Novità dalle sale: 25/02/2016 – Jeeg petaloso!

Novità dalle sale: 25/02/2016 – Jeeg petaloso!

Lo Chiamavano Jeeg Robot è il primo film italiano che aspetto davvero con ansia da anni e che vorrei proprio vedere al cinema. Manterrà davvero tutte le aspettative? L’ultimo trailer era favoloso, chissà se anche il film sarà così. E… oh, esce anche altra roba interessante! Questo inizio 2016 sarà disastroso per le mie tasche. No aspetta, forse era petaloso?

LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT, di Gabriele Mainetti. Con Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli
Genere: vola tra lampi di blu

Lo Chiamavano Jeeg Robot

Un piccolo delinquente cade in un barile radioattivo e ne esce con i superpoteri. VAI JEEG!

Perché dovreste guardarlo: perché è un film che in Italia ci voleva proprio. Un action supereroistico serio, calato sulla realtà, senza stereotipi e senza paura di affrontare il mercato. DEVE essere un successo.
Perché non dovreste guardarlo: la sigla non è cantata da Piero Pelù.

Quanto è petaloso: è petaloso in maniera estremamente petalosa.

GODS OF EGYPT, di Alex Proyas. Con Gerard Butler, Nikolaj Coster-Waldau, Brenton Thwaites
Genere: drogati meno

Gods of Egypt

Un giovane chiede l’aiuto del dio Horus per sconfiggere l’altro dio Set, salvare la donna amata e quindi il mondo. Sborone.

Perché dovreste guardarlo: perché è la cosa più tamarra del mondo
Perché non dovreste guardarlo: perché sembra la cosa più stupida del mondo

Quanto è petaloso: è petaloso in maniera cromaticamente quasi fastidiosa agli occhi.

ANOMALISA, di Charlie Kaufman, Duke Johnson.
Genere: animazione

Anomalisa

Uno scrittore si trova a Cincinnati per una conferenza, e dopo aver rivisto una donna con cui aveva avuto una relazione undici anni prima incontra Lisa, una sua fan. Tra i due scatta un’attrazione che potrebbe cambiare le loro vite…

Perché dovreste guardarlo: tutto il film è girato in un poetico stop motion, è una storia per adulti, che ha ricevuto ovazioni un po’ in tutto il mondo.
Perché non dovreste guardarlo: mi sembra anche un po’ noiosetto

Quanto è petaloso: sembra sufficientemente petaloso perché provi a guardarlo

GOD’S NOT DEAD, di Harold Cronk. Con Kevin Sorbo, Shane Harper, David A.R. White
Genere: filosofico

I Nomadi

Uno studente di filosofia, cristiano devoto, riceve dal professore ateo il compito di cercare di dimostrare l’esistenza di dio.

Perché dovreste guardarlo: magari può stimolare delle riflessioni?
Perché non dovreste guardarlo: ho letto una recensione che cominciava con “uno scempio di dimensioni colossali”. Bello no?

Quanto è petaloso: non mi sembra petaloso. Dovreste dimostrarmi che è petaloso perché pensi di guardarlo

IL CLUB, di Pablo Larrain. Con Roberto Farías, Antonia Zegers, Alfredo Castro
Genere: pretoso

Il Club

In una casa sulla costa cilena vivono insieme una suora e quattro preti sconsacrati. Ognuno di loro ha, a suo modo, abusato della sacralità della vita.

Perché dovreste guardarlo: bello eh!
Perché non dovreste guardarlo: …ma che palle.

Quanto è petaloso: petalosamente sofisticato e snob

GOOD KILL, di Andrew Niccol. Con Ethan Hawke, January Jones, Zoë Kravitz
Genere: Trop Gun

Good Kill

Un pilota di droni combatte la propria guerra contro i talebani da Las Vegas, via telecomando. Ma comincia a sospettare di creare più terroristi di quanti ne uccide…

Perché dovreste guardarlo: Andrew Niccol è l’autore di Gattaca!
Perché dovreste non guardarlo: perché dopo Gattaca ha fatto pochino

Quanto è petaloso: petaloso da recuperare in seguito, con calma

AMORE, FURTI E ALTRI GUAI, di Muayad Alayan. Con Sami Metwasi, Maya Abu Alhayyat, Ramzi Maqdisi
Genere: oohh Palestina, di ogni squadra ti vogliam regina…

Amore, Furti e altri guai

Un ladro d’auto palestinese scopre nel bagagliaio del suo ultimo colpo un soldato israeliano rapito dai guerriglieri. Intanto cerca di avvicinarsi alla donna amata e cerca un contatto con un procuratore per andare a giocare in Italia nella Fiorentina.

Perché dovreste guardarlo: sembra quasi simpatico, con il suo bianco e nero fuori moda
Perché non dovreste guardarlo: non è che a un certo punto salta fuori Pieraccioni?

Quanto è petaloso: mi spiace guarda, ma non è molto petaloso

TIRAMISU’, di Fabio De Luigi. Con Fabio De Luigi, Vittoria Puccini, Angelo Duro

IL FILM ITALIANO INUTILE E PETALOSO DELLA SETTIMANA!

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.