Elementare, Watson, ecco le prime serie tv dell’anno!

L’anno è appena cominciato e già siamo di fronte a ritorni importanti. Uno su tutti? Sherlock, ovviamente! Ogni episodio della serie che ha lanciato Benedict Cumberbatch nell’Olimpo degli attori contemporanei viene attesa come un evento. Chissà però che questa settimana non sia stata lanciata qualche serie destinata a raggiungere un giorno lo stesso successo. Scopriamolo insieme!

1 Gennaio

– Valkyrien

Valkyrien NRK1

Network: NRK1 (NOR)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Un chirurgo ed un addetto alla difesa civile aprono una clinica sotterranea segreta, perché secondo loro il sistema politico è destinato a crollare a breve…

Perché dovreste seguirlo: una serie norvegese che ha ricevuto ottime recensioni. Onestamente non sono riuscito a scoprire molto sulla trama (i miei studi di norvegese sono piuttosto lenti), ma quello che ho capito pare intrigante… e le serie provenienti dal nord Europa hanno trovato negli ultimi anni molti estimatori (e qualche attivo gruppo di fansubber, tipo Northway Fansub !
Perché non dovreste seguirlo: perché non so di che parla con esattezza, perché non so come e dove trovarlo! Boh!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: di solito la speranza maggiore di vedere serie scandinave è aspettare che vengano trasmesse in Inghilterra. Aspettiamo!

– Sherlock (quarta stagione)

Sherlock

Network: BBC One (ENG)
Genere: giallo
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 3

Ok, di che parla? Di Sherlock Holmes, non è ovvio?

Perché dovreste seguirlo: se tutti dicono che si tratta di un capolavoro un motivo ci sarà, no?
Perché non dovreste seguirlo: siete degli snob e preferite le repliche di Casa Vianello.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: l’unico problema è che come al solito sono tre puntate, e che ogni volta diventa sempre più difficile superarsi.

– Ransom

Ransom

Network: CBS (USA)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 13

Ok, di che parla? Eric Beaumont (Luke Roberts) è un esperto nel risolvere situazioni con la presenza di ostaggi, e nel corso degli anni è stato in grado di risolvere crisi pesantissime di fronte ai più grandi criminali del mondo.

Perché dovreste seguirlo: potrebbe essere qualcosa di diverso del solito show con il caso della settimana.
Perché non dovreste seguirlo: a giudicare dal votaccio che ha su IMDB, però…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: passo.

– The Mick

The Mick

Network: Fox (USA)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Una zia disastro è costretta a crescere i viziatissimi figli della sorella quando lei ed il marito vengono arrestati per frode ed evasione fiscale

Perché dovreste seguirlo: ha qualche buona recensione e ci recita quella discreta gnocca di Sophia Black D’Elia, già vista come vittima in The Night Of
Perché non dovreste seguirlo: perché è una sitcom

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: attendo novità migliori

2 Gennaio

– Silent Witness (ventesima stagione)

Silent Witness

Network: BBC One (ENG)
Genere: crime drama
Durata: 120 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Le indagini di un gruppo di esperti di patologia forense…

Perché dovreste seguirlo: un giallo che va avanti da venti stagioni, e che alla quindicesima ha anche trovato il modo di far discutere per le immagini troppo crude mostrate, deve avere qualcosa da dire…
Perché non dovreste seguirlo: in Italia ora è su Giallo, ma è andato in onda per sei stagioni… SU HALLMARK! Non posso proprio immaginare di guardare qualcosa che va in onda su Hallmark.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: se un giorno mi trovo a guardare Giallo mentre passa vi farò sapere com’è

– The Halcyon

The Halcyon

Come, non vi sembriamo sexy?

Network: ITV (ENG)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Un albergo a Londra nel 1940, con un sacco di personaggi che ci girano intorno. Gli autori l’hanno descritto come una specie di Downton Abbey, ma più sexy.

Perché dovreste seguirlo: molti adorano Downton Abbey… e questo è più sexy. Ed ha un sacco di ottimi attori nel cast.
Perché non dovreste seguirlo: non ho mai capito cosa tutti trovino in Downton Abbey.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: passo oltre con un grosso punto interrogativo sulla testa

– Shadowhunters (seconda stagione)

SHadowhunters serie tv 2016 novità

Network: Freeform (USA)
Genere: fantasy
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 30

Ok, di che parla? Nel mondo degli uomini esistono i demoni, ma per fortuna ci sono anche cacciatori di demoni con sangue angelico pronti a difenderci…

Perché dovreste seguirlo: è un teen fantasy, i teen fantasy hanno sempre un loro pubblico
Perché non dovreste seguirlo: sembra addirittura peggio dell’orripilante film

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: piuttosto mi guardo tutte le venti stagioni di Silent Witness

– Beyond

Beyond

Che buffa scena di balletto…

Network: Freeform (ENG)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Un venticinquenne si risveglia dopo dodici anni in coma. Ed ora ha dei superpoteri!

Perché dovreste seguirlo: una serie di superpoteri che prova ad essere originale. Forse.
Perché non dovreste seguirlo: a parte che sarà la dodicesima serie a chiamarsi Beyond, ma un po’ di originalità no? Poi sembra noiosa.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: mmhh si, sembra proprio che dovrò guardare Sherlock…

3 Gennaio

– Bones (dodicesima stagione)

Bones

Network: Fox (USA)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 12

Ok, di che parla? Una bravissima (ma un po’ strana) antropologa forense collabora con l’FBI per risolvere complessi casi d’omicidio

Perché dovreste seguirlo: ormai è alla dodicesima (e ultima) stagione, se vi è piaciuta finora dovete proprio sapere come andrà a finire!
Perché non dovreste seguirlo: mi è sempre sembrata una serie media e con personaggi non simpaticissimi…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: lo guarda la mia compagna, quindi ne sbircerò qualche episodio con lei. Sonnecchiando.

4 Gennaio

– Der Leher (quinta stagione)

Der Leher

Deutschland uber alles

Network: RTL (GER)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 7

Ok, di che parla? Un ex insegnante torna in una scuola dopo dieci anni, e si ritrova in una classe a dir poco problematica

Perché dovreste seguirlo: qualche anno fa ha vinto un premio come miglior serie tedesca dell’anno
Perché non dovreste seguirlo: è una serie tedesca E una sitcom.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: chissà se danno ancora le repliche del Commissario Rex!

– No Offence (seconda stagione)

No-Offence

Network: Channel 4 (ENG)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? La prima serie parlava della ricerca di un serial killer di ragazze affette da sindrome di Down. La seconda boh!

Perché dovreste seguirlo: la prima stagione ha ricevuto molti elogi per come sapeva mettere insieme indagini, dramma e qualche momento più leggero. Recitata molto bene.
Perché non dovreste seguirlo: se devo essere onesto ho visto la prima stagione e non ricordo come finisce. Non è un ottimo segno.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: temo che quindi salterò la seconda…

– It’s Always Sunny in Philadelphia (dodicesima stagione)

itsalwaysunnyinphiladelphia_2_652

Network: FXX (USA)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Un pub irlandese gestito da degenerati… a Philadelphia!

Perché dovreste seguirlo: una sitcom di culto
Perché non dovreste seguirlo: una sitcom che va avanti da dodici stagionie!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: tutti gli anni penso che potrebbe essere l’unica sitcom “storica” che comincio a recuperare. Tutti gli anni puntualmente non la recupero. Basta mentire, quindi!

– Too Close to Home (seconda stagione)

Too Close to Home

Network: TLC (USA)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Una donna ha una relazione col Presidente degli Stati Uniti, e ne nasce ovviamente uno scandalo…

Perché dovreste seguirlo: scritta da Tyler Perry, che negli USA per motivi misteriosi ha grandissimo successo ed è uno degli uomini più pagati dell’intero mondo dello spettacolo
Perché non dovreste seguirlo: sottolineo il “per motivi misteriosi”

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: magari riguardo per la seconda volta le venti stagioni di Silent Witness

– Man Seeking Woman (terza stagione)

Man-Seeking-Woman

Network: FXX (USA)
Genere: sitcom surreale
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Un giovane sulla trentina che cerca di rimettersi in gioco dopo delle delusioni d’amore e trovare una fidanzata. Fin qui sembra tutto normale, il problema è che la serie è talmente surreale che può accadere veramente di tutto, compreso andare all’inferno o uscire con un troll.

Perché dovreste seguirlo: la prima serie era stata una bella sorpresa, divertentissima.
Perché non dovreste seguirlo: chissà perché non ho mai trovato la voglia di cominciare la seconda…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: magari ricomincerò. Chissà!

5 Gennaio

– Death in Paradise (sesta stagione)

Death in Paradise

Brutto posto per lavorare, eh?

Network: BBC One (ENG)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Un poliziotto inglese indaga su vari delitti nell’isola caraibica di Sainte Marie. Coproduzione franco-inglese!

Perché dovreste seguirlo: da anni una delle serie di maggior successo di pubblico, sia in Inghilterra che in Francia.
Perché non dovreste seguirlo: al successo di pubblico non si accompagna quello di critica, che giudica la serie molto, molto semplice.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: una specie di Don Matteo caraibico.

– Unforgotten (seconda stagione)

Unforgotten

Network: ITV (ENG)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 6

Ok, di che parla? Un caso vecchio di 26 anni viene riaperto dopo che due detective ritrovano i resti di un essere umano chiusi dentro una valigia dentro a un fiume.

Perché dovreste seguirlo: una specie di Cold Case… fatto meglio. La prima stagione fu un buon successo per ITV e meditai brevemente di cominciare a guardarla, prima di dimenticarmi completamente della sua esistenza.
Perché non dovreste seguirlo: recensioni positive ma non abbastanza perché cominci a guardarla.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: per completisti dei gialli inglesi.

6 Gennaio

– One Day at a Time

One Day at a time

Network: Netflix (online)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 13

Ok, di che parla? Un remake della storica sitcom omonima (in Italia si chiamava Giorno per Giorno) che mischiava parti comiche a momenti e temi drammatici

Perché dovreste seguirlo: se siete nostalgici dell’originale, le prime recensioni parlano di un buon prodotto. Inoltre molti ormai guardano qualsiasi cosa appaia su Netflix, figuratevi che conosco gente che ha divorato i nuovi episodi di Gilmore Girls!
Perché non dovreste seguirlo: mi ripeto: ho scelto di non guardare più sitcom a meno di veri miracoli.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: questo non è un miracolo.

– Grimm (sesta stagione)

grimm

Network: NBC (USA)
Genere: supernatural drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 13

Ok, di che parla? Una specie di crime drama ambientato in una realtà dove i personaggi delle favole dei Grimm (e non solo) sono reali

Perché dovreste seguirlo: dopo un inizio faticoso la serie ha ingranato, e anche molti critici ormai parlano di uno show leggero ma divertente
Perché non dovreste seguirlo: di Supernatural ne bastava (e avanzava) uno

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: è l’ultima stagione. Bene così.

– Sleepy Hollow (quarta stagione)

Sleepy-Hollow

Network: Fox (ENG)
Genere: horror drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 18

Ok, di che parla? Un nuovo adattamento in chiave moderna de La Leggenda di Sleepy Hollow, di Washington Irving.

Perché dovreste seguirlo: a sentire chi lo guarda, la serie è andata migliorando continuamente, e sebbene si tratti sempre di una sorta di gotico light, niente di particolarmente spaventoso, ora le sceneggiature degli episodi sono tutte molto piacevoli.
Perché non dovreste seguirlo: già non avevo adorato il film…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: gotichino svogliato

– Emerald City

Emerald City

Network: NBC (USA)
Genere: fantasy drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Avete mai sentito parlare del Mago di Oz?

Perché dovreste seguirlo: era una delle prime serie attesissime dell’anno, una rilettura dark e edgy (che secondo me vuol dire “fintamente controversa” del Mago di Oz
Perché non dovreste seguirlo: le prime recensioni fanno pensare ad una schifezzuola confusa.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: meglio la vecchia Tin Man!

Related posts

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Quando qualche giorno fa i movimenti di protesta del Black Lives Matter hanno cominciato in tutto il mondo ad abbattere o deturpare statue, molti commentatori hanno condannato la cosa citando i Talebani che nel marzo del 2001 distrussero i due giganteschi Buddha di Bamiyan, patrimonio...

Cose belle a inizio Maggio

Cose belle a inizio Maggio

Ve l'avevo detto che sarei tornato a scrivere anche qui, è inutile che facciate quella faccia stupìta (con l'accento sulla I) e pensiate "così presto?". Visto che la quarantena è finita, il lavoro è ricominciato e il tempo improvvisamente non esiste più, non ho voglia di cimentarmi in...

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

4 Comments

  1. Lucius Etruscus 9 January 2017
    Rispondi

    Non bastava “Scandal” con il suo Presidente farfallone? Mi sa che gli americani ormai considerano la loro maggior carica un satiro sempre in cerca di donnine 😀
    Comunque mi toccherà di nuovo seguire la scimmia di Sherlock, sebbene io detesti questa politica del contagocce che però funziona: l’attore mi sa che è quello che ha fatto più successo con il minor numero di apparizioni…

    • michele 10 January 2017
      Rispondi

      Facciamo finta che ogni apparizione sia un piccolo film, la qualità e la cura dei dettagli ci stanno tutte 🙂

  2. Cassidy 9 January 2017
    Rispondi

    Speriamo che Tarsem Singh si dia un giro con questa “Emerald City”, per il resto ora voglio Lo Hobbit con De Vito! Non posso vivere senza! 😉 Cheers

    • michele 10 January 2017
      Rispondi

      Ahahah, sarebbe un piccolo sogno che si avvera!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.