Le interviste improbabili del Cumbrugliume: Enrica Vianello

Le interviste improbabili del Cumbrugliume: Enrica Vianello

Qualche giorno fa mio fratello mi ha inviato un messaggio su facebook

Concorso San Carlo

Mi sono scervellato per giorni per cercare di trovare la combinazione vincente, ma è difficile. È dannatamente difficile. Sono tentato di proporre la mia idea delle patatine all’olio di palma, ma è come se qualcosa mancasse. Non la sento come una proposta vincente. Devo capire meglio, e quindi ho contattato la vincitrice dell’ultima edizione del concorso, Enrica Vianello, che ha trionfato con le sue patatine cocco e curcuma.

Cocco e curcuma?

Uhm. Ok. Beh, le ho assaggiate e incredibilmente SONO BUONE! Non troppo speziate, ma la curcuma si sente, e l’abbinamento con il dolce del cocco è molto gradevole. Ma come le sarà venuto in mente? Sentiamola! Quale migiore occasione per inaugurare le INTERVISTE IMPROBABILI DEL CUMBRUGLIUME?

Enrica Vianello cocco e curcuma

Cumbrugliume – Ciao Enrica, hai l’onore e l’onere di essere la prima ospite della nuova rubrica delle Interviste Improbabili del Cumbrugliume, sei emozionata? Ti va di cominciare con una tua breve presentazione? Chi sei, cosa fai e perché ti sto intervistando.

Enrica – Sì, sono un po’ nervosa perché non sono pratica di queste cose ma gambe in spalla! Sono una ragazza di 19 anni di Venezia, studio al liceo scientifico e, sperando di non gufarmela, dovrei maturarmi quest’anno. Sul perché mi stai intervistando.. suonerà male ma è proprio così: ho ideato un nuovo gusto di patatine.

C- E allora parliamo delle patatine. Cocco e curcuma. Non ti nascondo che quando ho visto per la prima volta l’abbinamento ho dubitato della sanità mentale dei responsabili della San Carlo, poi ho cercato su internet “cocco e curcuma” ed ho trovato due articoli che dicono che curcuma e latte di cocco insieme sono antiinfiammatori, fanno digerire ed addirittura aiutano a sbiancare i denti. Quindi il tuo abbinamento era studiato? Le patatine cocco e curcuma fanno bene?

E – Ma allora c’è anche qualcuno che si informa prima di parlare! Ne sento di tutti i colori… Il mio abbinamento non è stato casuale, ma l’ho scelto per la combinazione di sapori, non per le proprietà, anche perché temo che essendo patatine non facciano molto bene se mangiate in quantità eccessiva.

C – È vero che prima di trovare con cocco e curcuma la formula vincente hai sperimentato altri abbinamenti come porri e vongole, cemento e noce moscata e ananas e salsicce? Come ti è venuto in mente?

E – Bisogna sperimentare, cercando però di non fare blasfemie tipo la pizza con l’ananas a parer mio anche se è pur sempre questione di gusti. La mia scelta in ogni caso è stata piuttosto naturale, ho scelto il cocco perché sono un appassionata di pasticceria -faccio, non mangio- e la curcuma per bilanciare il dolce del cocco che di suo non so quanto sarebbe buono su delle patatine..

C – Parliamo della prova di assaggio. Le tue patatine sono piaciute sia a me che a quasi tutti i miei amici. L’unico dubbio che ci resta è sulla bevanda da abbinare all’assaggio. Un Nobile di Montepulciano del 2007? Un Tavernello del 1994? Una gazzosa dell’Eurospin? Cosa ci consiglieresti?

E – Questa domanda me la fanno in tanti, me la sono posta persino io! Ho fatto una mini “ricerca” fra familiari e amici e, strano ma vero, consigliano di provarle con il Mojito. Se poi si preferisce abbinarci delle bollicine quelle sono come il nero, stanno con tutto.

C – È vero che se si prova a mangiare contemporaneamente una patatina cocco e curcuma, una allo zenzero e una lime e pepe rosa si può evocare lo spirito di Carlo Cracco che ti insulta?

Carlo Cracco
E – Temo sia solo una leggenda, il massimo a cui ho potuto ambire io è stato vedere Carlo Cracco stampato sulla fiancata del furgoncino San Carlo.

C – Ho letto su internet che grazie a queste patatine hai vinto un premio piuttosto importante: 25mila euro in buoni spesa. È vero che però ti hanno obbligata a spenderli tutti in patatine cocco e curcuma? Pensi che possa essere considerata una dieta salutare?

E – Fortunatamente per la mia bilancia i buoni spesa non sono spendibili solo in patatine -anche se molti lo credono davvero- soprattutto perché mi hanno dato solo 12 mesi per spenderli e già è difficile così. Tuttavia molti di essi sono stati e verranno spesi per comprare patatine che, seppur di dubbia salute, sono sicuramente buone.

C – Come saprai essendo una accanita fan da anni, il Cumbrugliume è soprattutto un blog di cinema e serie tv. Quali sono le tue serie tv preferite? E cosa ti piace guardare al cinema?

E –  La mia serie Tv preferita è sicuramente Castle, ma trovo impossibile non adorare How I Met Your Mother e I Simpson. Per quanto riguarda il cinema spazio molto come generi, dal fantasy -sono nata e cresciuta con HP- a gialli e commedie romantiche. In sostanza potete portarmi a vedere qualunque cosa purché non sia un film Horror, risulto piuttosto sensibile al riguardo.

C – Potremmo definire il cocco e la curcuma come una “strana coppia” che funziona. Al cinema se ne sono viste tante: Jack Lemmon e Walther Matthau, Bud Spencer e Terence Hill, Eddie Murphy e Nick Nolte, Geena Davis e Susan Sarandon, Will Smith e Tommy Lee Jones… Se tu potessi scegliere una nuova strana coppia di attori a cui far fare un film insieme (o uno spot sulle patatine), chi sceglieresti?

E – …voglio la domanda di riserva!

patatine cocco e curcuma

C – Ok allora, dai un consiglio a chi aspira ad essere il nuovo vincitore del concorso della San Carlo!

E – Sperimentate e proponete qualcosa di nuovo! Non ripetete gusti già attualmente in commercio, considerate che le prime vincenti sono state menta e peperoncino. Osate!

C – Torniamo a parlare di te: quali sono i tuoi progetti per il futuro? Vuoi fare degli abbinamenti strani per le patatine un mestiere o pensi che la tua strada sia un’altra?

E – Il mio primo obiettivo è terminare questo anno scolastico compreso di maturità e viaggiare il più possibile. Per ciò che verrà dopo, del doman non c’è certezza , anche se questa esperienza mi ha fatto scoprire il mondo del marketing e della pubblicità che, devo ammettere, mi ha affascinata parecchio.
Altro che mi sarebbe piaciuto fare si da bambina è l’attrice ma, grazie ai video girati con la San Carlo, che potete trovare sulla loro pagina FB, ho capito di non essere portata. In ogni caso il mio sogno sarebbe di far conciliare le mie passioni.

C – Finiamo con un classico Marzulliano: fatti una domanda e datti una risposta. E saluta i lettori del Cumbrugliume!

E – Dubbio amletico: le patatine sono davvero al sapore di cocco e curcuma o invece a quello curcuma e cocco? La risposta è… non lo so.

Un saluto e un ringraziamento a tutti i lettori e a te per il tempo dedicatomi! Bacioni.

Chi sarà il prossimo protagonista delle Interviste Improbabili? Lo scoprirete presto… nel frattempo… buone patatine!

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

1 Comment

  1. Pietro 20 March 2017
    Rispondi

    Adesso fai anche le interviste? eh bravo 😉
    Comunque concorso interessante, vincitrice altrettanto 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.