Nuvolette #04: 23/11/2016

Il quarto appuntamento con la rubrica Nuvolette ci porta ancora una volta tra l’Italia, gli USA e la Francia, incontrando orchi, lupi mannari, vampiri e… non solo!

DRACULA – L’ESERCITO DEI MOSTRI #02 – Guerra Totale

Dracula L'Esercito dei Mostri 02

Sceneggiatura: Kurt Busiek e Daryl Gregory
Disegni: Scott Godlewski e Damian Couceiro

La Cosmo continua la serie di Dracula (beh, a dire il vero questo numero due è uscito a settembre e si è conclusa con il tre a ottobre) scritta da Kurt Busiek per la Boom! nel 2011. Un Dracula opportunamente rimodernato alla società postindustriale del dopo-duemila, dove i poteri vampireschi servono a far soldi più che a conquistare vergini o a soggiogare i contadini di un feudo rumeno. Non è male, ma da uno come Busiek ci si aspetta sempre non dico Astrocity ma qualcosa di più della sufficienza. I capitoli disegnati da Godlewski mi piacciono, quelli ad opera di Couceiro sono apparentemente molto simili ma mi sono sembrati un po’ più legnosi. Se volete saperne di più qui trovare la mia recensione del primo volume!

Voto: ** 1/2

DRAGONERO #42 – Il patto della Strega

Dragonero 42 il patto della strega

Sceneggiatura: Giovanni Eccher
Disegni: Antonella Platano

Antonella Platano è una delle disegnatrici di punta della serie, e il suo tratto è riconoscibile e sempre apprezzabilissimo. Giovanni Eccher, noto soprattutto per un documentario su Magnus e attivo per la Bonelli su Dampyr, Zagor e Nathan Never, è invece se non sbaglio all’esordio su Dragonero, ma con Il Patto della Strega è riuscito ad entrare benissimo nelle atmosfere della serie, inserendo in una storia classica e fiabesca alcune delle sue consuete atmosfere horror. Sembra un po’ una storia interlocutoria all’interno della elastica trama orizzontale del fantasy di casa Bonelli, ma mi è piaciuta comunque. Ormai non fa più notizia, lo so 😛 Molto bella anche la copertina di Giuseppe Matteoni!

Voto: *** 1/4

KILLBOOK – Homo Homini Lupus

Killbook Homo Homini Lupus

Sceneggiatura: Giulio A. Gualtieri
Disegni: Giacomo “Keison” Bevilacqua

È da molto che non rileggevo qualcosa di Giacomo Bevilacqua, l’autore dell’amatissimo (non da me!) A Panda Piace. Dai tempi di Metamorphosis, per l’esattezza, un fumetto che invece avevo apprezzato. Gualtieri invece mi era piaciuto alle prese con Battaglia. Killbook è stato pubblicato originariamente nel 2009 dalle Edizioni BD come Homo Homini Lupus, che qui invece fa da sottotitolo. È una storiellina horror comica, che mischia qualche scena splatter a una vaga trama di denuncia (fatta in tempi non sospetti!) dell’ossessione da social. In qualche momento mi ha fatto sorridere, in altri mi ha annoiato un po’. I disegni di Bevilacqua continuano a non piacermi più di tanto. Questa edizione contiene 14 pagine inedite e testi revisionati, quindi se avete già letto e adorato il fumetto nell’originale avete comunque una scusa per ricomprarlo. Se invece non l’avete letto… potete comunque rimanere nella vostra ignoranza, non vi perdete nulla di che.

Voto: * 3/4

MEMPHIS – Il Paese senza Nome

Memphis

Sceneggiatura: Rodolphe
Disegni: Bertrandi Marchal

Andiamo finalmente in Francia, anche se la storia è tutta americana! Louis e Roosevelt lavorano al giornale locale, in una Memphis che sembra essere rimasta quella degli anni 60. La vita prosegue quasi sempre uguale, ma Roosevelt, che gestisce la rubrica sul paranormale, comincia a notare che qualcosa non quadra. Anche Louis ha una esperienza che gli fa notare cose che prima gli erano sempre sfuggite, ed i due, insieme a una splendida e libera ragazza che comincia a lavorare con loro, cominciano una indagine che li porterà a scoprire una verità difficile da accettare…

Proprio bello, questo Memphis, e mi dispiace averne parlato solo ora (era in edicola a Settembre). I disegni di Marchal sono molto classici ma efficacissimi, anche se patiscono un po’ della riduzione di formato rispetto all’originale. I testi sono avvincenti, la trama non è sicuramente rivoluzionaria ma incuriosisce e spinge a continuare la lettura finché il mistero non viene risolto… Se lo trovate ancora in giro prendetelo assolutamente, altrimenti cercate di recuperarlo a qualche fiera o ricorrendo al servizio arretrati della Editoriale Cosmo. Non ve ne pentirete!

Voto: **** 1/4

ALICE COOPER VS CHAOS!

Alice Cooper vs Chaos!

Sceneggiatura: Tim Seeley e Jim Terry
Disegni: Jim Terry

E ora, qualcosa di completamente diverso! Alice Cooper non è nuovo ad apparizioni nel mondo dei fumetti, ma in questo fumetto in sei albi uscito per la Dynamite a inizio 2016 è proprio al centro della trama… insieme ai personaggi del Chaos Universe, impegnati nella ricerca del VERO Alice Cooper per salvare il mondo… sempre che non finiscano per uccidersi prima tra di loro. Purtroppo non conosco i personaggi della Chaos, quindi probabilmente mi sono perso qualche battuta o citazione che potrebbe essere importante per la trama, ma anche da assoluto ignorante mi sono goduto il fumetto, per i bei disegni coloratissimi e per l’azzeccata atmosfera da B Movie. Ovviamente non è nulla di trascendentale, ma i rockettari horrorofili (come me!) si divertiranno, e per i fan sfegatati della zia Alice (come me!) è assolutamente imperdibile. Chissà se uscirà anche in Italia…

Voto: ****

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

Novità succulente Questa settimana viva l'Inghilterra! Cominciamo con una nuova serie del network ITV, che ha come protagonista Martin Freeman. Ok, sono molto interessato! A Confession racconta la storia vera dell'omicidio di Sian O'Callaghan, con il protagonista - detective...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 02/09/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 02/09/2019

Novità succulente A volte il nome giusto conta moltissimo: ecco perché sono stato immediatamente attratto da On Becoming a God in Central Florida, nuova serie su Showtime con Kirsten Dunst. La protagonista è una lavoratrice a salario minimo che progetta nel dettaglio la sua...

9 Comments

  1. Lucius Etruscus 23 November 2016
    Rispondi

    La Cosmo ormai è inarrestabile: visto che da anni attinge ad ottime fonti (dai francesi agli “altri” americani) immagino che le vendite vadano bene, e ne sono felice: dal vivo non ho mai visto qualcuno con un fumetto in mano negli ultimi vent’anni, ma evidentemente in altre parti si continuano a leggere ed è un bene 😉
    La Dynamite è la mia seconda casa preferita (dopo la Dark Horse) e ha il coraggio di tirar fuori idee incredibili, tipo appunto Alice Cooper 😛

    • michele 23 November 2016
      Rispondi

      Quando i primi fumetti Cosmo sono apparsi nelle edicole non avrei scommesso una lira sul loro futuro, pensavo a una operazione di recupero a breve termine, per sfruttare qualche diritto in scadenza… e invece hanno saputo sorprendermi ogni mese di più!

      • Lucius Etruscus 23 November 2016
        Rispondi

        Verissimo, con i colori trasformati in bianco e nero, con le dimensioni ridotte, insomma sembrava una furbata senza futuro invece sono ormai un esercito. Inoltre hanno attinto a quegli ottimi fumetti francesi che finora erano prerogativa di Lancio e Skorpio. Chissà se la Cosmo ha battuto la Bonelli…

        • michele 23 November 2016
          Rispondi

          I dati di vendita ovviamente non sono neanche paragonabili, ma sono contento che abbia trovato una solida nicchia di mercato nelle edicole!

          • Lucius Etruscus 23 November 2016

            Dal West ai pirati, dalla sf al war story, dall’horror al weird: ha un’offerta vasta davvero sorprendente. Mi hai ricordato che è tanto che non recensisco qualche numero 😉

  2. mikimoz 23 November 2016
    Rispondi

    Visti tutti in edicola, tranne l’ultimo… che appunto non è uscito in Italia.
    Ed è quello che maggiormente mi interesserebbe del lotto.

    Moz-

  3. Cassidy 23 November 2016
    Rispondi

    Giacomo Bevilacqua sta tirando troppo la corda, ho letto la sua (strombazzatissima) graphic novel e per me è davvero una roba MEH! “Homo Homini Lupus” volevo leggerlo da un po’, già il fatto che non è scritto da Bevilacqua mi consola 😉
    Per il resto mi intriga non poco il fumetto su Alice Cooper, ma anche questo Memphis non sembra niente male. Grazie per le dritte, cheers!

    • michele 23 November 2016
      Rispondi

      Vai con Memphis, lo sto consigliando a tutti 😉 Se qualcuno di voi ha voglia di dare uno sguardo a Alice Cooper vs. Chaos… contattatemi via email o facebook 😉

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.