Una serie di sfortunate serie tv

Secondo appuntamento dell’anno con le novità televisive. Questa settimana quasi tutti parlano di Una Serie di Sfortunati Eventi, tratta dai romanzi di Lemony Snicket ed in onda su Netflix, ma forse a guardar bene c’è anche qualcos’altro di interessante. Ho detto forse. Dai, vediamo insieme!

9 Gennaio

– I Delitti del BarLume (quarta stagione)

I Delitti del BarLume

Network: Sky Cinema 1 (ITA)
Genere: giallo
Durata: 75 minuti
Numero episodi: 2

Ok, di che parla? Tratta dai romanzi di Marco Malvaldi, parla di un barista interpretato da Filippo Timi che si trova a dover investigare su delitti che avvengono nel suo paesino…

Perché dovreste seguirlo: come serie italiana non è male, ha un protagonista bravo e riconoscibile e mischia sapientemente poliziesco e commedia
Perché non dovreste seguirlo: diciamo che appare comunque una serie per un pubblico generalista…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: soprattutto per appassionati delle fiction italiane

– Pure

Pure

Sono più pericolosi i mennoniti di Pure o gli amish di Banshee?

Network: CBC (CAN)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 6

Ok, di che parla? Di un traffico di droga da sventare… all’interno di una comunità mennonita!

Perché dovreste seguirlo: in Canada ha avuto discreto successo. La serie è stata rimbalzata per anni tra vari network prima di approdare su CBC
Perché non dovreste seguirlo: il Canada non sempre ha sfornato serie imperdibili…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: potrebbe essere una discreta sorpresa, ma dubito vada oltre il discreta…

– I Bastardi di Pizzofalcone


I Bastardi di Pizzofalcone

Network: RaiUno (ITA)
Genere: poliziesco
Durata: 100 minuti
Numero episodi: 6

Ok, di che parla? Del commissariato di Pizzofalcone, rivoluzionato con l’innesto di “scarti” di altri uffici e di commissariati vicini, perché quasi tutti i vecchi agenti sono rimasti implicati in un caso di traffico di droga.

Perché dovreste seguirlo: le fan di Alessandro Gassmann seguiranno già con gioia, il cast è composto di molti giovani attori di talento e qualche altro volto noto, e pare che i romanzi da cui è tratta (di Maurizio De Giovanni) siano molto validi
Perché non dovreste seguirlo: perché è una fiction di RaiUno, su!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: fosse stata un serie HBO forse gli avrei dato una chance, ma su RaiUno, mi spiace per Gassmann, ma no.

10 Gennaio

– The Frozen Dead

The Frozen Dead

Network: M6 (FRA)
Genere: crime drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 6

Ok, di che parla? Il ritrovamento di un cavallo senza testa appeso a un dirupo vicino ad un paese nei Pirenei francesi da inizio a una serie di scoperte che riveleranno una oscura storia di misteri e follia…

Perché dovreste seguirlo: ha vinto il premio come miglior serie al Festival de la Fiction TV di La Rochelle, e sembra una serie bella nera
Perché non dovreste seguirlo: sono francesi e parlano francese

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: visto come se ne parla in giro non mi stupirei divenisse una sorta di nuovo Les Revenants. Interessante!

– Schitt’s Creek (terza stagione)

Schitt's Creek novità tv 2016
Network: CBC (CAN)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 13

Ok, di che parla? una famiglia di ex-ricchissimi è costretta a rifarsi una vita dopo aver perso tutto trasferendosi nell’insulso paesino di Schitt’s Creek

Perché dovreste seguirlo: trasmessa anche negli USA, ha i suoi fans ed ha vinto un sacco di Canadian Screen Awards
Perché non dovreste seguirlo: è una sitcom canadese!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: assolutissimamente no

– Workin’ Moms

Workin' Moms
Network: CBC (CAN)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 13

Ok, di che parla? un gruppo di mamme lavoratrici che parlano di quanto è difficile essere mamme lavoratrici

Perché dovreste seguirlo: magari siete delle mamme lavoratrici e potreste identificarvici!
Perché non dovreste seguirlo: no, dai.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: Proprio no

11 Gennaio

– X Company (terza stagione)

X Company seconda stagione
Network: CBC (CAN)
Genere: spionaggio
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Di un gruppo di spie addestrate per diventare agenti segreti canadesi e poi inviate sul campo durante la Seconda Guerra Mondiale!

Perché dovreste seguirlo: una tra le serie canadesi più quotate
Perché non dovreste seguirlo: si ma cazzo, restano canadesi

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: niente di trascendentale, evitabilissimo

– Girlfriends’ Guide to Divorce (terza stagione)

Girlfriends Guide to Divorce

Network: Bravo (USA)
Genere: comedy
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Una quarantenne autrice di manuali di auto-aiuto alle prese con il divorzio

Perché dovreste seguirlo: ho sempre avuto un debole per Lisa Edelstein, la Cuddy del Dr House.
Perché non dovreste seguirlo: un’altra serie caruccia e nulla più.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: evitabile

– Workaholics (settima stagione)

Workaholics

Network: Comedy Central (USA)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? di tre colleghi di lavori che non vogliono arrendersi al fatto di non essere più ragazzi… e del loro spacciatore, spesso.

Perché dovreste seguirlo: è stata descritta come una versione più adulta di Ed Edd e Eddy, il che è una cosa bellissima 😀
Perché non dovreste seguirlo: resta pur sempre una sitcom

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: una sitcom migliore (non troppo) della media, ma niente per cui entusiasmarsi, ahimè!

12 Gennaio

– Colony (seconda stagione)

Colony USA Network
Network: USA Network (USA)
Genere: sci-fi
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Di un futuro prossimo dove la Terra è appena diventata una colonia sotto il controllo di extraterrestri

Perché dovreste seguirlo: sembra interessante, ha recensioni discrete e attori piuttosto noti (la Sarah Wayne Callies di Prison Break e The Walking Dead e il Josh Holloway di Lost)
Perché non dovreste seguirlo: perché allora nessuno ne parla? Sento puzza di mediocrità.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: ha una trama che potrebbe intrigarmi, ma la puzza è troppo forte…

– Chewing Gum (seconda stagione)

Chewing Gum
Network: E4 (ENG)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 6

Ok, di che parla? Una ventiquattrenne religiosa, repressa e vergine vuole cominciare ad aprirsi al mondo…

Perché dovreste seguirlo: molto lodata l’interpretazione della protagonista Michaela Cole. La serie è stata acquistata da Netflix che la trasmette in tutto il mondo.
Perché non dovreste seguirlo: la parola sitcom che continua ad ossessionarmi.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: nope.

13 Gennaio

Il bello delle donne… alcuni anni dopo

Il Bello delle Donne... alcuni anni dopo
Network: Canale Cinque (ITA)
Genere: commedia
Durata: 80 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Il sequel de Il Bello delle Donne, che andava in onda quindici anni fa… con lo stesso cast (tranne Virna Lisi, che è morta nel 2016)

Perché dovreste seguirlo: avete sempre desiderato sapere cosa è successo ai protagonisti de Il Bello delle Donne dopo la conclusione della serie?
Perché non dovreste seguirlo: uh, mamma mia mamma mia..

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: mi stavo giusto chiedendo cosa poteva esserci di peggiore di una fiction Rai. Una fiction di Canale 5!

– Una Serie di Sfortunati Eventi

Una Serie di Sfortunati Eventi
Network: Netflix (online)
Genere: mystery
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Di tre bambini che dopo essere divenuti orfani sono costretti ad andare a vivere presso un loro lontano parente, il Conte Olaf…

Perché dovreste seguirlo: se avete amato i libri e odiato il film, questa serie potrebbe fare al caso vostro. È molto più fedele al materiale di partenza, è stata descritta come un incrocio tra Wes Anderson e Tim Burton, e Neil Patrick Harris sembra essere perfetto come Conte Olaf!
Perché non dovreste seguirlo: in fondo in fondo resta una serie per ragazzi…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: …ma può piacere anche ai grandi, basta essere bambini dentro!

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SETTIMANA TELEVISIVA – 09/09/2019

Novità succulente Questa settimana viva l'Inghilterra! Cominciamo con una nuova serie del network ITV, che ha come protagonista Martin Freeman. Ok, sono molto interessato! A Confession racconta la storia vera dell'omicidio di Sian O'Callaghan, con il protagonista - detective...

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 02/09/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 02/09/2019

Novità succulente A volte il nome giusto conta moltissimo: ecco perché sono stato immediatamente attratto da On Becoming a God in Central Florida, nuova serie su Showtime con Kirsten Dunst. La protagonista è una lavoratrice a salario minimo che progetta nel dettaglio la sua...

4 Comments

  1. Cassidy 16 January 2017
    Rispondi

    Avevo apprezzato il film “Una Serie di Sfortunati Eventi” visto per altro solo lo scorso anno, conto di iniziarla a breve 😉 Cheers

    • michele 17 January 2017
      Rispondi

      ll film aveva delle buone intuizioni, ma anche molti momenti di stanca… pare che la serie sia molto meglio, anche io la comincerò a breve!

  2. Pietro 17 January 2017
    Rispondi

    I delitti del Barlume li ho visti e mi sono piaciuti, domani ci sarà una mia recensione 😉

  3. Bruno Bacelli 17 January 2017
    Rispondi

    Insomma… c’è di meglio da seguire in effetti…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.