TREcensioni: Teenage Cocktail, Elvis & Nixon, Crazy, Stupid, Love

Ogni tanto mi trovo a guardare dei film dei quali non ho tempo di parlare come vorrei, ma visto che non so stare zitto voglio comunque esprimere il mio parere. Per questo è provvidenziale l’aperiodica rubrica TREcensioni! Siete contenti?

TEENAGE COCKTAIL

Teenage Cocktail poster Netflix

Cinquanta sfumature di rosa confetto

Con Hell or High Water Netflix ci ha dimostrato che ogni tanto riesce ad azzeccare il film quasi perfetto, quindi perché non dare una chance anche a Teenage Cocktail? L’esordio alla regia di John Carchietta si presenta come un thriller erotico che diventa sempre più angosciante, e ha come protagoniste due attrici interessanti che non rendono la trama subito una vaccata. Nicole Bloom è Annie, la protagonista, una ragazza a cui la piccola cittadina dove vive sta molto stretta. Diventa molto amica con Jules (Fabianne Therese), e poi qualcosa di più. Quando scopre che ha l’hobby di esibirsi in cam finisce per unirsi a lei, e di utilizzare tutti i soldi facili che arrivano per il loro progetto di scappare e cambiare vita in una grande città. Solo che i soldi non bastano mai, e il gioco si fa via via più pericoloso…

Teenage Cocktail

Hey, Lolita…

Come scrivevo sopra il film non scade in vaccata, anzi, si prende quasi sempre sul serio e mantenere una sua solidità. Ed ecco… non so come dirlo… mi sarebbe piaciuto di più se fosse scaduto un tantino più in vaccata, o meglio ancora se le scene erotiche davanti alla webcam fossero state rese con un po’ più di realismo (nota per i tettofili: non si vede nulla. Se volete vedere le tette di Nicole Bloom cercatela in Shameless). Così alla fine quello che resta è un thrillerino dignitoso, che però insomma… La cosa migliore del film è ovviamente il sempre ottimo Pat Healy, mentre è un vero spreco avere nel cast Michelle Borth (definita qualche anno fa “la persona più nuda d’America” per la sua partecipazione a Tell Me You Love Me) e non farla spogliare per nulla. Vabbé, ho capito, ci penso io.

Voto: * 1/2

ELVIS & NIXON

Elvis & Nixon poster

Ecco, da Elvis & Nixon mi aspettavo qualcosa di più. Se non altro perché Kevin Spacey e Michael Shannon non sono semplicemente due buoni attori… sono due GRANDI attori. Il film di Liza Johnson ci racconta la storia del celebre incontro tra Elvis & Nixon (incredibile, vero?), un po’ riprendendo la realtà e romanzando quanto possibile per riempire i buchi. In fondo si tratta sostanzialmente di un film tratto da una fotografia… Saggiamente, vista l’assurdità della situazione, la Johnson la butta in commedia, e riesce ad azzeccare qualche scena divertente e qualche mania dei protagonisti. Quello che manca, però, è un ritmo un po’ più alto. In alcuni momenti ci si trova a sbadigliare, e se la mia valutazione non è peggiore è soprattutto per l’interpretazione di Shannon come Elvis. Lo sapete già che Michael Shannon è il migliore attore sottovalutato in circolazione, vero? Sapetelo, sciocchini! Shannon non è un sosia di Elvis, ma saggiamente gioca a riprendere i suoi vezzi e la sua personalità fuori dal mondo ed a reinterpretare il tutto a modo suo. Il risultato è eccelso. Anche se il miglior Elvis al cinema resta lui.

Elvis & Nixon

Purtroppo ha tradito invece almeno in parte le mie aspettative Kevin Spacey. Non dirò certo che la sua interpretazione è mediocre, però il miglior presidente da lui impersonato resta sicuramente Frank Underwood, e di gran lunga. Il film nel suo complesso non è male, ma da un cast del genere mi aspettavo infinitamente di più. Peccato!

Voto: ** 1/2

CRAZY, STUPID, LOVE.

Craz,y Stupid, Love. Poster

Dopo La La Land mi è venuta voglia di riguardare la coppia Ryan Gosling – Emma Stone anche nel film che li ha lanciati insieme: Crazy, Stupid, Love. La pellicola del 2011 diretta da Glen Ficarra e John Requa è una deliziosa commedia romantica con inserimenti comici, come succede spesso quando ci troviamo di fronte a un film con Steve Carell. Lo sapete già che Steve Carell è il migliore attore sottovalutato in circolazione, vero? Sapetelo, sciocchini! Qui è Cal, un uomo di mezza età che scopre che la moglie l’ha tradito e ora vuole il divorzio. Dopo qualche serata passata a deprimersi bevendo vodka ai mirtilli in un locale, incontra Jacob, un latin lover che ogni sera si porta a casa una ragazza diversa, non sbagliando mai un colpo. Beh, tranne che con Hannah (Emma Stone), che gli era sfuggita un paio di sere prima. Jacob si offre di cambiare Cal, facendogli da mentore, consigliandogli cambi di capelli, di abiti, approcci con le donne… e Cal diventa un uomo nuovo, più sicuro di sé. Che porta a casa ogni sera una donna diversa, ma dentro pensa ancora alla moglie, la sua anima gemella. Emma Stone è sempre deliziosa, Gosling un figaccione, Carell riesce a mettere perle di bravura recitativa anche dove non ce ne sarebbe bisogno, con grande semplicità e naturalezza. La parte più divertente del film è quella dell’innamoramento tra il figlio tredicenne e la babysitter, che in alcuni momenti è un po’ slegata dal resto della trama ma andando avanti si ricompone alla perfezione, fino ad un finale niente affatto banale per il genere.

Crazy, Stupid, Love. Ryan Gosling ed Emma Stone

Tenendo conto che il film è una commedia romantica e non ci sono né ginoidi né squali volanti e neppure (pensate!) serial killer in azione, è davvero carino, e dovreste proprio guardarlo, se non altro per far piacere alle vostre fidanzate/mogli/compagne alle quali propinate sempre Terminator e Boyka. Dovreste proprio vergognarvi.

Voto: *** 1/2

Related posts

Le novità più interessanti della settimana televisiva – 21/04/2019

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 21/04/2019

Buona Pasqua! Nell'uovo del Cumbrugliume, tante serie tv. Siete contenti? Novità succulente Solitamente snobbo e schifo le sitcom, ma devo dare atto alla BBC di averci almeno provato con Ghosts, su un gruppo di fantasmi che infesta una casa che sta per essere trasformata...

Quella sottile differenza tra satira, trolling e bullismo

Quella sottile differenza tra satira, trolling e bullismo

Visto che Juventus e Napoli mi interessano meno di zero, la storia più importante di questi giorni è sicuramente la fama che ha improvvisamente colpito la social media manager (o quantomeno la persona incaricata di occuparsi di facebook) dell'INPS, che assediata da miliardi di proteste...

Il classificone dei personaggi del Trono di Spade dopo la prima puntata dell’ottava stagione

Il classificone dei personaggi del Trono di Spade dopo la prima puntata dell'ottava stagione

Dite la verità, vi siete rotti di leggere commenti sul Trono di Spade? Un po' anche io, ma nel bene e nel male la serie tratta dai romanzi di George RR (che credo stia per Rilassato Ritardatario) Martin è ormai talmente radicata nella cultura popolare che il popolo di internet si è diviso...

4 Comments

  1. marco1946 8 February 2017
    Rispondi

    CSL è una vera perla. Permette di esprimersi al meglio a una squadra di fuoriclasse (se non sbaglio a contare ci sono 2 Oscar e 5 nomination; forse tra pochi giorni potremo dire 3 oscar e 4 nomination)
    mi chiedo come abbia fatto Ryan G a interpretare nello stesso anno CSL, DRIVE e LE IDI DI MARZO (tre ruoli diversissimi)
    quanto a ELVIS & NIXON… mi è piaciuto il giusto. Shannon è bravo e fa un monologo quasi shakespeariano davanti allo specchio; se la cava bene anche Spacey nel disegnare un Nixon cinico e ottuso (“non lo voglio ricevere, è roba da Democratici…”)

    • michele 8 February 2017
      Rispondi

      Si… diciamo che il problema di Elvis & Nixon è che mi aspettavo di più 🙁

  2. Pietro 8 February 2017
    Rispondi

    Crazy SL è davvero un bel film, divertente e intrigante 🙂
    Gli altri due invece sono interessanti da vedere, soprattutto il primo 😉

    • michele 8 February 2017
      Rispondi

      Non ti aspettare roba da Venerdì Gnocca però 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.