Venerdì Gnocca #125: Lindsey Pelas

Venerdì Gnocca #125: Lindsey Pelas

Per la gnocca di oggi, Lindsey Pelas, l’ispirazione non è arrivata da una vostra segnalazione, ma dalla nuova immagine di copertina della pagina facebook dell’amico Idiota Ignorante. Quando vedi una così, come fai a non dedicarle un Venerdì Gnocca? E allora…

LINDSEY PELAS

Lindsey Pelas

La bella Lindsey è una ex playmate di Playboy, una delle personalità (si può dire personalità?) più seguite di Instagram, ha due tette colossali e tutto l’armamentario classico della gnocca di successo. Ma soprattutto, ha rivelato a Cosmopolitan le gravi difficoltà alle quali è andata incontro nella sua vita, ed è proprio questo che mi ha spinto a fare un articolo su di lei.

Lindsey Pelas

Ok, anche queste

“Si potrebbe pensare che avere grandi tette sia incredibile, ma in realtà vi sono alcuni svantaggi che condividere con voi” racconta Lindsey Pelas. E comincia ad elencarli. “Primo, quando una ragazza molto procace si china, deve tenersi le tette per non farle cadere”.

Lindsey Pelas

Qui poverina è stata trascinata a terra

“Poi sei volgare anche in abiti normali, qualsiasi cosa tu indossi sembri una pornostar, che sia una maglietta, un abito da sposa, una camicia da notte, un vestito floreale…”

 

Lindsey Pelas

Tipo questo abitino l’ha comprato in un negozietto di vestiti per nonne! Non fate pensieri sconci!

“E anche la scelta degli accessori è insidiosa! Una collana troppo lunga andrebbe a fondo finendo per sembrare un portachiavi per capezzoli (qualsiasi cosa sia, NdCumbrugliume), e poi c’è l’annoso problema di riuscire a chiudere i bottoni delle camicie”. Questo ultimo lo sapevo perché sono da sempre un fan di Mara Venier.

Lindsey Pelas

In realtà la scollatura non c’era è l’abito che si è strappato da solo per la spinta delle tette!

“Poi c’è il problema più grave per un’amante del fitness come me”, continua Lindsey Pelas, ormai completamente presa dalla sua missione di portavoce della Società Transmondiale per l’Individuazione delle Criticità Associate alle Zinne Zuccherose Immense (STICAZZI). “Ovvero, il rimbalzo. Rimbalzeranno sempre!”

Lindsey Pelas

BOING BOING BOING

Poi c’è il problema del sudore, visto che il deodorante va dato anche tra le tette, e quello, terribile, di trovare il reggiseno adatto.

Lindsey Pelas

Per sicurezza meglio rinunciare anche alle mutandine

Ma non temete, amiche tettone! Esistono anche i pregi! Il principale, ovviamente, è che tra i suoi seni prosperosi Lindsey può nascondere di tutto, telefoni, soldi, eccetera. Nel suo generoso decollete ad esempio saranno prossimamente ospitate le migranti rifiutate dal paese di Gorino.

Lindsey Pelas

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

8 Comments

  1. marco1946 28 October 2016
    Rispondi

    Applaudo con una mano sola (l’altra è occupata)

  2. Marco “Cannibal Kid” Goi 28 October 2016
    Rispondi

    Dura la vita delle tettone.
    E anche di chi sta loro vicino… 🙂

  3. Pietro 28 October 2016
    Rispondi

    Ahah…eh sì non è una vita facile la sua…però ammazza 😉

  4. Cassidy 28 October 2016
    Rispondi

    Complimenti per l’acronimo, che mi ha fatto rotolare dal ridere, ma ancora più complimenti per la senorita di oggi, che però non mi ha sensibilizzato al problema. Era troppo distratto dalle poppe 😉 Cheers

  5. Lucius Etruscus 28 October 2016
    Rispondi

    Ti ringrazio per l’opera di sensibilizzazione che hai portato avanti: questi casi umani mi commuovono, perciò dico… diamo una mano a questa modella 😛
    Complimenti per la scelta 😉

  6. benez256 26 November 2016
    Rispondi

    io mi posso offrire come reggiseno. Anche se penso dovrò fare qualche mese di palestra prima…

    • michele 26 November 2016
      Rispondi

      Ahahah, è un lavoro duro 😀

      • benez256 26 November 2016
        Rispondi

        Qualcuno dovrà pur farlo e sacrificarsi per il bene altrui…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.