevole ma…

logo

Related posts

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.