Nuvolette #14: Lantern City

Vi piacciono i fumetti? Vi piace lo steampunk? Vi piacciono i mondi alternativi elaborati in ogni dettaglio? Allora potrebbe piacervi…

LANTERN CITY

Lantern City

Lantern City è una megalopoli steampunk. Ci sono tutte le caratteristiche del genere: una tecnologia alternativa ma verosimile, una rigida divisione in classi sociali che rimanda alla situazione di più di un secolo fa… tanto vapore, ovviamente. Quello non può certo mancare.

A Lantern City i lavoratori sono quasi degli schiavi. Vivono nei bassifondi, ai margini della civiltà. La fatica si fa sempre maggiore, il cibo è sempre più scarso mentre i ricchi, nelle loro torri altissime e apparentemente irraggiungibili, fanno la bella vita e sprecano quanto vogliono. Jorve lavora duro, cerca di tenere la testa bassa per mantenere in vita la sua famiglia e non vede di buon occhio il movimento clandestino di ribellione guidato dal cognato. Ma il caso per definizione è imprevedibile, e coinvolto suo malgrado in uno scontro finisce per rubare l’identità di una delle guardie, cominciando così una improbabile scalata verso le vette dell’oligarchia. Un nuovo nome, un nuovo mestiere, persino una nuova famiglia… Tante menzogne che lo porteranno a scoprire che la verità è come al solito diversa da quello che appare.

Lantern City

La storia di Lantern City è stata creata da Bruce Boxleitner, che ha l’ambizione non celata di farne un progetto multimediale completo. Il sito ufficiale presenta ovviamente il fumetto, ma anche un romanzo illustrato e una proposta per una ambiziosa serie televisiva, che sembra improbabile viste le elaborate architetture mostrate nelle pagine del fumetto ma… non si sa mai. La sceneggiatura è piuttosto semplice, ma è evidente il grosso lavoro che c’è dietro l’ambientazione, le classi, i personaggi, la tecnologia e via dicendo. I disegni sono di Carlos Magno, dettagliati ed evocativi, e sono sicuramente la parte migliore dell’opera. Le pagine del fumetto scorrono bene, e ogni capitolo fa venire voglia di saperne qualcosa di più.

Niente di trascendentale insomma, ma un bel fumetto divertente e ben realizzato, da consigliare senza riserve a tutti gli amanti del genere. Per ora ne sono usciti due volumi, il mese prossimo dovrebbe arrivare il terzo. Prendetelo!

Voto: ***

Related posts

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Di statue, proteste e #blacklivesmatter

Quando qualche giorno fa i movimenti di protesta del Black Lives Matter hanno cominciato in tutto il mondo ad abbattere o deturpare statue, molti commentatori hanno condannato la cosa citando i Talebani che nel marzo del 2001 distrussero i due giganteschi Buddha di Bamiyan, patrimonio...

Cose belle a inizio Maggio

Cose belle a inizio Maggio

Ve l'avevo detto che sarei tornato a scrivere anche qui, è inutile che facciate quella faccia stupìta (con l'accento sulla I) e pensiate "così presto?". Visto che la quarantena è finita, il lavoro è ricominciato e il tempo improvvisamente non esiste più, non ho voglia di cimentarmi in...

Le novità più interessanti della settimana televisiva - 16/09/2019

Rieccoci qui col consueto appuntamento del lunedì col Cumbrugliume, per scoprire tutte le novità più interessanti (e non) che potreste cominciare a guardare questa settimana! Novità succulente Per l'unica novità della settimana nei network tradizionali dovete volare in...

1 Comment

  1. Cassidy 29 March 2017
    Rispondi

    Carlos Magno lo conosco grazie a Lucius, che sta presentando il suo lavoro sulla pagine del fumetto di King Kong, se non fosse per l’ambientazione da futuro distopico steampunk, basta il suo nome a convincermi a leggere questo fumetto 😉 Cheers

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.