Nuvolette #01: 02/11/2016

Proviamo a riesumare l’antica e ormai abbandonata rubrica Nuvolette, per parlare di tutti quei fumetti che leggo ma che non ho tempo e voglia di recensire approfonditamente! Ecco cosa ho divorato questa settimana…

DRAGONERO #41 – Sentieri SmarritiDragonero 41 Sentieri Smarriti

Sceneggiatura: Stefano Vietti
Disegni: Fabio Babich, Salvatore Porcaro e Walter Trono

Se siete lettori attenti del mio blog forse saprete già che ritengo Dragonero la migliore serie Bonelli. Quasi nessuno ne parla, ma mese dopo mese i personaggi creati da Luca Enoch e Stefano Vietti ci offrono storie solidissime ambientate in un mondo sempre più grande e meticolosamente tratteggiato, accompagnate da disegni spesso sorprendenti. Nel numero 41 si conclude la storia cominciata il mese scorso del raduno annuale degli scout, una scusa per presentare brevi avventure con protagonisti diversi. Avevo trovato il 4o più debole della media, ma evidentemente Stefano Vietti aveva lasciato da parte le migliori cartucce per il finale. I racconti di Yeraban e Yannah sono di livello superiore, sia come testi che come disegni, mentre ho trovato il finale ancora una volta sottotono, ma quantomeno utile per portare ancora avanti la riflessione sulla convivenza tra Dragonero e Tagliatrice Crudele. Per gli appassionati di fantasy Dragonero è imperdibile!

Voto: *** 1/4

EVIL EMPIRE #02 – Caveat Civem

Sceneggiatura: Max Bemis
Disegni: Joe Eisma e Andrea Mutti

Evil Empire 02 Caveat Civem

La storia scritta da Max Bemis continua ad immergerci in un futuro distopico dove anarchia e conformismo convivono… In questo secondo volume la storia si espande e il movimento del Presidente Duggins arriva a coinvolgere anche il resto del mondo, mentre la resistenza prova a organizzarsi più concretamente… Evil Empire qui abbandona tutte le velleità che pareva dover avere in origine e non prova più a camuffarsi da V per Vendetta. Siamo come già detto più dalle parti di The Purge, con violenza e ironia di grana grossa che si contendono l’onore di andare in primo piano. Il fumetto della Cosmo resta comunque una lettura divertente, e i disegni di Andrea Mutti sono sempre di grande impatto.

Voto: ** 1/2

CineMAH presenta IL BUIO IN SALA

Sceneggiatura e disegni di Leo Ortolani

Cinemah Il Buio in Sala Leo Ortolani

Lo so, l’avete già letto tutti un anno fa, ma mi piace arrivare in ritardo, ok? Il Buio in Sala è la raccolta delle recensioni a fumetti di Leo Ortolani. Molte sono quelle già apparse sul suo blog Come non Detto, altre sono state scritte e disegnate appositamente per il volume. Tutte (o quasi) sono esilaranti, uniscono il classico stile di Ortolani a strizzate d’occhio alla scena fumettistica, a quella cinematografica, al mondo di internet. Fate un salto sul blog e capirete 🙂

Voto: ****

Nuova ristampa DAGO colore #15: Sotto una Luna di Ghiaccio

Sceneggiatura: Robin Wood
Disegni: Alberto Salinas

Nuova Ristampa Dago Colore 15

Per anni ho meditato se e come cominciare a leggere Dago, e solo i troppi volumi da recuperare mi hanno fermato. Questa ristampa a colori dell’Editoriale Aurea è stata una manna dal cielo, e la lettura delle avventure del Giannizzero Nero è ogni mese una delle mie preferite. Nel quindicesimo volume continuiamo ad esplorare la vastità dei territori dell’Impero Ottomano, viaggiando tra boschi e deserti e finendo per incontrare la misteriosa Gente delle Carovane, un popolo affascinante che spero rivedremo presto tra le pagine di Dago…

Voto: ****

THE WALKING DEAD #43: Dai Confini del Mondo

Sceneggiatura: Robert Kirkman
Disegni: Charlie Adlard

The Walking Dead 43

Si, il mare. Per la prima volta all’interno della serie vediamo le coste americane, gli zombie sembrano fare sempre meno paura e i territori occupati da Rick e soci si stanno espandendo sempre di più. La vita sembra riscoprire lentamente una nuova normalità… ma il mondo di The Walking Dead ha ancora molte sorprese da riservarci. La differenza tra serie tv e fumetto è ogni volta sorprendente, la stessa storia (o quasi) può essere raccontata in molti modi diversi e Kirkman lo dimostra ogni volta. Prendete il personaggio di Ezekiel, guardate come è appena stato presentato in tv e ripensate invece a quando l’avete letto per la prima volta nelle pagine disegnate da Adlard. Tutto un altro effetto, non è vero? Questo 43esimo volumetto ha in molti momenti una narrazione da soap opera, ma non è mai stucchevole. E TWD sa sempre stupirci con sorprese come i Sussurratori. Riscopriamo che fine hanno fatto alcuni dei personaggi che negli ultimi capitoli sembravano scomparsi e… il cliffhanger finale renderà duro aspettare due mesi!

Voto: *** 1/2

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 14/12/2018

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 14/12/2018

  Non c'è molto da annunciare in una settimana quasi completamente monopolizzata da Netflix, ma sono sicuro che gli appassionati di serie tv troveranno pane per i loro denti anche stavolta... cominciamo!   A volte ritornano   Counterpart ha tutto per diventare...

Il Metodo Kominsky

Il Metodo Kominsky

BASTA CON QUESTI GIOVINASTRI! Basta con la trap, con gli youtuber, con le storie di instagram, con serie tv che parlano di prostitute sedicenni, con Francesco Sole e gli stivali Ugg. Non se ne può più di tutte queste cose che non capiamo, troviamo ridicole o completamente aliene, ci...

Cam – il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam - il filmone di fine anno che non ti aspetti

Cam è un nuovo centro per Netflix, un alienante horror thriller tecnologico che è una realistica finestra sul mondo delle camgirl

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.