Venerdì Gnocca #158: Abigail Ratchford

Sono queste le storie che piacciono ai lettori del Cumbrugliume: storie di riscatto sociale, di persone di origini umili che arrivano al successo, storie che possono servire da ispirazione per ognuno di noi. Storie come quella di Abigail Ratchford.

ABIGAIL RATCHFORD

Abigail Ratchford

È stato il buon vecchio Cassidy a segnalarmi questa simpatica (non ci posso fare niente, mi stanno tutte simpatiche!) 25enne proveniente da Scranton in Pennsylvania, città che non a caso ha dato i natali anche a Joe Biden e Cynthia Rothrock. Fino a cinque anni fa la Ratchford era una barista squattrinata. Prendeva lo stipendio minimo e riusciva a malapena a pagarsi l’affitto del suo piccolissimo appartamento. Partecipare al concorso di Miss Pennsylvania le ha dato una nuova fiducia nei suoi mezzi: ne è seguita una nuova attenzione alla promozione della sua immagine nei social, foto sempre più bollenti ed apprezzate… la notorietà!

Abigail Ratchford

Nel 2014 Abigail Ratchford si è trasferita a Los Angeles e la sua immagine ha cominciato ad apparire su pubblicità di livello nazionale. Maxim, Esquire, Playboy, Sports Illustrated hanno fatto a gara per ottenere le sue foto, ed è facile capire perché.

Abigail Ratchford

Pare che nel 2016 solo i suoi selfie pubblicati sui social le abbiano fruttato circa 140000€. Spiccioli. La gnocca di questo venerdì è apparsa spesso anche in televisione su TMZ, ma è soprattutto sui social che continua a far furore. Di lei piacciono soprattutto due cose.

Abigail Ratchford

La prima, chiaramente, è l’eleganza. La seconda ora non mi viene in mente ma credo che sia la simpatia.

Abigail Ratchford

Ah no, scusate, era la passione per gli animali. Come ho fatto a scordarmene proprio non lo so… Vi lascio al resto delle sue foto e… che la vostra vicina di ombrellone abbia i suoi stessi due pregi!

3 comments to Venerdì Gnocca #158: Abigail Ratchford

  • Pietro Sabatelli  says:

    Ma mi leggi nel pensiero? no perché conosco benissimo anche questa “sellerona”…e niente, davvero complimenti 😉

  • Cassidy  says:

    Che ci vuoi fare, piacciono a tutti… Le storie di redenzione alla Rocky, mi sono dimenticato di dirlo 😉 Sapevo che grazie ad entrambe le sue caratteristiche, questa ragazza era perfetta per la tua rubrica! Cheers

  • Marco “Cannibal Kid” Goi  says:

    La sua è una storia davvero commovente.
    E soprattutto toccante. 🙂

Rispondi