La top ten dei peggiori tormentoni estivi 2016

La top ten dei peggiori tormentoni estivi 2016

Siamo all’ultima domenica di estate, ma ormai piove un po’ dappertutto, i più grandicelli sono tornati al lavori, i piccoletti a scuola e il caldo di agosto sembra ormai dimenticato. Purtroppo, però, passerà ancora molto tempo prima che riusciamo a dimenticarci dei tormentoni estivi di quest’anno. Ecco i dieci peggiori! Chi raccoglierà l’eredità di capolavori come Asereje e Il Pulcino Pio?

Alvaro Soler peggiori tormentoni estivi 2016

Ridi sto cazzo, ridi

La top ten dei peggiori tormentoni estivi 2016

10 – Justin Timberlake – Can’t Stop the Feeling

Al decimo posto perché questo pezzo è un perfetto tormentone e non potevo non inserirlo. E’ talmente perfetto che piace pure a me. Sto invecchiando.

09 – DNCE – Cake by the Ocean

Ah, i Jonas Brothers! Quanto gli voglio bene. Come dite, si sono sciolti? Oh, bene. Nick Jonas sembra avere ormai intrapreso la carriera di attore, con buoni risultati, di Kevin si sono fortunatamente perse le tracce mentre Joe, che era quello con i sopracciglioni orribili, ha fondato questa nuova band, i DNCE. Il nome è ispirato alla loro prima canzone, che parla dell’essere troppo ubriachi per riuscire a pronunciare la parola DANCE. Possiamo capirlo, ci siamo passati tutti.

Ah, il tormentone. Beh, non è malissimo neanche questo. Pensa te.

08 – Zucchero – Partigiano Reggiano

Arriviamo finalmente alle posizioni della classifica dove continuare l’ascolto per più di qualche secondo è durissima. Zucchero sembra resuscitato dal regno dei morti quest’anno, e continua ad affermare di essere un bluesman. Per questo decide di copiare prendere spunto da un pezzo dei Deep Purple (Black Night) e di metterci sopra un testo insensato. La cosa migliore che se ne può dire è che fa ridere.

07 – Jovanotti – Ragazza Magica

La tristezza ci assale guardando il povero Jovanotti, ormai diventato la parodia buonista di se stesso, che pensa di avere ancora venti anni e parla di una ragaffa magica che lo fa stare bene. Nel video ci sono un sacco di ragazzette minorenni… Jova, hai quasi 50 anni, smetti. Quanto rimpiangiamo i tempi de La Mia Moto…

06 – David Guetta ft. Zara larsson – This one’s for you

Non è estate senza David Guetta.

Purtroppo.

Quest’anno ci propina una sbobba facilona ed inascoltabile che fortunatamente sembra già lontanissima nel tempo, ma che abbiamo sentito allo sfinimento a luglio, visto che era la colonna sonora degli europei. E allora rimpiangiamo anche Notti Magiche, che dobbiamo dire?

05 – Zucchero – 13 Buone Ragioni

Zucchero? Ancora? Ve l’ho detto che è resuscitato… Il testo di questa canzone è ancora più stupido del precedente, la musica non ne parliamo, ma la cosa che mi fa incazzare è che annuncia “13 buone ragioni per preferire una birra a uno come te (e un panino al salame)” e poi non ne nomina neanche una. Ma vaffanculo Zucchero!

04 – Enrique Iglesias – Duele el Corazon

Qui almeno sul testo non possiamo dire niente, visto che ad ascoltare Enrique Iglesias effettivamente fa male il cuore. Ragazzi la sfida Italia – Spagna per la peggior canzone estiva è sempre avvincentissima, chi vincerà quest’anno?

03 – Fabio Rovazzi – Andiamo a Comandare

Scommetto che siete delusi, ve l’aspettavate al primo posto. E invece no, perché sta roba è imbarazzante, ma Fabio Rovazzi ha almeno il merito di non prendersi sul serio e di dichiarare esplicitamente che non è un cantante/rapper/musicista, è solo uno che dice cazzate. E allora facciamoci due risate e passiamo oltre.

02 – Alvaro Soler – Sofia

Il faccione sorridente di Alvaro Soler potrebbe essere anche simpatico, poi ti ricordi che fa canzoni di questo tipo e allora pensi che potresti rinunciare alla paella, al prosciutto pata negra, alla sangria (che tanto è vino di merda + frutta marcia) e alle nudiste di Formentera, ma per favore cancellate la Spagna dalle cartine geografiche che ogni anno escono tre canzoni uguali a questa, grazie.

01 – Fedez e J.Ax – Vorrei ma non posto

Io ho un sogno. Che un giorno i nostri figli piccoli vivranno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma se diranno che ascoltano Fedez o J-Ax allora NEL GULAG, SUBITO!

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

3 Comments

  1. Vanessa 18 September 2016
    Rispondi

    Ciao👋 grazie per il follow, ti seguo anch’io con molto piacere!😊 Avevo già letto e commentato alcuni tuoi post precedenti poi ti sei trasferito qui! Io odio la canzone “Andiamo a comandare” la considero quella peggiore dell’estate! A presto!👋

    • michele 18 September 2016
      Rispondi

      Grazie per essere venuta a trovarmi anche qui, a presto! 🙂

  2. Pietro 19 September 2016
    Rispondi

    Abbastanza d’accordo con te, soprattutto per le prime tre! 😉

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.