Dieci film strani

Dieci film strani

Mi capita piuttosto spesso, quando la gente scopre che ho un sito internet come questo e va a leggere che razza di film recensisco, che mi venga chiesto “qual è il film più strano che tu abbia mai visto?”. Ogni volta mi viene in mente una risposta diversa. Anche perché ammettiamolo, il concetto di strano è:

1- piuttosto personale
2- decisamente cambiato nel corso degli anni.

Preparando questo articolo ho cercato in giro un po’ di classifiche dei film più strani della storia, e in molte di esse ho trovato nominato Gummo, di Harmony Korine. Gummo è un film che consiglio di vedere, è molto disturbante e non ha una vera e propria trama, è un viaggio nel degrado con due ragazzini che uccidono gatti per poi venderli ad un macellaio e pagano per scopare con una ritardata. Ok, non è una cosa che vediamo tutti i giorni, ma in nessuna classifica ad esempio ho visto citati gli Avengers. Siamo sicuri che una serie di supereroi (e un dio della mitologia nordica!) che si uniscono per sconfiggere una minaccia aliena non sia più strana? Mia nonna (pace all’anima sua) l’avrebbe sicuramente pensata così.

Ma esistono anche film strani in assoluto. Film che traggono la propria ragione d’essere dalla stranezza, che possono essere o non essere metafore di qualcos’altro ma che hanno lo stesso effetto. Eccone dieci che ho visto e vi consiglio!

10- Tetsuo, di Shinya Tsukamoto

Tetsuo the Iron Man

Il Giappone, come ovvio che sia, sarà molto presente in questa classifica, e i film di Tsukamoto potrebbero tranquillamente riempirne una buona metà. Quindi ho deciso che inserirò un solo film per ogni regista. Tetsuo è l’allucinante storia di un feticista estremo che inserisce componenti metalliche nel suo corpo, scappa terrorizzato dopo una crisi di rigetto e finisce investito da un automobilista con la sua fidanzata. Ed è solo l’inizio delle stranezze, visto che dopo aver lasciato il cadavere nel bosco l’automobilista comincerà a fare sogni assurdi e a trasformarsi gradualmente in uomo macchina.

Il momento weird: difficile battere la scena in cui il pene dell’uomo diventa una enorme trivella.

09- Holy Motors, di Leos Carax

Ventiquattro ore nella vita di Monsieur Oscar, che cambia continuamente identità, da uomo di affari a mostro, da padre di famiglia a mendicante, accompagnati nel suo viaggio dentro una enorme limousine bianca da una splendida bionda misteriosa. In alcune scene si possono leggere richiami alla vita reale del regista, altre sono omaggi al cinema che più l’ha segnato, molte sono semplicemente incomprensibili, e vanno prese così come sono.

Holy Motors
Il momento weird: la trasformazione di Oscar in Monsieur Merde

08- Eraserhead – La mente che cancella, di David Lynch

La a dir poco inquietante e surreale storia di Henry Spencer, un semplice tipografo che durante una cena non esattemente normale (come la prendereste se il pollo arrosto che cominciate a tagliare sanguinasse e cercasse di muovere gli arti inferiori?) a casa dei genitori della fidanzata scopre che lei ha da poco partorito un feto mostruoso. Seguirà il matrimonio ed una serie di incubi sempre più allucinanti. Esordio di David Lynch, che non poteva partire più con il botto di così.

Eraserhead

Il momento weird: il lungo incubo di Henry dopo aver fatto sesso con la vicina

 07 – Taxidermia, di György Pálfi

La storia di tre generazioni della famiglia Balatony! Si parte col nonno, Morosgoványi Vendel, soldato durante la seconda guerra mondiale, masturbatore compulsivo e creativo e guardone. Si prosegue col padre, Kálmán Balatony, punta di diamante della nazionale ungherese di abbuffata sportiva e artista del vomito. E si finisce col figlio, Lajoska, imbalsamatore di professione, ossessionato dal suo lavoro. Repellente, affascinante, geniale.

Taxidermia
Il momento weird: la scultura finale di Lajoska, espressione massima del suo lavoro e in qualche modo punto d’arrivo di tutta la famiglia.

06 – Little Otik, di Jan Švankmajer

Due giovani sposi sono disperati dopo aver scoperto che sono entrambi sterili, e il loro sogno di avere dei figli non potrà mai avverarsi. Durante una vacanza, il marito costruisce alla moglie un neonato di legno, e lei comincia a trattarlo come fosse il vero figlio, fingendo anche una gravidanza di nove mesi. Alla fine, però, il neonato prende vita davvero, e diventa una creatura mostruosa ed insaziabile… Švankmajer è un altro con le cui opere si potrebbe riempire tutta la classifica, un incredibile artista del surrealismo e della stop motion.

Otesanek Little Otik
Il momento weird: le varie fasi di nutrizione della creatura, dall’allattamento allo svezzamento e ben oltre..

05 – Crab Goalkeeper, di Minoru Kawasaki

Un ragazzino vede dei teppisti picchiare un gigantesco granchio antropomorfo sulla spiaggia, diventa suo amico e gli insegna a parlare giapponese. Lo porta a casa dove i suoi genitori vorrebbero usare i suoi talenti per fare soldi, ma il granchio scappa, e scopre di avere un gran talento come portiere, per cui viene ingaggiato da una squadra di calcio…

Crab Goalkeeper

Il momento weird: l’allucinante partita di calcio. Non avrei voluto essere nei panni dell’arbitro.

04 – Enter the Void, di Gaspar Noé

Questo può sembrare quasi normale, finché non comincerete a guardarlo. Inizia quasi come un film normale, con uno spacciatore (e drogato) che arriva in Giappone e viene invitato a consegnare della droga in un locale. Lì si rende conto che si tratta di una trappola della polizia, si chiude in bagno urlando di avere una pistola per guadagnare tempo e viene freddato con dei colpi attraverso la porta. Da lì comincia il vero film, una esperienza extracorporea nel passato e nel futuro, fino alla reincarnazione…

Enter the Void
Il momento weird: la scena di sesso finale

03 – Rubber, di Quentin Dupieux

Uno pneumatico prende vita, e uccide le persone grazie ai suoi poteri psichici. No, seriamente!

Rubber
Il momento weird: la prima volta che vediamo lo pneumatico rialzarsi…

02 – 964 Pinocchio, di Shozin Fukui

Può sembrare strano che ci siano ben due film più strani di uno pneumatico che prende vita, ma… beh, torniamo in Giappone, quindi non c’è troppo di cui stupirsi. Pinocchio 964 è un cyborg creato come schiavo sessuale, che viene gettato via dopo un cancellamento della memoria in quanto non più in grado di avere un’erezione, e viene ritrovato da una giovane senzatetto. Anche lei è senza memoria, forse a causa della stessa compagnia, e gira per la città disegnando mappe e cercando di aiutare chi è nella loro stessa condizione…

964 Pinocchio
Il momento weird: la trasformazione di Pinocchio. Ma in generale è un film guardando il quale Benigni si chiederebbe probabilmente cosa hanno letto nell’opera di Collodi.

01 – Funky Forest, di Katsuhito Ishii

Questo non ve lo voglio neanche raccontare. Facciamo che lo guardate?

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Un libro, un film, una serie tv

Un libro, un film, una serie tv

Per superare il blocco del blogger ho pensato che periodicamente potrei almeno scrivere qualcosa su quanto ho visto/letto e che mi è piaciuto nell'ultimo periodo. Solo due righe, niente di troppo approfondito ma almeno è un inizio! Partiamo con Cobra Kai, la cui quarta...

7 Comments

  1. mikimoz 9 October 2016
    Rispondi

    Di questi ho visto solo Tetsuo e -ovviamente- Eraserhead del mio Dave!
    Alcuni mi attirano, altri no… e lo dico da amante del weirdo^^

    Moz-

    • michele 9 October 2016
      Rispondi

      Se Tetsuo ti è piaciuto guarda almeno Pinocchio, culturalmente sono piuttosto simili!

  2. Cassidy 9 October 2016
    Rispondi

    Dio Minoru Kawasaki!! 😀 Ti assicuro che quello non è nemmeno il suo film più folle, guardati “Koala Executor” oppure “The Calamari Wrestler”, in ogni caso, un cinque alto potentissimo già solo per il fatto che conosci il Dio Minoru 😉 Visti tutti, mi manca solo “Little Otik” ma è anche quello che mi ha fatto saltare sulla sedia, devo vederlo! 😉 Cheers

    • michele 9 October 2016
      Rispondi

      Li ho visti entrambi, Calamari Wrestler è il mio preferito e forse il più pazzo è proprio Koala Executive ma Crab Goalkeeper mi sembrava quello più adatto ad essere presentato 🙂 Di Minoru mi manca Pussy Soup, che ho scoperto recentemente.. te l’hai visto?

      • Cassidy 9 October 2016
        Rispondi

        manca anche a me quello, è abbastanza difficile da reperire, se non ricordo male è ispirato a qualcosa, forse una serie tv giapponese, ma potrei ricordare male. Cheers

        • michele 9 October 2016
          Rispondi

          Mettiamoci d’accordo per uno speciale Minoru Kawasaki, in futuro 😉

  3. Pietro 10 October 2016
    Rispondi

    No scusa aspetta un momento…ma davvero esiste un film su un gomma!? sono sconvolto 😀
    Comunque film davvero ‘interessanti’ diciamo ma credo che per il momento passo 😉

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.