Venerdì Gnocca #165: KANA

Venerdì Gnocca #165: KANA

Sono un illuso. Pensavo che nel mondo delle gnocche cosplayer Jessica Nigri fosse il top. E invece… Dal nulla è spuntata sulla mia bacheca KANA.

Kana

E uno a questo punto potrebbe pensare “beh, cosa ha di così speciale?” Oh, beh…

KANA

Ora capite, no?

Dunque, KANA è una cosplayer. Nome vero… non lo so. Non conosco neppure un decimo dei personaggi che interpreta e dei quali crea i costume, ma che importa? Sostanzialmente so che è una ragazzetta tedesca che ormai da più di dieci anni si diverte così.

KANA

Per gli amanti di rotondità e burrosità, difficile immaginare qualcosa di meglio. Purtroppo, come per la Nigri, anche KANA si ferma a un erotismo soft, senza mostrarci le sue prorompenti nudità. Ma a volte immaginare è persino meglio che vedere, no?

KANA

No, avete ragione… scherzavo.

Per gli amanti del genere, KANA ha appena aperto un proprio Patreon dove potete pagarla per continuare a fare set fotografici di questo tipo. Se siete indecisi, intanto potete dare un’occhiata alla sua pagina Instagram, o a quella facebook. O potete continuare a guardare qui sotto! 😉

…ecco, questo è un colpo al cuore.

logo

Related posts

Anche i mostri si innamorano!

Anche i mostri si innamorano!

Dunque, ci siamo! È arrivato il giorno dell'uscita ufficiale di Anche i mostri si innamorano, la mia raccolta di racconti edita da Dark Abyss Edizioni. Da oggi potreste acquistare il libro "wherever books are sold", come dicono gli americani; io vi consiglio di prenotarlo nella vostra...

Vincenzo!

Vincenzo!

Cosa sto guardando in questi giorni? Potrei dedicarmi a film con budget di centinaia di milioni, a serie pluripremiate, a pellicole horror importantissime, a recuperi di classici dimenticati... E invece sto guardando una serie coreana. Una serie coreana che parla di un mafioso coreano...

Kebabbari vs Alieni!

Kebabbari vs Alieni!

Alvaro è uno studente universitario. O almeno, tecnicamente potrebbe definirsi tale, ma la verità è che il suo libretto universitario giace pressochè intonso dentro un cassetto, chissà poi quale. Nella grande città ci sono troppe distrazioni per pensare allo studio. Troppe feste, troppe...

3 Comments

  1. Cassidy 29 September 2017
    Rispondi

    Lo dico sempre che il cosplay dovrebbe essere considerato sport estremo, ma non per chi lo pratica, ma per i poveri nerd che vanno ad una fiera per comprare fumetti e si trovano davanti una così. Cheers

  2. Lucius Etruscus 29 September 2017
    Rispondi

    Ma perché quando mi ritrovo in mezzo alle cosplay… nessuna assomiglia vagamente a questa? 😛

  3. Pietro Sabatelli 30 September 2017
    Rispondi

    Certo che ha, letteralmente, due occhi stupendi 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.