Darth Vader vs cinepanettoni – i film della settimana

Lo sapete tutti cosa andare a vedere questa settimana, vero?

ROGUE ONE – A STAR WARS STORY, di Gareth Edwards. Con Felicity Jones, Diego Luna, Ben Mendelsohn
Genere: la forza sia con voi

Rogue One

La trama in dieci parole: gruppo di ribelli a caccia dei piani della Morte Nera!

Perché dovreste guardarlo: onestamente ho più aspettative per questo primo spinoff della saga di Star Wars che per l’ottavo film ufficiale. Mi aspetto una narrazione più libera e meno obbligata dal dover per forza di cose rispettare personaggi e mitologia lucasiana. Anche se ritorna Darth Vader. Soprattutto perché ritorna Darth Vader. Oh, insomma, Star Wars si guarda.
Perché non dovreste guardarlo: se al cinema guardate solo i cinepanettoni…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: dieci e lode e calci volanti di Donnie Yen a chi non lo guarda

MISS PEREGRINE – LA CASA DEI RAGAZZI SPECIALI, di Tim Burton. Con Eva Green, Asa Butterfield, Samuel L. Jackson
Genere: Burtoniano

Miss Peregrine

La trama in dieci parole: all’orfanotrofio di Miss Peregrine i bambini hanno strani poteri…

Perché dovreste guardarlo: Tim Burton, come Star Wars, è un po’ una religione per i suoi fan. Dopo qualche film un po’ appannato qui è tornato ad avere buoni apprezzamenti da parte della critica, pur molto divisa. Eppoi c’è Eva Green!
Perché non dovreste guardarlo: ormai Tim Burton fa la parodia di Tim Burton

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: forse un filo meglio degli ultimi film del regista, ma non mi aspetto grandissime cose

L’ANGOLO DEL CINEPANETTONE

NATALE A LONDRA – DIO SALVI LA REGINA, di Volfango De Biasi. Con Pasquale Petrolo, Claudio Gregori, Paolo Ruffini
Genere: pandorino

Natale a Londra

La trama in dieci parole: Lillo e Greg cuochi pasticcioni cinepanettoneggiano a Londra dalla Regina

Perché dovreste guardarlo: sono affezionato a Lillo e Greg fin dai tempi di Latte e i suoi Derivati. Eppoi c’è Frassica!
Perché non dovreste guardarlo: non riesco a capire perché si siano lanciati nel cinepanettone, sebbene sicuramente meno volgare e più pensato di tutti gli altri. Eppoi c’è Ruffini!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: vado a riascoltarmi i loro vecchi cd, che è meglio

FUGA DA REUMA PARK, di Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Morgan Bertacca. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti
Genere: panettone

Fuga da Reuma Park

La trama in dieci parole: Aldo Giovanni e Giacomo, vecchi e in fuga dall’ospizio

Perché dovreste guardarlo: nei loro momenti migliori Aldo, Giovanni e Giacomo sono stati comici geniali, basti pensare a Tafazzi, alla tv svizzera o ai bulgari di Mai Dire Goal. Non è da tutti far coniare un termine divenuto d’uso comune e inserito nei vocabolari come Tafazzismo.
Perché non dovreste guardarlo: invecchiando AG&G hanno perso molto del loro smalto, e tendono a ripetersi…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: mi fanno un po’ tristezza

POVERI MA RICCHI, di Fausto Brizzi. Con Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone
Genere: cinemerdone

Poveri ma Ricchi0

La trama in dieci parole: le cafonate di poveracci che vincono 100 milioni alla lotteria

Perché dovreste guardarlo: se volete prendervi a bottigliate nei coglioni come Tafazzi
Perché non dovreste guardarlo: Christian De Sica è veramente il male assoluto, ho visto il trailer di questa roba e mi è venuta voglia di andare a bruciare i cinema dove lo trasmettono

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: ogni euro incassato da questa roba è un passo avanti verso il declino della civiltà occidentale

Escono anche:

AQUARIUS, di Kleber Mendonça Filho. Con Sonia Braga, Maeve Jinkings, Irandhir Santos

Di brasiliano ho già guardato 3%

THE BIRTH OF A NATION – IL RISVEGLIO DI UN POPOLO, di Nate Parker. Con Armie Hammer, Gabrielle Union, Penelope Ann Miller

Chi ti credi di essere, D.W. Griffith?

LA PRIMAVERA DI CHRISTINE, di Mirjam Unger. Con Zita Gaier, Ursula Strauss, Gerald Votava

Ok, si, ci rivediamo il 22 Marzo.

Related posts

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Quando qualche giorno fa i movimenti di protesta del Black Lives Matter hanno cominciato in tutto il mondo ad abbattere o deturpare statue, molti commentatori hanno condannato la cosa citando i Talebani che nel marzo del 2001 distrussero i due giganteschi Buddha di Bamiyan, patrimonio...

Cose belle a inizio Maggio

Cose belle a inizio Maggio

Ve l'avevo detto che sarei tornato a scrivere anche qui, è inutile che facciate quella faccia stupìta (con l'accento sulla I) e pensiate "così presto?". Visto che la quarantena è finita, il lavoro è ricominciato e il tempo improvvisamente non esiste più, non ho voglia di cimentarmi in...

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

4 Comments

  1. Lucius Etruscus 15 December 2016
    Rispondi

    Sei stato un signore e hai trattato fin troppo bene i cinepanettoni: purtroppo la cosa triste è che fanno a botte per andare a vederli, è questo il vero male…
    Anch’io mi risento i mitici LSD e i calci volanti di Donnie Yen sono una cura per l’anima: non ti abbastano mai 😀

    • michele 15 December 2016
      Rispondi

      Cerco di essere buono. A parta con De Sica, con lui non ce la faccio proprio 😀

  2. Cassidy 15 December 2016
    Rispondi

    Devo ancora digerire lo “Star Wars” di GIEI GIEI, questo mi interessa per il tema, per il cast (Donnie & Mads!) e per il regista, e la penso come te, mi intriga più del prossimo Episodio VIII, però non so se ho voglia di dare soldi alla Disney… Ho uno scontro interiore degno di un Jedi 😉 Cheers!

    • michele 15 December 2016
      Rispondi

      Io aspetto il biglietto omaggio con la tessera tre, così potrò guardare il film senza che la Disney abbia i miei soldi 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.