La recensione che mi rallegra: Monster Tai-Riku – Not a Problem

Coez mi ha depresso talmente tanto che non potevo fare altro che aprire Spotify e cercare tra le ultime uscite rock qualcosa che mi incuriosisse. Tra i vari Weezer, Pearl Jam e Marilyn Manson facevano capolino questi Monster Tai-Riku, un gruppo giapponese mai sentito… Visto che sto proprio in questi giorni prenotando il viaggio in Giappone che farò tra marzo ed aprile, l’ho preso come un segno del destino. Ascoltiamolo!

Cari amici, ci voleva proprio! E ascoltate il pezzo sotto, che è meglio ancora.

Nelle foto pubblicitarie del disco nella loro pagina facebook i Monster Tai-Riku si definiscono Soul, hip-hop, progressive rock e rythm and blues… ma manca un genere fondamentale per definirli: il FUNK! Anzi, se dovessi trovare solo due parole per descriverli direi funky-blues! Purtroppo faccio un po’ fatica a tradurvi i testi dal giapponese, ma sono davvero tanti i pezzi con i quali è impossibile non smuovere il piedino, trascinati da una chitarra che straborda groove, e da un’armonica che potrebbe essere venuta fuori direttamente dalle paludi della Louisiana. A quanto ho intuito hanno avuto diverse formazioni nel corso degli anni (la signorina dietro le pelli per esempio non è presente nei video più vecchi), ma la loro produzione non si è mai fermata, visto che sono al sesto album in sei anni! Ci sono solamente un paio di riempitivi, per il resto Not a Problem è una piccola bomba atomica che mi ha colto completamente di sorpresa. La dimensione ideale di gruppi come loro è sempre quella dal vivo, quindi giuro che se suoneranno a Tokyo nei giorni in cui sarò in città mi fionderò a vederli!

E soprattutto, grazie per avermi fatto dimenticare Coez.

Voto: **** 1/2

Related posts

Il Cumbrugliume va in Giappone – Capitolo tre

Il Cumbrugliume va in Giappone - Capitolo tre

Clicca qui per leggere la prima parte del mio viaggio Clicca qui per leggere la seconda parte Quindi dovremmo essere pronti per la terza, no? 31/03/2018 Finora siamo stati decisamente fortunati col meteo: anche oggi sole e 20°C, temperatura ideale per le nostre lunghissime camminate...

Killing Eve è una lezione di cazzutaggine e tensione sessuale

Killing Eve è una lezione di cazzutaggine e tensione sessuale

KILLING EVE Creato da Sally Woodward Gentle e Phoebe Waller-Bridge Con Sandra Oh, Jodie Comer, Fiona Shaw, Kim Bodnia In onda dall'8 Aprile 2018 Network originale: BBC America In Italia: inedito Genere: spionistico Durata: 45 minuti Episodi: 8 (già confermata una seconda...

Le cose che mi piacciono dalla A alla Z

Le cose che mi piacciono dalla A alla Z

Lo rubo a Pensieri Cannibali, che a sua volta l'ha rubato a Pietro Saba, che l'ha rubato a un altro blog che al mercato suo padre comprò. Ecco il giochino dell'estate, se vi va fatelo anche voi. Tanto è semplice capire come funziona, no? A come ACCUMULARE COMPULSIVAMENTE TROIAI Mia moglie...

2 Comments

  1. rikynova83 11 November 2017
    Rispondi

    Il primo pezzo mi sembra molto nello stile dei Red Hot Chili Peppers. Ho detto una stupidaggine?

    • cumbrugliume 11 November 2017
      Rispondi

      No, hai ragione, that’s funky!

Rispondi