Six, il ritorno in tv di Walton Goggins, e le altre serie della settimana

Per molti questa sarà stata la settimana del ritorno di Homeland, con la bella e bipolare Carrie Mathison di nuovo negli USA dopo la parentesi tedesca della quinta stagione. La serie che più mi incuriosisce però è Six, non solo perché History Channel finora ci ha presentato prodotti di buonissima qualità, ma soprattutto perché segna il ritorno in tv da protagonista di Walton Goggins! Goggins è stato per anni uno di quei volti che un po’ tutti conoscevano per averlo visto ovunque ma al quale era difficile abbinare un nome; io l’ho sempre adorato perché l’ho conosciuto come uno dei protagonisti in una delle serie che hanno cambiato il modo di fare televisione, ovvero The Shield, dove era il detective Shane Vendrell. Dopo l’ho rivisto come protagonista in Justified, ma soprattutto con un cameo divertentissimo in Sons of Anarchy, dove era la prostituta transessuale Venus Van Damme. Dopo essere stato promosso da Tarantino con un ruolo importante in The Hateful Eight, comunque, ora il suo nome comincia ad essere ricordato. Era l’ora! Ma andiamo a vedere quali altre serie sono uscite!

15 Gennaio

– Homeland (sesta stagione)

Claire Danes in Homeland sesta stagione

Network: Showtime (USA)
Genere: spionaggio / drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 12

Ok, di che parla? Un’agente (ormai ex, dalla quinta stagione) della CIA bipolare alle prese con varie minacce legate al terrorismo…

Perché dovreste seguirlo: Claire Danes è sempre una ottima attrice, Homeland nelle prime stagioni è stata l’unica serie che davvero si potesse definire erede della splendida 24 e dopo qualche periodo di stanca pare che la quinta stagione abbia saputo rinnovarsi.
Perché non dovreste seguirlo: un paio di serie deboli mi hanno portato a fermarmi prima dell’inizio della quinta

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: se leggerò buone recensioni…

16 Gennaio

– Sé quié eres

Sé quién eres

Network: Telecinco (SPA)
Genere: drama
Durata: 70 minuti
Numero episodi: 16

Ok, di che parla? Un prestigioso avvocato perde la memoria, sua moglie prova ad aiutarlo a ricostruire gli eventi della giornata per capire cosa gli è successo, e la ricerca prende una piega drammatica quando nell’auto vengono ritrovate tracce di sangue di una sua nipote scomparsa da qualche giorno. L’ha uccisa lui?

Perché dovreste seguirlo: i mystery sono sempre intriganti, e chissà, magari le serie spagnole potrebbero sorprendermi 🙂
Perché non dovreste seguirlo: visto che sostanzialmente è una fiction della Mediaset spagnola…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: evito pure quelle della Mediaset italiana

17 Gennaio

– City of Men (quinta stagione)

City of Men Cidade dos homens

Network: Globo (BRA)
Genere: drama
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 5

Ok, di che parla? Una delle più famose serie brasiliane, fu trasmessa anche in Italia sul canale Cult, torna dopo dodici anni dalla fine della quarta stagione. Narrava la storia di due ragazzi in una favela, ed era una sorta di spin-off del film City of God. Credo che la quinta stagione parli dei protagonisti dell’originale che diventano padri, o qualcosa del genere.

Perché dovreste seguirlo: Il 2016 ci ha dimostrato che i brasiliani possono fare ottime serie tv, e questa potrebbe essere una riscoperta importante.
Perché non dovreste seguirlo: recuperare quattro stagioni di una serie brasiliana sembra fuori portata

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: dubito che senza la distribuzione di Netflix questa possa ripetere il botto di 3%

– Teachers (seconda stagione)

Teachers Tv Land

Network: TVLand (USA)
Genere: sitcom
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 20

Ok, di che parla? È una sitcom su delle insegnanti!

Perché dovreste seguirlo: Recensioni tutto sommato sufficienti, il gruppo che ha creato la serie (The Katydids) è piuttosto noto ed apprezzato
Perché non dovreste seguirlo: È una sitcom su TVLand

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: mai nella vita

18 Gennaio

– Six

Walton Goggins in SIx

Network: History (USA)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 8

Ok, di che parla? Delle operazioni del SEAL Team Six, la principale unità antiterrorismo americana.

Perché dovreste seguirlo: History Channel per ora ha prodotto ottime serie, e questa ha come protagonista Walton Goggins!
Perché non dovreste seguirlo: la serie ha avuto una produzione alquanto travagliata, il protagonista originariamente avrebbe dovuto essere Joe Manganielle e due intere puntate hanno dovuto essere rigirate in fretta e furia.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: vedremo, mi intriga!

19 Gennaio

– Baskets (seconda stagione)

Baskets Zach Galifianikis

Network: FX (USA)
Genere: comedy surreale
Durata: 30 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Di Zach Galifianakis che fa il clown senza alcun talento

Perché dovreste seguirlo: la serie ha un umorismo malinconico e surreale che è molto nelle mie corde, il cast è eccellente.
Perché non dovreste seguirlo: alla fine è una commedia che non fa ridere

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: per appassionati del genere.

Related posts

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Quando qualche giorno fa i movimenti di protesta del Black Lives Matter hanno cominciato in tutto il mondo ad abbattere o deturpare statue, molti commentatori hanno condannato la cosa citando i Talebani che nel marzo del 2001 distrussero i due giganteschi Buddha di Bamiyan, patrimonio...

Cose belle a inizio Maggio

Cose belle a inizio Maggio

Ve l'avevo detto che sarei tornato a scrivere anche qui, è inutile che facciate quella faccia stupìta (con l'accento sulla I) e pensiate "così presto?". Visto che la quarantena è finita, il lavoro è ricominciato e il tempo improvvisamente non esiste più, non ho voglia di cimentarmi in...

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

2 Comments

  1. Cassidy 23 January 2017
    Rispondi

    “Homeland” ho deciso di mollarla a metà della quarta, cosa che non faccio mai con una serie.
    Molto meglio il ritorno alla tv di Walton Goggins, uno dei più grossi talenti usciti dal piccolo schermo. Cheers!

  2. Lucius Etruscus 23 January 2017
    Rispondi

    Per quanto io adori la bionda bipolare, già la terza stagione è stata tosta finirla: neanche per un secondo ho pensato di iniziare la quarta…
    Goggins è un mito per tutte le ragioni che hai citato, ma anche per il suo ruolo meno notato di sempre: il galeotto in “Predators” (2010) ^_^

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.