Born to be Bourne – i film della settimana

Born to be Bourne – i film della settimana

Il cinema è così. Ci sono maschere come quella di James Bond, che è stato capace di rivivere e rinnovarsi con i volti di diversi attori, e ci sono parti che non è possibile immaginare interpretate da persone diverse. A quanto pare, Jason Bourne è una di quelle, visto che a furor di popolo e nonostante la carta d’identità dica ormai 45 anni Matt Damon (insieme al regista Paul Greengrass) è tornato a rivestire i suoi panni, con buon successo di pubblico. Diamo un’occhiata e vediamo se ne vale veramente la pena, o questa settimana escono altri film più interessanti!

JASON BOURNE, di Paul Greengrass. Con Matt Damon, Alicia Vikander, Julia Stiles
Genere: smemoraction

Jason Bourne

Jason Bourne vive ormai in clandestinità, lontano da occhi indiscreti e all’interno del mondo dei combattimenti illegali. Ma il suo ex contatto nella CIA lo informa di avere scoperto la verità sul suo reclutamento, e così Bourne non può non tornare in pista…

Perché dovreste guardarlo: Greengrass è ottimo regista di action, tornano Matt Damon e Julia Stiles affiancati da nuovi attori di talento (Tommy Lee Jones) e anche gnocche (Alicia Vikander)
Perché non dovreste guardarlo: fare paragoni con i primi tre film potrebbe essere impietoso

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: senza chiedere miracoli, Bourne garantisce solidità e divertimento

LA FAMIGLIA FANG,  di Jason Bateman. Con Nicole Kidman, Jason Bateman, Christopher Walken
Genere: drammatico

La Famiglia Fang

La Famiglia Fang e i suoi maglioni di merd

I figli di Caleb e Camille Fang, radicale coppia di artisti americani, erano molto noti da ragazzi, ma crescendo non sono stati in grado di mantenere la loro fame. Annie ha provato la carriera di attrice ma con pochi successi, Baxter ha scritto un romanzo solo. Quando i loro genitori scompaiono, Annie e Baxter sono convinti che si tratti dell’ultima provocatoria opera d’arte della coppia…

Perché dovreste guardarlo: esordio alla regia di Jason Bateman, con cast molto interessante e storia con un mistero intrigante
Perché non dovreste guardarlo: ho l’impressione che sia un film un po’ troppo medio

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: lo guarderò con calma tra qualche mese

IO PRIMA DI TE, di Thea Sharrock. Con Emilia Clarke, Sam Claflin, Charles Dance
Genere: la sedia a rotelle di spade

Io Prima di Te

OMMIODDIO COME SIAMO BELLI GRAZIE A FOTOSCIOP!

Emilia Clarke sta cercando un nuovo lavoro, e accetta l’offerta di una famiglia molto ricca di fare compagnia al figlio Will, divenuto tetraplegico in seguito a un incidente…

Perché dovreste guardarlo: vi piacciono questi drammoni che cercano di far piangere e sorridere insieme, e/o siete completisti degli attori del Trono di Spade
Perché non dovreste guardarlo: perché che palle, oh

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: neanche se Emilia Clarke recitasse sempre nuda. Cioè no, in quel caso si.

ESCONO ANCHE:

BLACK – L’AMORE AI TEMPI DELL’ODIO, di Adil El Arbi, Bilall Fallah. Con Sanaa Alaoui, Martha Canga Antonio, Aboubakr Bensaihi

West Side Story + Romeo e Giulietta + ehi non siate razzisti, per favore, almeno a Bruxelles.

L’EFFETTO ACQUATICO – UN COLPO DI FULMINE A PRIMA SVISTA, di Sólveig Anspach. Con Samir Guesmi, Florence Loiret-Caille, Philippe Rebbot

Carino, ma francese

UN PADRE, UNA FIGLIA, di Cristian Mungiu. Con Adrian Titieni, Maria-Victoria Dragus, Lia Bugnar

Uno spettatore. Ma uno solo eh, e non sarò certo io.

LOLO – GIU LE MANI DA MIA MADRE, di Julie Delpy. Con Julie Delpy, Dany Boon, Vincent Lacoste

Dipende. MILF?

IL VINCENTE, di Luca Magri. Con Luca Magri, Maria Celeste Sellitto, Nina Torresi

FILM ITALIANO INUTILE DELLA SETTIMANA!

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

2 Comments

  1. Cassidy 1 September 2016
    Rispondi

    Quella roba con Emilia Clarke sembra uno di quei drammi da pomeriggio di canale 5 che guarda solo mia madre, opto per Giasone Ruscello tutta la vita! 😉 Cheers

    • michele 2 September 2016
      Rispondi

      Direi anche peggio: da pomeriggio di Rete 4!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.