Cinque nuove serie tv da guardare nel mese di Luglio

L’estate non è necessariamente un periodo privo di novità sul fronte televisivo. Anzi, da qualche anno a questa parte sono moltissime le serie che i network americani ed inglesi lanciano fino ad agosto inoltrato! La qualità, purtroppo, non sempre invece è all’altezza… ma in un mare di proposte che potremmo definire balneari è possibile trovare ancora qualche novità che fa venire l’acquolina in bocca. Come le cinque che vi consiglio per il mese di luglio!

5- Salvation

Salvation

In onda da: 12 Luglio
Network: CBS (USA)
Genere: sci-fi / drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 13

Ok, di che parla? Gli scienziati scoprono che tra sei mesi un asteroide colpirà la terra… come fare a fermarlo?

Perché dovreste seguirlo: lo sforzo produttivo sembra discreto. Il regista dell’episodio pilota è Juan Carlos Fresnadillo (28 Settimane Dopo), che dovrebbe garantire una partenza dal ritmo sostenuto.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: la trama sa molto di già visto, ma televisivamente potrebbe dar vita a spunti interessanti.

4- Midnight, Texas

Midnight, Texas

In onda da: 24 Luglio
Network: NBC (USA)
Genere: supernatural drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Un medium capace di parlare con i morti si trasferisce in una piccola cittadina del Texas, che scopre essere abitata da tante creature sovrannaturali che convivono pacificamente, ed anzi sembrano unire le forze contro un oscuro nemico comune…

Perché dovreste seguirlo: da una nuova trilogia di romanzi di Charlaine Harris, l’autrice di True Blood. Sesso, sangue e dramma sembrano garantiti.

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: potrebbe essere un bel guilty pleasure estivo!

3- Ozark

Ozark

In onda da: 21 Luglio
Network: Netflix (online)
Genere: drama
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 10

Ok, di che parla? Un uomo d’affari di Chicago si trasferisce improvvisamente negli Ozark, nel Missouri, in un resort estivo. Lì deve pagare un forte debito con un trafficante di droga messicano…

Perché dovreste seguirlo: il protagonista è Jason Bateman, che ha anche diretto metà degli episodi. L’ambientazione è intrigante e la storia ha potenzialità… ed è stato descritto come la risposta di Netflix a Breaking Bad!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: mi aspetto una bella storia adulta!

2- Room 104

Room 104

In onda da: 28 Luglio
Network: HBO (USA)
Genere: comedy / drama / horror
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 12

Ok, di che parla? In una stanza d’albergo può succedere veramente di tutto… ecco le storie di chi ha alloggiato nella stanza 104!

Perché dovreste seguirlo: HBO ci punta moltissimo, il trailer era intrigante e sembra che si tratterà di un bizzarro mix di generi che non dovrebbe annoiare…

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: la novità più interessante dell’estate

1- Game of Thrones (settima stagione)

Game of Thrones

In onda da: 16 Luglio
Network: HBO (USA)
Genere: fantasy
Durata: 60 minuti
Numero episodi: 7

Ok, di che parla? La saga del ghiaccio e del fuoco è arrivata quasi alla conclusione, e la guerra nel continente di Westeros sembra dover divenire sempre di più qualcosa di più grande che un semplice scontro tra casate rivali… sarà in gioco il destino dell’uomo?

Perché dovreste seguirlo: il ritmo si è elevato tantissimo, sette sole puntate dovrebbero garantire una coerenza anche stilistica ancora maggiore e un respiro epico più elevato. Abbiamo finalmente superato definitivamente le trame dei libri, e ora si può volare!

Il (pre)giudizio del Cumbrugliume: sono già eccitato.

3 comments to Cinque nuove serie tv da guardare nel mese di Luglio

  • Cassidy  says:

    «Gli scienziati scoprono che tra sei mesi un asteroide colpirà la terra… come fare a fermarlo?»
    Non ci pensa Bruce Willis di solito a questo tipo di problemi? 😉

    “Midnight, Texas” non sembra male, vedremo cosa combineranno con il finale di “Giocotrono”. Cheers!

  • Pietro Sabatelli  says:

    Mese niente male, e se non sbaglio comincia anche Riviera su Sky Atlantic 😉

  • babol81  says:

    Quello della stanza sembra al momento quello più intrigante. Vedremo un po’ 🙂

Rispondi