Ascension – la recensione

Inauguriamo con la recensione di Ascension la collaborazione del Cumbrugliume con un misterioso e losco individuo che si fa chiamare LoSpo, persona dagli ottimi gusti (fatta eccezione per i blog che segue) che spero imparerete a conoscere ancor meglio nelle prossime settimane. …come dite? Volete anche voi che le vostre recensioni/articoli/puttanate appaiano sul Cumbrugliume? Scrivetemi, no? L’indirizzo è info@cumbrugliume.it.

ASCENSION

kinopoisk.ru

Canada/USA 2014
Episodi: 6 (43 min. l’uno)
Disponibile su Netflix

Un’elite di scienziati terrestri (una sessantina di persone) decide di intraprendere un viaggio dentro un’astronave alla ricerca di una nuova terra, il viaggio sarà lungo e l’ipotesi è che solo la seconda generazione potrà giungere a destinazione…

Ascension

Questa mini­serie è passata in sordina, prodotta in collaborazione da CBC e SyFy a mio personalissimo avviso invece ha tante caratteristiche per essere un buon prodotto, non una cosa trascendentale ma sicuramente ben oltre la sufficienza. I personaggi sono caratterizzati, e l’inizio, torbido, è una partenza un po’ al di fuori della fantascienza, sembra più un giallo alla vecchia maniera con gli indizi che vengono rivelati piano piano. Sempre tenendo bene in testa che l’astronave è partita negli anni ‘60 la tecnologia per i viaggiatori si è fermata ai microfilm e poco altro, l’ambiente è più simile ad una nave da crociera con la suddivisione in ponti per stratificare le classi sociali, in alto i ricchi e potenti, in fondo i poveri e disadattati. La storia parte raccontando un omicidio, dentro la Ascension, ed è un giallo in piena regola ambientato in un micromondo di poche persone, in un ambiente ristretto. Tra ambientazione e argomento i punti di contatto con “Assassinio sull’Orient Express” sembrano molti ma il delitto è anche il pretesto per raccontare una storia ben più ampia nel tempo e nello spazio. Non vi dico altro perché il fattore sorpresa è parte integrante della narrazione e vi lascio con il consiglio di arrivare almeno fino alla fine della seconda puntata per dare un giudizio definitivo.

Perché dovreste guardarlo? Perché la storia è molto articolata e piena di twist, dall’inizio alla fine (l’ultimo a 10 min dalla fine da una chiave di lettura differente a tutta la serie). Inoltre sono sei puntate di 40min l’una, l’investimento di tempo è minimo. (Eppoi perché c’è TRICIA HELFER, diamine! NdCumbrugliume)

Ascension

<3

Perché non dovreste guardarlo? Se non vi piacciono storie complesse con più di una linea principale, se non vi piacciono le storie girate in ambienti stretti non è roba per voi.

LoSpo

Related posts

Il classificone dei personaggi del Trono di Spade dopo la seconda puntata dell’ottava stagione

Il classificone dei personaggi del Trono di Spade dopo la seconda puntata dell'ottava stagione

Avete già visto la seconda puntata dell'ottava stagione del Trono di Spade? Io ho appena concluso la visione, e mi sono reso conto di aver vissuto una sorta di deja-vu. Sono tornato indietro di circa tre anni, a quando gli episodi di Game of Thrones si succedevano monotoni, nell'attesa di...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 21/04/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 21/04/2019

Buona Pasqua! Nell'uovo del Cumbrugliume, tante serie tv. Siete contenti? Novità succulente Solitamente snobbo e schifo le sitcom, ma devo dare atto alla BBC di averci almeno provato con Ghosts, su un gruppo di fantasmi che infesta una casa che sta per essere trasformata...

Quella sottile differenza tra satira, trolling e bullismo

Quella sottile differenza tra satira, trolling e bullismo

Visto che Juventus e Napoli mi interessano meno di zero, la storia più importante di questi giorni è sicuramente la fama che ha improvvisamente colpito la social media manager (o quantomeno la persona incaricata di occuparsi di facebook) dell'INPS, che assediata da miliardi di proteste...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.