Tuesday Trailer #76: Silence

Quando a tornare sulle scene è un maestro come Martin Scorsese, un rispettoso silenzio è quanto ci vuole per apprezzare attenti il trailer del suo film.

Silence poster Scorsese

Con The Wolf of Wall Street, del 2013, Scorsese ha dimostrato anche a più di settanta anni di essere ancora in grado di dirigere film moderni, freschi, capaci anche di diventare iconici in alcune scene. Chi si aspettava un’artista avviato sulla via del tramonto, insomma, può considerarsi tranquillamente smentito. Che poi, quando mai Scorsese ha diretto un brutto film?

Silence Martin Scorsese

Silence è tratto dal romanzo Silenzio di Shūsaku Endō, pubblicato in Italia originariamente dalla Rusconi ed oggi edito dalla Corbaccio. È la storia delle persecuzioni subite dai cristiani in Giappone nel periodo Tokugawa, nella prima metà del diciassettesimo secolo, ed è considerato uno dei più bei romanzi giapponesi dello scorso secolo. Scorsese voleva trarne un film ormai da quasi dieci anni, le prime notizie su una sua trasposizione sono del 2008, e nel 2009 Empire annunciò che i protagonisti sarebbero stati Daniel Day-Lewis e Benicio Del Toro. Shutter Island, Hugo Cabret e il già citato The Wolf of Wall Street fecero poi slittare la lavorazione della pellicola, e gli attori vennero sostituiti da Adam Driver, Liam Neeson e Andrew Garfield. Come ho letto da qualche parte, SpiderMan, Qui-Gon Jinn (o se preferite Ra’s al Ghul) e Kylo Ren (e Mance Ryder, visto che c’è anche Ciarán Hinds) che se ne vanno in Giappone come missionari gesuiti 😀 La parte giapponese del casting è formata da Tadanobu Asano, Shinya Tsukamoto (si, proprio quello di Tetsuo!) e Ysuke Kubozuka.

La sceneggiatura è di Jay Cocks, che aveva già scritto per Scorsese Gangs of New York e L’Età dell’Innocenza. Silence avrà una distribuzione limitata a partire dal 23 dicembre di questo anno (per essere candidabile agli Oscar), e arriverà nelle sale italiane il 12 Gennaio 2017. Scommetto che non vedete l’ora…

Related posts

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Quando qualche giorno fa i movimenti di protesta del Black Lives Matter hanno cominciato in tutto il mondo ad abbattere o deturpare statue, molti commentatori hanno condannato la cosa citando i Talebani che nel marzo del 2001 distrussero i due giganteschi Buddha di Bamiyan, patrimonio...

Cose belle a inizio Maggio

Cose belle a inizio Maggio

Ve l'avevo detto che sarei tornato a scrivere anche qui, è inutile che facciate quella faccia stupìta (con l'accento sulla I) e pensiate "così presto?". Visto che la quarantena è finita, il lavoro è ricominciato e il tempo improvvisamente non esiste più, non ho voglia di cimentarmi in...

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

2 Comments

  1. Cassidy 29 November 2016
    Rispondi

    Sai che non so neanche se ho voglia di vederlo? Il trailer non il film, il film lo vedrei oggi pomeriggio 😉 Mi basta Zio Martino e la Liam tornato ai film senza telefono in mano per avere voglia di vederlo, proprio per questo non so se voglio vedere il trailer per non togliermi il gusto della scoperta. Magari guardo 30 secondi per capire l’aria che tira 😉 Cheers!

    • michele 29 November 2016
      Rispondi

      Ho letto della tua antipatia per i nuovi trailer… sarei portato a darti ragione, ma come fai? 😀 Primo perché la curiosità è troppa, e poi perché dovrei tapparmi gli occhi ogni volta che vado al cinema 🙁

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.