Cinque film da guardare al cinema questa settimana – 20/04/2017

Quante feste in questo periodo! Pasqua, 25 Aprile, Primo Maggio… si passa più tempo a casa che al lavoro, e allora perché non approfittarne per una serata al cinema, seguendo uno dei cinque consigli cinematografici della settimana del Cumbrugliume?

5- BABY BOSS, di Tom McGrath.
Genere: animazione.

Baby Boss

Baby Herman > Baby Boss

Ok, di che parla? Il piccolo Tim ha un fratellino speciale, che attrae le attenzioni e l’affetto dei genitori e diventa in breve tempo un vero e proprio boss. E in effetti si rivela essere un piccolo dittatore, un adulto travestito da bambino con un piano che nasconde ai genitori…

Perché dovreste guardarlo? Il regista di Madagascar alza il tiro e prova a giocare nel campo della Pixar, con una storia apparentemente stupidina che gioca a far ridere i bimbi ma nasconde sottotesti pù complessi.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: la Pixar è su un altro livello, ma se dovete accompagnare un figlio o un fratellino non vi dispiacerete troppo.

4- LE COSE CHE VERRANNO – L’AVENIR, di Mia Hansen-Løve. Con Isabelle Huppert, André Marcon, Roman Kolinka
Genere: drammatico.

Le cose che verranno

La gioia di recitare in un film francese…

Ok, di che parla? Una donna porta avanti la propria vita faticosamente ma in modo regolare, ma quando il marito dice che la vuole lasciare e la madra muore, si ritrova a dover cambiare tutto.

Perché dovreste guardarlo? Un talento del cinema francese per un film che ha conquistato molti cuori.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: per gli appassionati di un certo tipo di cinema potrebbe essere il film della settimana. Per me un po’ meno. Dannati francesi.

3- BOSTON – CACCIA ALL’UOMO, di Peter Berg. Con Mark Wahlberg, Kevin Bacon, John Goodman
Genere: drammatico.

Boston - Caccia all'uomo

Il protagonista Mark Wahlberg, qui fotografato mentre rimpiange i bei tempi di Marky Mark

Ok, di che parla? La storia dell’attentato alla maratona di Boston dell’Aprile 2013.

Perché dovreste guardarlo? Berg sembra essersi specializzato in film con Mark Wahlberg tratti dalla storia più recente. Qui ci mette in più un gran cast che comprende anche J.K. Simmons e Michelle Monaghan.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: due ore e un po’ di azione muscolare con un occhio alla verosimiglianza storica che passeranno veloci ma senza lasciare alcuna traccia. Non ce n’era bisogno.

2- FAMIGLIA ALL’IMPROVVISO – ISTRUZIONI NON INCLUSE, di Hugo Gélin. Con Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand.
Genere: commedia.

Famiglia all'improvviso
Ok, di che parla? Un giovane vive spensierato finché una ragazza di cui si ricorda a malapena non bussa alla sua porta lasciandogli una figlia…

Perché dovreste guardarlo? Perché Omar Sy è attore bravissimo, perfettamente a suo agio e in grado di rubarvi un pezzo di cuore in film di questo tipo.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: non sarà fondamentale come Quasi Amici, ma vi lascerà col sorriso!

1- WILSON, di Craig Johnson. Con Woody Harrelson, Laura Dern, Judy Greer.
Genere: commedia.

Wilson

No aspettate, ho sbagliato Wilson…

…ecco, così va meglio.

Ok, di che parla? Un uomo solitario e nevrotico decide di provare a legare di nuovo con la ex moglie. Scoprirà di essere padre di una figlia ormai adolescente…

Perché dovreste guardarlo? È tratto da una graphic novel del bravissimo Daniel Clowes, l’interpretazione di Harrelson è stata molto elogiata e il tipo di umorismo che pervade il film sembra essere nelle mie corde.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: un piccolo film non riuscito al 100%, ma che in una settimana con pochi picchi si guadagna la prima posizione. Io comunque tornerei a vedere Fast & Furious!

2 comments to Cinque film da guardare al cinema questa settimana – 20/04/2017

  • Cassidy  says:

    Grazie per la dritta sul film con Harrelson, rischiavo di perdermelo, da vedere già solo per la sua presenza. Per il resto Peter Berg si guarda sempre, per quella seconda visione del nuovo Fast & Furious, siamo in due 😉 Cheers!

  • Pietro  says:

    Il primo (in ordine dal 5 all’1) non mi convince, il secondo sinceramente evitabile, il terzo quello più interessante, il quarto è un remake per cui già visto e dell’ultimo sono invece perplesso..

Rispondi