Free State of Clint – i film della settimana

Gioite, cari lettori del Cumbrugliume! Questa settimana esce il primo cinepanettone dell’anno! Siete contenti? Purtroppo devo comunicarvi che nonostante la propaganda referendaria abbia provato a mettere in giro la bufala, con il Sì al referendum non viene abolito Massimo Boldi. Un altro motivo per votare No!

Ah, poi ve l’avevo detto che esce il nuovo di Clint Eastwood, vero?

SULLY, di Clint Eastwood. Con Tom Hanks, Aaron Eckhart, Laura Linney.
Genere: capolavoro/eroico

Sully Clint Eastwood Tom Hanks

La trama in dieci parole: pilota salva miracolosamente i passeggeri del suo aereo in avaria

Perché dovreste guardarlo: è un Clint Eastwod, c’è Tom Hanks, è una storia lucida, di un eroismo umano, non può essere meno di un capolavoro
Perché non dovreste guardarlo: non siete riusciti a passar sopra al voto di Clint per Trump

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: Clint non si discute, si ama. E gli si lanciano Oscar.

FREE STATE OF JONES, di Gary Ross. Con Matthew McConaughey, Gugu Mbatha Raw, Mahershala Ali.
Genere: storico/eroico

Free State of Jones Matthew McConaughey

La trama in dieci parole: infermiere sudista si oppone alle barbarie commesse contro i civili

Perché dovreste guardarlo: McCounaghey è sempre fin troppo bravo, la storia sembra fatta apposta per far risaltare le sue doti, la nascita dello Stato libero di Jones è uno dei momenti più sorprendenti della storia americana
Perché non dovreste guardarlo: nonostante le altissime aspettative il film è stato un sonoro flop, e non è un caso che in Italia esca cinque mesi dopo l’uscita negli USA

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: era un film attesissimo per me, il mio entusiasmo si è un po’ raffreddato ma lo guarderò lo stesso

AMORE E INGANNI, di Whit Stillman. Con Kate Beckinsale, Xavier Samuel, Morfydd Clark.
Genere: austeniano

Amore E Inganni Kate Beckinsale

La trama in dieci parole: vedova cerca un nuovo marito durante una trasferta dai suoceri

Perché dovreste guardarlo: tratto da un Jane Austen minore, con un’ottima Kate Beckinsale
Perché non dovreste guardarlo: ho grande affetto per Kate, molto meno per Jane Austen

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: non fa per me

UN NATALE AL SUD, di Federico Marsicano. Con Massimo Boldi, Biagio Izzo, Debora Villa
Genere: cinemerdone

Un Natale al Sud Anna Tatangelo

Se avete sempre sognato di immedesimarvi in Gigi D’Alessio, questo è un film per voi

La trama in dieci parole: ah, perché, i cinepanettoni hanno bisogno di una vera trama?

Perché dovreste guardarlo: “ciao cipollini” vi fa sempre ridere
Perché non dovreste guardarlo: ci sono anche gli youtuber, vi dico solo questo

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: era meglio Natale al Cesso

ESCONO ANCHE:

ROCK DOG, di Ash Brannon

Un mastino tibetano che vuol fare rock, in un film d’animazione cinese con tante voci americane. Anche no.

LA MIA VITA DA ZUCCHINA, di Claude Barras.

Preferisco le melanzane

CIO’ CHE LE NUVOLE NON DICONO, di Marco Recalchi. Con Lorenzo Cassol, Leonardo Mason, Manrico Dell’Agnola

Non dicono ad esempio che non vedrete mai film di questo tipo

LA STOFFA DEI SOGNI, di Gianfranco Cabiddu. Con Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Alba Gaïa Bellugi

Un film con Sergio Rubini. Mi sembra la descrizione migliore.

AMORE RUBATO, di Irish Braschi. Con Emanuel Caserio, Antonio Catania, Cecilia Dazzi

Donne vittime di violenza, come uomini che le costringono a guardare tutti i film italiani in uscita

I CORMORANI, di Fabio Bobbio. Con Samuele Bogni, Matteo Turri, Valentina Padovan

IL FILM ITALIANO INUTILE DELLA SETTIMANA!

Related posts

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Quando qualche giorno fa i movimenti di protesta del Black Lives Matter hanno cominciato in tutto il mondo ad abbattere o deturpare statue, molti commentatori hanno condannato la cosa citando i Talebani che nel marzo del 2001 distrussero i due giganteschi Buddha di Bamiyan, patrimonio...

Cose belle a inizio Maggio

Cose belle a inizio Maggio

Ve l'avevo detto che sarei tornato a scrivere anche qui, è inutile che facciate quella faccia stupìta (con l'accento sulla I) e pensiate "così presto?". Visto che la quarantena è finita, il lavoro è ricominciato e il tempo improvvisamente non esiste più, non ho voglia di cimentarmi in...

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

4 Comments

  1. Cassidy 1 December 2016
    Rispondi

    Magari potessimo abolire Boldi con un colpo di matita! Per il resto ho apprezzato il nuovo Eastwood, ne parlerò il prima possibile, spero già Lunedì.

    Voglio vedere Jones e il suo stato libero (non di Bananas), ci sono sempre troppo pochi film sulla guerra civile americana. Cinesi che parlano di Tibetani? Sergio Rubini? Basta io chiamo la polizia! (Cit.) Cheers!

  2. Giulietta94 1 December 2016
    Rispondi

    Avendo già visto Sully non so proprio cosa andare a vedere sabato. Free state of Jones non mi ispira, Boldi per carità…
    Se ci fosse ancora Snowden…

  3. Lucius Etruscus 1 December 2016
    Rispondi

    Clint a parte, è davvero una settimana deprimente, per qualità di film. Voglio un referendum per abrogare Boldi…

  4. gioacchino di maio 1 December 2016
    Rispondi

    Per la Beckinsale sarà stata una sofferenza indossare quegli gli abiti ottocenteschi rispetto alla solita tutina nera di Underworld

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.