George Pelecanos – Angeli Neri

Non avevo mai letto niente di George Pelecanos, ma sapendo che ha lavorato per la HBO scrivendo la straordinaria The Wire non mi sono lasciato fuggire questo Angeli Neri che in edizione economica Piemme si trova a prezzi veramente ridicoli. Il protagonista è Derek Strange, ex poliziotto sulla cinquantina che alterna il lavoro di investigatore privato all’allenamento di una squadra giovanile di football nei quartieri poveri di Washington. Tra questi ragazzini uno dei più promettenti è Joe Wilder, dieci anni, cresciuto senza il padre e con una madre assente. E’ il simbolo di tanti bambini da recuperare, da togliere dalla strada, con lo sport a far loro conoscere la speranza di una vita migliore e il valore dell’impegno. Joe Wilder però non arriverà mai a crescere, ucciso per sbaglio davanti a una gelateria insieme allo zio poco di buono. Derek Strange decide che non si darà pace finché non avrà trovato gli assassini, prima della polizia…

George Pelecanos Angeli Neri

Angeli Neri, ho scoperto in seguito, è il secondo romanzo che vede protagonisti Derek Strange e il partner Terry Quinn, ma è leggibile benissimo anche da solo. La Piemme lo presenta come un thriller, ma non è esattamente così, e non è neppure un giallo come l’ho visto definire da altre parti. Angeli Neri è sostanzialmente un dolente noir metropolitano, che con The Wire ha molto in comune. Personaggi sconfitti e con tanti lati oscuri, mai degli eroi anche se agiscono per il bene, prostitute, magnaccia, spacciatori di droga, persone che mentono perché non hanno mai imparato a dire la verità. Angeli Neri è sostanzialmente uno scontro tra chi pensa che per riscattarsi dal ghetto ci si debba impegnare a lavorare onestamente il più possibile e chi crede invece che si debba sfruttare il ghetto meglio degli altri. Alle vittime più o meno innocenti, invece, non viene lasciata molta speranza.

Il romanzo è piuttosto semplice, non esaltante (onestamente mi aspettavo di più) perché la trama è semplice e la successione degli eventi è abbastanza scontata, ma comunque piacevole e di rapidissima lettura. Per certi versi mi ha ricordato anche un’altra serie alla quale Pelecanos ha lavorato, ovvero Treme. Lo scrittore non manca mai di inserire nelle pagine riferimenti alla musica nera, che dimostra di conoscere benissimo. E la cosa non è così scontata, per un bianco di origini greche. Se lo troverò in giro a questi prezzi probabilmente proverò anche The Night Gardener, il romanzo dell’autore più famoso.

Voto: ** 1/2

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

Novità succulente Questa settimana viva l'Inghilterra! Cominciamo con una nuova serie del network ITV, che ha come protagonista Martin Freeman. Ok, sono molto interessato! A Confession racconta la storia vera dell'omicidio di Sian O'Callaghan, con il protagonista - detective...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 02/09/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 02/09/2019

Novità succulente A volte il nome giusto conta moltissimo: ecco perché sono stato immediatamente attratto da On Becoming a God in Central Florida, nuova serie su Showtime con Kirsten Dunst. La protagonista è una lavoratrice a salario minimo che progetta nel dettaglio la sua...

2 Comments

  1. La Firma Cangiante 21 September 2016
    Rispondi

    Lessi questo romanzo di Pelecanos con parecchie aspettative, l’autore godeva fama di essere un nome di spicco del noir, io all’epoca ero molto preso dal genere come dal thriller e simili. Leggevo Ellroy, Lehane, Connelly e devo ammettere che questo libro mi deluse abbastanza, non mi sembrò davvero di star leggendo un grande scrittore. Poi a Pelecanos non diedi altre possibilità

    • michele 21 September 2016
      Rispondi

      Tutto sommato concordo, proprio per questo sono curioso di leggere qualcos’altro, per capire se questo è un piccolo passo falso o meno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.